Il viaggio quindicennale della Famiglia Ricchiuti verso l'eccellenza dell'olio d'oliva

La famiglia dietro Enzo Olive Oil ha costruito una neonata azienda olivicola per uno dei marchi più premiati del Golden State.

Vincent (a sinistra) e Patrick Ricchiuti
Di Thomas Sechehaye
27 novembre 2023 23:51 UTC
805
Vincent (a sinistra) e Patrick Ricchiuti

Per più di 100 anni, la famiglia Ricchiuti ha coltivato nel cuore della Central San Joaquin Valley, in California.

La storia della famiglia inizia con un viaggio dall'Italia natale di Vincenzo Ricchiuti e con la fondazione dell'azienda agricola di famiglia nel 1914.

Ogni volta che realizzi un prodotto che ottiene il riconoscimento nella fascia più alta di talento, è una sensazione meravigliosa.- Vincent Ricchiuti, COO, Enzo Olive Oil

Con la creazione di Olio d'oliva Enzo quindici anni fa, hanno esteso l'eredità di famiglia al regno della produzione di olio d'oliva biologico.

"Enzo Olive Oil Co. è stata fondata tecnicamente nel 2008, anche se la mia famiglia coltiva nella San Joaquin Valley da quattro generazioni ", ha detto il co-fondatore e direttore operativo Vincent Ricchiuti Olive Oil Times.

Vedi anche:Profili del produttore

"Storicamente, eravamo un’azienda di mandorle e frutta fresca (P – R Farms)”, ha spiegato. "Nel 2008, per vari motivi, sapevamo di voler diversificare la nostra attività”.

"Fortunatamente, stavamo guardando al futuro”, ha detto. "Mio papà, Patrick Ricchiuti, siede sull'Ag. Consiglio di fondazione della Fresno State [California State University, Fresno] e abbiamo visto come la produzione di olio d'oliva fosse il futuro, quindi abbiamo deciso di piantare i nostri primi ulivi ad altissima densità ", ha affermato.

Da quella decisione, l'azienda si è concentrata sulla qualità, e gli sforzi della vendemmia precedente sono stati premiati con tre Gold Awards all'edizione 2023 NYIOOC World Olive Oil Competition.

Tuttavia, il raggiungimento di una qualità pluripremiata dai loro uliveti biologici non è avvenuto da un giorno all'altro e Ricchiuti ha riflettuto su come i primi anni fossero pieni di domande e sperimentazioni.

"Nel 2011 abbiamo avuto la nostra prima raccolta delle olive e la nostra prima frangitura dell'olio d'oliva. Sono sicuro che puoi immaginare che il primo anno è stato pieno di tentativi ed errori: lunghi giorni e lunghe notti cercando di capire le cose", ha detto sorridendo. "Vedendo quanto siamo cresciuti come azienda, è bello rifletterci quando ripensiamo e realizzare quanto non sapevamo quando abbiamo iniziato."

Oggi il frantoio Enzo è pronto per la performance. Il mulino è immerso nei pittoreschi uliveti nella valle centrale di San Joaquin. In Enzo, l'intero processo di produzione dell'olio d'oliva viene eseguito in loco, il che, secondo Ricchiuti, consente al suo team di garantire la qualità dall'inizio alla fine.

Gli ulivi biologici sono piantati in questo clima di crescita ottimale, simile alla regione mediterranea. Ricchiuti e suo padre coltivano e curano con cura gli alberi tutto l'anno.

Una volta raccolte, le olive vengono immediatamente trasportate dall'oliveto allo stabilimento per la molitura. Il risultato è pluripremiato olio extravergine d'oliva.

"Il Vendemmia 2023 sta andando alla grande finora. Stiamo assistendo ad una grande produzione”, ha detto Ricchiuti. "Stiamo raccogliendo alcune superfici giovani e frutteti del primo anno insieme ad alberi più vecchi che stanno tutti producendo frutti davvero ottimi."

La San Joaquin Valley ha avuto un anno relativamente fresco nel 2023. Di conseguenza, Ricchiuti ritiene che Enzo stia vedendo ottimi rendimenti petroliferi prima del previsto.

"Utilizziamo una tecnologia all'avanguardia che ci consente di valutare il momento migliore per iniziare la raccolta per massimizzare la resa e il sapore", ha affermato. "Per questo motivo, abbiamo potuto dare il via al nostro raccolto il prima possibile, il 17 ottobreth, il che è un ottimo segnale mentre ci avviciniamo al più fresco novembre”.

pubblicità

Ricchiuti ha aggiunto che questa vendemmia è stata molto diversa dalla precedente, che Enzo ha concluso poco prima dell'inizio di una delle Gli inverni più piovosi della California nella memoria recente.

"Non lo dimenticherò mai; abbiamo terminato il raccolto intorno a mezzogiorno dell'ultimo giorno – e all'una del pomeriggio ha iniziato a piovere e non si è più fermato”, ha detto. "Siamo stati molto fortunati ad essere riusciti a terminare il raccolto appena in tempo”.

profili-la-migliore-produzione-di-olio-d-oliva-nord-america-la-famiglia-ricchiuti-15-anni-di-viaggio-verso-l-eccellenza-dell-olio-d-oliva-tempi-dell-olio-d-oliva

Patrick Ricchiuti ha piantato uliveti ad altissima densità in 2008, dopo aver visto il potenziale della produzione di olio d'oliva nel Golden State.

"La sfida più grande per l'olio d'oliva è la stessa sfida che le persone nel settore agricolo di tutto il mondo stanno affrontando in questo momento: il tempo ", ha aggiunto Ricchiuti. "Fa sempre bel tempo con l'olio d'oliva.

L'azienda ha affrontato varie altre sfide per arrivare al punto di ottenere i migliori premi nel più grande concorso mondiale sulla qualità dell'olio d'oliva. Clima irregolare, condizioni umide, siccità e caldo estremo sono solo alcune delle condizioni climatiche che Enzo ha sperimentato negli ultimi anni.

pubblicità

"La siccità è una preoccupazione, qualcosa che stiamo vedendo verificarsi in tutto il continente europeo e che quest'anno influenzerà i produttori", ha affermato. "Ma un’annata piovosa corre anche il rischio di non riuscire a raccogliere il raccolto, di non riuscire a far entrare e uscire i mietitori dal campo”.

Ricchiuti ha affermato che la famiglia si impegna ad essere amministratori responsabili degli uliveti e della fattoria. Questo processo richiede una valutazione, un aggiornamento e un’implementazione continui di pratiche di coltivazione sostenibili, economiche e rispettose dell’ambiente.

Gli sforzi sono costanti per ridurre l’impronta di carbonio, compreso l’uso dell’energia solare, irrigazione all'avanguardia e garantire che tutti i sottoprodotti vengano riutilizzati.

Altri ulivi sono all'orizzonte, poiché Ricchiuti si impegna a soddisfare le richieste dei clienti per olio d'oliva biologico di alta qualità.

"Per quanto riguarda il futuro della nostra azienda, prevediamo di continuare a piantare ulivi e a far crescere il nostro marchio di olio d'oliva, sperando di spingere avanti la categoria coltivata in California ", ha affermato Ricchiuti.

profili-la-migliore-produzione-di-olio-d-oliva-nord-america-la-famiglia-ricchiuti-15-anni-di-viaggio-verso-l-eccellenza-dell-olio-d-oliva-tempi-dell-olio-d-oliva

Dal 2018, l'Olio d'Oliva ENZO ha ottenuto 14 premi al NYIOOC World Olive Oil Competition.

"Più le persone assaggiano e conoscono l'olio d'oliva della California, più iniziano a fidarsi di esso e a riconoscerlo come qualità premium ", ha aggiunto. "Lavoriamo a stretto contatto con il COOC (California Olive Oil Council) per contribuire a diffondere questo messaggio; tutto il nostro olio d'oliva porta il sigillo COOC.

All'inizio di quest'anno, l'azienda guadagnato tre premi d'oro al Concorso Mondiale per il suo marchio Delicate, un'Arbequina biologica di media intensità; Marchio medio, un Arbosana medio biologico; e il marchio Bold, un mezzo biologico Koroneiki.

"Ogni volta che realizzi un prodotto che guadagna il riconoscimento dei più alti livelli di talento, è una sensazione meravigliosa”, ha detto Ricchiuti. "Per noi, [il NYIOOC è] come una pagella che ci dice quanto bene stiamo andando tra i migliori produttori del mondo.

"Un Gold Award a New York significa di più perché la qualità delle proposte è altissima; è fantastico mostrare cosa stiamo facendo qui in California e speriamo di continuare a elevare la nostra posizione come regione produttrice di olio d'oliva di alta qualità a livello globale.



Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati