I produttori sudafricani celebrano la qualità dopo una stagione rovinata dai blackout

Sette produttori del Capo Occidentale del Sud Africa si sono uniti per vincere 16 premi record al più grande concorso mondiale sulla qualità dell'olio d'oliva.

Babylonstoren attribuisce parte del suo successo al terroir della valle del vino di Franschhoek. (Foto: Babylonstoren)
Di Lisa Anderson
27 novembre 2023 17:55 UTC
371
Babylonstoren attribuisce parte del suo successo al terroir della valle del vino di Franschhoek. (Foto: Babylonstoren)

I produttori sudafricani hanno superato interruzioni di corrente storicamente gravi e condizioni meteorologiche avverse per ottenere un successo record all’evento 2023 NYIOOC World Olive Oil Competition.

Sette produttori, principalmente del Capo Occidentale, la più grande regione di produzione del paese, si sono uniti per ottenere la cifra record di 16 premi, eclissando i record dell'anno precedente entro le sei.

I premi celebrano l’eccellente lavoro di tutto il nostro team e affermano la nostra dedizione alle migliori pratiche agricole, molitorie e produttive di cui siamo capaci.- Willie Duminy, Le olive di Porterville

Ancora più impressionante, agricoltori e mugnai hanno ottenuto un tasso di successo del 100% con 16 olio extravergine d'oliva campioni premiati tra 16 partecipanti, l'unica volta in cui un paese ha raggiunto la perfezione con più di sette partecipanti al concorso.

Produttori sudafricani ha prodotto circa 1.2 milioni di litri di olio extra vergine di oliva nella campagna 2022/23, in calo da quasi 1.7 milioni di litri l'anno precedente. Tuttavia, la qualità dei loro oli ha compensato il calo della produzione.

Vedi anche:Il miglior olio extra vergine di oliva del Sud Africa

"Siamo onorati che gli oli extra vergini di oliva sudafricani competano, riconoscano e ricevano i più alti riconoscimenti nelle competizioni internazionali ", ha detto Wendy Petersen, amministratore delegato della South African Olive Industry Association (SA Olive) Olive Oil Times.

Tra i grandi vincitori c'era il quinto produttore più grande dell'emisfero australe Tenuta di ulivi di Mardouw. Il produttore del Western Cape tra Ashton e Robertson ha vinto due Gold Awards per i suoi monovarietali Frantoio e Favolosa.

i-migliori-concorsi-di-olio-d'oliva-produzione-africa-medio-oriente-sudafricani-produttori-celebrano-la-qualità-dopo-stagione-guastata-da-blackout-tempi-dell'olio-d'oliva

Degustazione a Mardouw

"È un grande onore”, ha affermato il direttore generale Philip King. "Questo è anche Il terzo anno consecutivo per Mardouw che siamo stati premiati e ogni volta sembra la prima volta.”

King spera che la vittoria di questi premi contribuisca ad aumentare il turismo e i servizi per Mardouw Olive Estate, altri produttori nella regione e nel resto del Sud Africa.

King ha parlato di riduzione del carico, un eufemismo usato in Sud Africa per descrivere blackout continui, è stata una delle sfide più significative dell'azienda nella produzione di olio d'oliva quest'anno. "Ma abbiamo elettricità di riserva sotto forma di un generatore”, ha detto. "Il lavoro doveva continuare”.

A circa 150 chilometri a ovest di Mardouw Olive Estate, Babylonstoren è stato un altro dei pluripremiati del paese, ottenendo tre Gold Awards per i suoi monovarietali Coratina e Frantoio insieme a una miscela.

i-migliori-concorsi-di-olio-d'oliva-produzione-africa-medio-oriente-sudafricani-produttori-celebrano-la-qualità-dopo-stagione-guastata-da-blackout-tempi-dell'olio-d'oliva

(Foto: Babylonstoren)

"Siamo assolutamente entusiasti e onorati di aver ricevuto questo riconoscimento ", ha affermato Petrus van Eeden, specialista di olive di Babylonstoren.

Ha aggiunto che i premi dimostrano che l'olio extra vergine di oliva dell'azienda è altrettanto buono o migliore dei suoi concorrenti, soprattutto del marchio stabilisce un'impronta negli Stati Uniti.

"Poiché il nostro olio d'oliva è già presente negli Stati Uniti, che miriamo ad espandere, partecipare al concorso è stata una scelta naturale ", ha affermato van Eeden.

Ha attribuito il successo dell'azienda alla sua prima partecipazione alla competizione al terreno argilloso e al soleggiato clima mediterraneo sulle pendici di Simonsberg nella valle del vino di Franschhoek, dove l'azienda coltiva 14 cultivar.

Van Eeden ha affermato che il team di produzione di Babylonstoren ha dovuto affrontare notevoli quantità di pioggia durante il raccolto, il che ha presentato diverse sfide.

"Ha reso il processo di raccolta più complesso e ha rallentato le nostre operazioni”, ha affermato. "La pioggia ha ritardato la maturazione delle olive, determinando una stagione di raccolta più lunga del previsto.

pubblicità
pubblicità

Tuttavia, Van Eeden ha aggiunto che sono riusciti a raccogliere olive di qualità eccezionale nonostante questi ostacoli.

Più a nord, Olive Porterville ha continuato la sua lunga serie di successi alla competizione mondiale, vincendo due Gold Awards e un Silver Award per il marchio Andante.

"I premi celebrano l’eccellente lavoro di tutto il nostro team e affermano la nostra dedizione alle migliori pratiche agricole, molitorie e produttive di cui siamo capaci”, ha dichiarato il co-proprietario Willie Duminy Olive Oil Times.

Porterville Olives ha vinto due Gold Awards per i suoi monovarietali Favolosa e Nocellara del Belice e il Silver Award per una miscela delicata.

Duminy ha detto Porterville NYIOOC i premi dimostrano che la parte occidentale della provincia del Capo Occidentale ha i produttori, le competenze, il clima e il terroir necessari per una produzione di olio d'oliva di livello mondiale.

"Il nostro marchio Andante celebra questo e ha ottenuto notevole seguito e consensi, grazie al supporto e all'incoraggiamento forniti da NYIOOC premi”, ha detto.

Duminy ha descritto il recente raccolto nella Wêreldsgeluk Olive Estate, dove l'azienda produce il suo olio d'oliva, come leggermente inferiore alla media.

Ha detto che le temperature diurne durante la raccolta anticipata erano elevate, richiedendo il raffreddamento della frutta prima della frantumazione. Anche le interruzioni intermittenti della fornitura di energia elettrica dovute alla riduzione del carico hanno reso difficile la tempistica delle operazioni di raccolta e raffreddamento.

"Per il resto, in generale abbiamo avuto condizioni favorevoli e un raccolto congeniale", ha detto, aggiungendo che gli alberi godono di un buon equilibrio tra sole, pioggia e vento grazie all'ambiente e al clima favorevoli.

"Ci prendiamo cura di loro, li nutriamo e li manteniamo sani al meglio delle nostre capacità poiché sono i veri progenitori del nostro olio d'oliva ", ha affermato Duminy. "Controlliamo attentamente la temperatura della frutta prima del lavaggio e della frantumazione e manteniamo meticolosamente puliti il ​​nostro stabilimento e la nostra struttura di produzione.

Ha aggiunto che osservare la pasta, assaggiarla e valutare l'aroma e la sensazione in bocca dei loro oli durante tutto il processo forniscono un feedback significativo e informano sugli aggiustamenti apportati ai parametri di lavorazione.

Nick Wilkinson, il comproprietario di Oliveto Rio Largo, anch'esso situato tra Robertson e Ashton nel Capo Occidentale, era un altro volto familiare del NYIOOC, vincendo un Gold Award.

i-migliori-concorsi-di-olio-d'oliva-produzione-africa-medio-oriente-sudafricani-produttori-celebrano-la-qualità-dopo-stagione-guastata-da-blackout-tempi-dell'olio-d'oliva

Brenda Wilkinson, comproprietaria di Rio Largo Olive Estate, illustra le opzioni di packaging creativo dell'azienda. (Foto: Tenuta Oliva Rio Largo)

“[Vincendo al NYIOOC] dimostra che il nostro piccolo angolo del globo, non noto per la produzione di olio d'oliva, può eccellere in termini di qualità ", ha detto Wilkinson Olive Oil Times.

"La nostra produzione nell’emisfero meridionale viene immessa sui mercati internazionali quando gli oli dell’emisfero settentrionale hanno già dai sei ai sette mesi”, ha affermato, "Dato il nostro profilo di qualità come giudicato nel NYIOOC, possiamo offrire olio fresco di prima qualità ai consumatori più esigenti di tutto il mondo per il rilascio nel mese di luglio di ogni anno”.

Wilkinson ha affermato il loro costante record di successi al NYIOOC negli ultimi anni dà credito al proprio profilo di qualità nel mercato internazionale.

"Un’altra vittoria si basa sulla nostra credibilità di non essere una meraviglia di un anno”, ha affermato. "Non dobbiamo stare indietro rispetto ai produttori tradizionali del bacino del Mediterraneo, ma piuttosto competere frontalmente con il vantaggio dell’olio fresco ogni anno a luglio”.

"Ci sono sfide ogni anno poiché le stagioni e i raccolti variano da pesanti a leggeri”, ha aggiunto Wilkinson. "Il mio compito come produttore di olio è semplicemente quello di adattare i modelli di lavorazione per produrre la migliore qualità possibile”.

Wilkinson ha affermato che, essendo una regione in via di sviluppo, il Sudafrica si trova ad affrontare ulteriori sfide legate a un’infrastruttura statale inaffidabile, con periodici black-out elettrici, strade dissestate e il peso di un servizio civile scarsamente qualificato.

"Ma ehi, questo è normale per noi e semplicemente lo gestiamo”, ha detto. "Rio Largo ha investito in un impianto di energia solare per renderci autosufficienti [dalla riduzione del carico], e così andrà avanti”.


Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati