L'importatore belga emergente punta sulla scena mondiale

I fondatori di ASUR acquistano oli pluripremiati dalla Grecia per venderli in Belgio e nei Paesi Bassi, affrontando le sfide associate ai nascenti mercati dell'olio d'oliva.

Tom Suring ha co-fondato ASUR per portare olio extravergine di oliva di alta qualità in Belgio e nei Paesi Bassi. (Foto: ASUR)
di Wasim Shahzad
3 gennaio 2024 18:18 UTC
524
Tom Suring ha co-fondato ASUR per portare olio extravergine di oliva di alta qualità in Belgio e nei Paesi Bassi. (Foto: ASUR)

Conosciuto per il suo cioccolato, la Commissione Europea e il luogo della famosa battaglia di Waterloo, in Belgio e olio extravergine d'oliva sono tutt'altro che sinonimi.

Tuttavia, l’ottavo paese più grande (per popolazione) nell’Unione Europea a 27 membri è anche l’ottavo paese consumatore di olio d’oliva nel blocco e il terzo paese consumatore non produttore.

Il mercato dell'olio d'oliva di alta qualità in Belgio e nei Paesi Bassi è infatti una nicchia specializzata, che presenta una serie unica di sfide quando si tratta di acquisire clienti- Tom Suring, fondatore, ASUR

Secondo i dati del Consiglio oleicolo internazionale, gli 11.7 milioni di abitanti del Belgio hanno consumato circa 13,000 tonnellate di olio d'oliva nella campagna agricola 2022/23. Tra i paesi non produttori, solo la Germania e i Paesi Bassi, che sono significativamente più popolati, hanno versato più olio d’oliva.

Sede di considerevoli diaspore provenienti da tutto il Mediterraneo – i belgi di origine italiana e marocchina costituiscono due dei tre gruppi più grandi di immigrati e dei loro discendenti – forse non è così sorprendente che l’importatore belga ASUR è riuscito a procurarsi uno dei migliori oli extra vergini di oliva al mondo nella campagna agricola 2022/23.

Vedi anche:Profili del produttore

"Il nostro olio d'oliva è prodotto con olive coltivate in Grecia, precisamente nelle vicinanze dell'antica Olimpia ", ha detto il fondatore e proprietario Tom Suring Olive Oil Times. "Qui, l'arte della produzione dell'olio d'oliva prospera attraverso un processo caratterizzato da una meticolosa attenzione ai dettagli.

"Utilizziamo olive provenienti da uliveti scelti con cura, che sono soggetti a controllo annuale da parte del nostro agronomo, che garantisce che la qualità del nostro prodotto finale rimanga senza compromessi ", ha aggiunto.

L'idea alla base di ASUR, che ha dimostrato la sua qualità vincendo un Gold Award per il suo Koroneiki di media intensità ai Giochi Olimpici del 2023 NYIOOC World Olive Oil Competition, è arrivato dopo che Suring ha viaggiato attraverso l'Europa meridionale e si è reso conto della differenza tra l'olio extra vergine di oliva appena prodotto che ha assaggiato lì rispetto a quello che era abituato ad acquistare al supermercato a casa.

"Viaggiando nell'Europa meridionale, ho potuto assaporare la differenza di qualità e ho capito che la chiave per replicare i buoni sapori a casa stava nell'usare un olio superiore, ricco di sapori autentici, che si esprimesse anche sulla sua qualità. benefici alla salute, "Ha detto.

"Il nostro obiettivo era chiaro”, ha aggiunto Suring. "Volevamo offrire più di un semplice olio extra vergine di oliva. Il nostro obiettivo era fornire un olio d'oliva ricco e saporito che esaltasse i piatti in cui veniva utilizzato e potesse reggere da solo.

profili-la-migliore-produzione-di-olio-d'oliva-l'importatore-belga-emergente-in-Europa-la-punta-rivendica-sul-palcoscenico-mondiale-tempi-dell'olio-di-oliva

(Foto: ASUR)

Insieme ai suoi soci fondatori, Suring ha finalmente deciso di acquistare olio extra vergine di oliva ASUR dal Peloponneso dopo diverse visite e conferme indipendenti che alcuni degli agricoltori locali con cui intendevano lavorare producevano oli costantemente di alta qualità.

"Abbiamo trovato partner con la qualità che cercavamo”, ha affermato. "Qui possiamo acquistare da produttori locali e i nostri esperti ci seguono e garantiscono che la qualità sia conforme ai nostri standard”.

"Abbiamo visitato questa regione diverse volte e, essendo sicuri che questa zona produca una qualità molto elevata, abbiamo potuto produrre l'olio extravergine di oliva che conferisce il gusto specifico ASUR ", ha aggiunto Suring.

Come molti produttori greci, Suring ha affermato che Anno del raccolto 2023/24 nel Peloponneso non è stata buona come quella del raccolto precedente.

"La stagione 2023 nel Peloponneso sta andando relativamente bene”, ha detto. "Vediamo alcune sfide, ma queste sono per lo più legate alla quantità, non alla qualità, soprattutto per quelli che raccolgono presto. Le nostre olive sono già state raccolte e ora stiamo lavorando sulla miscelazione dei lotti per ottenere il miglior risultato possibile per i nostri clienti.

Nel complesso, Suring ha citato la scarsità d'acqua e le condizioni climatiche sempre più imprevedibili come due delle sfide più significative affrontate dagli agricoltori da cui acquista l'olio d'oliva nel Peloponneso.

"Fortunatamente, i nostri oliveti hanno il vantaggio di essere collocati in aree che vanno dai 300 ai 400 metri nell’entroterra”, ha affermato. "Questo posizionamento elevato ci ha finora protetto dai problemi di scarsità d’acqua”.

pubblicità
pubblicità

Mentre ASUR impiega un team di esperti per miscelare i suoi oli extra vergini di oliva, Suring ha affermato che una delle principali sfide per gli importatori in Belgio e nei Paesi Bassi è l'espansione dell'olio extra vergine di oliva da una nicchia a un mercato tradizionale.

"Il mercato dell'olio d'oliva di alta qualità in Belgio e nei Paesi Bassi è infatti una nicchia specializzata, che presenta una serie unica di sfide quando si tratta di acquisire clienti", ha affermato. "Nel primo anno abbiamo stabilito con successo rapporti con rinomati ristoranti, hotel e negozi gourmet. Quest’anno, che è il secondo anno, siamo sulla buona strada per aumentare le vendite dell’anno scorso”.

Come molti produttori e importatori nei mercati emergenti dell'olio d'oliva, Suring ha affermato che una delle maggiori sfide che il marchio deve affrontare è l'educazione dei consumatori riguardo al sapore dell'olio d'oliva di alta qualità.

"Nel Nord Europa ce ne sono molti olio d'oliva difettoso venduto a causa della mancanza di conoscenza su come un olio d'oliva buono e sano dovrebbe avere un odore e un sapore", ha affermato Suring. "Poiché il prezzo è basso, clienti e clienti lo accettano e acquistano questo olio d'oliva.

Facendo eco al pensiero di molti produttori intervistati do olive oil Times da ogni angolo del mondo dell'olio d'oliva, Suring ha affermato che l'olio d'oliva deve seguire le orme del vino per sviluppare la disponibilità a pagare per l'alta qualità.

"È interessante notare che, mentre i consumatori non si accontenterebbero di vino difettoso, accettano l'olio d'oliva con difetti ", ha affermato. "Tuttavia, credo che stiamo iniziando ad assistere a un cambiamento, che mi ricorda la trasformazione che abbiamo visto nel settore del caffè."

"Ho anche notato l'emergere di diversi giovani marchi di olio d'oliva sul mercato e credo sinceramente che il mercato sia abbastanza grande ", ha aggiunto Suring. "Ciò che è importante per me è la missione continua di educare e convincere clienti e consumatori sul valore dell'investimento in olio extravergine di oliva di buona qualità. È gratificante vedere quando i nostri clienti si trasformano nei nostri più grandi promotori”.

Oltre all'alta qualità, che secondo Suring è confermata dalla vincita di premi in concorsi internazionali di qualità, ASUR enfatizza anche la presentazione, investendo in imballaggi esteticamente gradevoli per le sue bottiglie e lattine.

"Abbiamo anche fatto la scelta deliberata di investire in una bella bottiglia che potesse trovare il suo posto su ogni tavolo", ha detto Suring. "I prodotti di alta qualità ed esteticamente gradevoli distinguono ASUR dagli altri marchi sul mercato.

Guardando al futuro, Suring ha dichiarato di voler espandere le operazioni di ASUR in più paesi ma, per ora, rimane concentrato sul consolidamento della propria posizione di mercato in Belgio e Paesi Bassi.

"Nei prossimi cinque-dieci anni prevediamo una crescita significativa, consolidando la nostra posizione di azienda fiorente con un fatturato sostanziale in Belgio e nei Paesi Bassi e espandendoci in altri paesi europei, compresi i paesi scandinavi", ha affermato Suring.

"Tuttavia, nel prossimo anno, la nostra attenzione principale rimarrà sul rafforzamento della nostra posizione di mercato in Belgio e nei Paesi Bassi”, ha aggiunto. "Essendo un'azienda relativamente giovane, dobbiamo assicurarci di costruire una base solida prima di espanderci in nuovi mercati."


Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati