La gestione dell'irrigazione all'avanguardia porta a un aumento dei raccolti in California

Per resistere a un clima che cambia, sono fondamentali nuovi approcci per la gestione e l'ottimizzazione dell'irrigazione.

Di Thomas Sechehaye
14 agosto 2023 16:54 UTC
694

Secondo il Sacramento Bee, i meteorologi prevedono che le temperature sopra la norma in California potrebbero peggiorare le condizioni di siccità dello stato.

La California sta avendo un estate pericolosamente calda. Le previsioni stagionali della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) rivelano una probabilità dal 33 al 60% che il clima della California sarà più caldo del solito per questo periodo dell'anno.

Si irriga per riempire il profilo del suolo a valori che non causino più stress alle piante facendo attenzione a non superare la capacità di ritenzione idrica del suolo.- Nathan Azevedo, fondatore, WaterLab

Con condizioni climatiche più calde all'orizzonte, i produttori di olive cercano soluzioni per gestire l'approvvigionamento idrico e ottimizzare l'irrigazione.

"At Proprietà di Cobram, crediamo fermamente che il cibo che mangiamo e il modo in cui lo produciamo determineranno la salute delle persone e del pianeta ", ha dichiarato Leandro Ravetti, capo produttore di olio d'oliva e co-amministratore delegato dell'aziendo olive oil Times.

Vedi anche:Efficienza idrica e sostenibilità devono andare di pari passo nell'uliveto

"Negli ultimi 20 anni, Cobram Estate e il suo sistema di coltivazione Oliv.iQ hanno costantemente implementato misure appropriate sia dal punto di vista agricolo che industriale per massimizzare l'uso efficiente dell'acqua", ha aggiunto.

Lo ha detto Nathan Azevedo, fondatore e proprietario di WaterLab Olive Oil Times che l'installazione e la gestione dei sistemi di irrigazione è uno dei compiti più difficili che devono affrontare gli agricoltori del Golden State.

Azevedo ha venduto la maggior parte dell'azienda a GrowWest nel 2021, ma continua a essere coinvolto come proprietario. WaterLabs fornisce tecnologia e servizi di consulenza per frutteti e vigneti nella regione di Northern Sacramento.

Con i dati attivi, Azevedo ha affermato che i coltivatori sono in una posizione unica per sviluppare, gestire e monitorare l'utilizzo dell'acqua a lungo termine per raccolti di successo.

Ha descritto come il servizio aiuta i coltivatori a decidere quando iniziare e per quanto tempo irrigare.

"Utilizziamo strumenti basati sulle piante combinati con sensori di umidità del suolo per fornire l'intera visione sopra e sotto terra del sistema di coltivazione", ha affermato Azevedo.

"L'irrigazione è complessa", ha aggiunto. "Gli strumenti basati sulle piante, come una bomba a pressione, forniscono un indicatore che mostra quando una pianta è stressata. Usando queste informazioni, i coltivatori possono irrigare quando la pianta inizia a essere stressata".

"Il passo successivo sono i sensori sotterranei, come la sonda per l'umidità del suolo. Questa indicazione aiuta i coltivatori a determinare per quanto tempo continuare l'irrigazione", ha continuato Azevedo. "Si irriga per riempire il profilo del suolo a valori che non causano più stress alle piante, facendo attenzione a non superare la capacità di ritenzione idrica del suolo.

Secondo Azevedo, questo approccio olistico è necessario per massimizzare la resa utilizzando nel modo più efficiente possibile risorse idriche limitate.

"La maggior parte delle persone non usa nessuno strumento che le aiuti a prendere decisioni sull'irrigazione, oppure usa solo uno strumento e trascura gli altri”, ha detto. "Alcuni agricoltori usano i valori di evapotraspirazione per aiutare a stimare la perdita d'acqua delle colture dimenticando che il calcolo dell'evapotraspirazione non tiene conto della capacità di ritenzione idrica del suolo o del tasso di infiltrazione.

"Se applichi acqua, hai calcolato di aver perso, ma quell'acqua applicata non è in grado di penetrare nel tuo terreno argilloso o in grado di essere trattenuta dal tuo terreno ghiaioso, allora la tua irrigazione potrebbe non alleviare in modo adeguato lo stress delle tue piante ", Azevedo aggiunto.

Alcuni agricoltori possono utilizzare la bomba a pressione solo per calcolare il potenziale idrico dello stelo e lo stress delle loro piante, dimenticando che il sistema del suolo sotterraneo è il mezzo da cui le loro piante recuperano l'acqua.

pubblicità
pubblicità

"Concentrarsi solo sul sistema fuori terra può causare un impoverimento troppo grave del suolo a valori irrecuperabili nella calda stagione estiva e portare a uno stato di stress costante per la pianta fuori terra ", ha affermato Azevedo.

"L'opposto, irrigare troppo a lungo e riempire eccessivamente il substrato del suolo a livelli superiori alla capacità di ritenzione idrica del campo, potrebbe portare a condizioni anaerobiche del suolo che causano la proliferazione di malattie delle radici e il declino della pianta fuori terra ", ha aggiunto.

Inoltre, alcuni agricoltori utilizzano solo sonde del suolo per aiutare a prendere decisioni sull'irrigazione e trascurano il modo in cui la loro manipolazione dei livelli di umidità del suolo influisce sullo stress della pianta in superficie.

Vedi anche:Ricercatori in California testano nuove soluzioni per la mosca delle olive

Con il riscaldamento climatico della California, la nuova tecnologia offre l'opportunità di ottimizzare i raccolti. Ravetti ha spiegato le azioni chiave di Cobram Estate per massimizzare l'utilizzo dell'acqua per rese robuste.

"[Stiamo implementando] sistemi di irrigazione secondo una mappatura del suolo completa ed esaustiva", ha affermato Ravetti. "Questo aiuta a determinare le aree adatte per lo sviluppo e i design delle valvole e le disposizioni del cambio più appropriati.

Ha aggiunto che l'azienda, uno dei maggiori produttori di olio d'oliva negli Stati Uniti, ha adottato sofisticati sistemi di irrigazione pressurizzata a basso volume per ridurre al minimo le inefficienze, protocolli di programmazione dell'irrigazione all'avanguardia e sistemi di monitoraggio del suolo e degli alberi per valutare come l'irrigazione colpisce ogni albero.

"[Cobram Estate ha anche collaborato] con gruppi ambientalisti per monitorare e migliorare le prestazioni ambientali delle sue proprietà", ha affermato Ravetti. "Ciò ha incluso l'installazione e il monitoraggio regolare di diversi piezometri [un dispositivo utilizzato per misurare la pressione del liquido] per prevenire la lisciviazione profonda.

Ha aggiunto che il sistema proprietario Oliv.iQ di Cobram Estate combina diversi elementi per determinare e monitorare le decisioni quotidiane sull'irrigazione.

"Utilizziamo stazioni meteorologiche e dati climatici in tempo reale per calcolare l'evapotraspirazione del sistema mentre monitoriamo i livelli di umidità del suolo attraverso sonde e metodo di rilevamento diretto e le condizioni dell'albero attraverso sensori del tronco e camere a pressione ", ha affermato Ravetti. "Tutte queste informazioni sono integrate da regolari immagini satellitari e fotografie aeree delle nostre aziende agricole, che ci consentono di seguire l'evoluzione dei più comuni indici di crescita delle colture".

"A causa dell'adozione di queste pratiche agricole più sostenibili ed efficienti, nonché di rese significativamente più elevate (in litri di olio per acro) rispetto alla media del settore, si stima che i nostri oliveti producano olio d'oliva con un consumo di acqua inferiore del 37% per tonnellate di petrolio rispetto alla media del settore”, ha aggiunto.

Tradizionalmente, le olive sono state coltivate come coltura non irrigua adatta alle zone aride del Mediterraneo. Ciò dimostra livelli di produzione accettabili con poche interferenze pur possedendo la capacità di sopravvivere a periodi prolungati di siccità.

"La ricerca ha dimostrato che oliveti ben gestiti con un'adeguata irrigazione producono un notevole aumento della resa degli oliveti ", ha affermato Ravetti. "Olive come raccolto, e olio extravergine d'oliva come prodotto, sono perfettamente posizionati per svolgere un ruolo fondamentale nella produzione alimentare sostenibile e promuovere l'adozione di diete sane e sostenibili".

"Inoltre, quando si tratta di utilizzare l'acqua, le olive mantengono uno dei requisiti idrici più bassi utilizzando dal 30 al 50 percento in meno di acqua rispetto alla maggior parte delle noci e degli alberi da frutto ", ha aggiunto Ravetti.

La gestione integrata dell'acqua comprende tecnologie di irrigazione strategiche, la qualità dell'acqua e la nutrizione delle colture e possono consentire ai coltivatori di centrare il bersaglio dell'acqua nei loro frutteti, vigneti e oliveti.

"È, a nostro avviso, un approccio olistico che utilizza più strumenti e sensori per aiutare a prendere le migliori decisioni di gestione dell'irrigazione", ha affermato Azevedo.

Una delle misurazioni chiave è la bomba a pressione. La bomba a pressione misura la forza con cui la pianta assorbe l'umidità del suolo. Man mano che l'acqua del suolo si esaurisce, la pianta deve tirare più forte per recuperare l'umidità dal terreno fino a quando alla fine tira troppo forte, appassisce e muore.

"È come la tua pressione sanguigna", ha detto Azevedo. "Se la tua pressione sanguigna è troppo alta, il tuo cuore diventa stressato e deve pompare troppo forte per recuperare il sangue dalle sue vene e inviarlo attraverso le sue arterie, portando infine alla possibilità di infarto e morte.

"Bassi valori di sangue a flusso libero e bombe di pressione portano a piante e persone sane e felici ", ha affermato Azevedo. "Piante sane e che crescono vigorosamente portano a raccolti mostruosi che portano entrate per mantenere le nostre aziende agricole in attività.



Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati