I produttori francesi celebrano la superba mostra a NYIOOC

I produttori della Francia meridionale e della Corsica si sono uniti per guadagnare 11 premi da 26 voci nel 2022 World Olive Oil Competition.

Mas des Bories
Giu. 5, 2022
Di Lisa Anderson
Mas des Bories

Notizie recenti

Parte della nostra continuazione copertura speciale di 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition.


I produttori francesi hanno portato a casa 11 premi alla decima edizione del concorso di qualità dell'olio extra vergine di oliva più prestigioso al mondo.

I produttori del paese mediterraneo si sono uniti per vincere sette Gold e quattro Silver Awards nel 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition – il secondo miglior risultato del Paese alla competizione – dopo a raccolto complicato dalle gelate primaverili.

Vedi anche:I migliori oli d'oliva dalla Francia

Mas des Bories dalla città di Salon-de-Provence nel sud-est del paese guadagnato un Gold Award per la sua miscela media.

"Come nuovi arrivati ​​nel mondo dell'olivicoltura, siamo orgogliosi che la qualità del nostro olio extravergine d'oliva è riconosciuto a livello internazionale in un concorso prestigioso come il NYIOOC”, ha detto la proprietaria Claire de Fina Coutin Olive Oil Times.

"È anche un sentimento di profonda soddisfazione essere premiati per i nostri sforzi e il lavoro nella nostra continua ricerca di autenticità ed eccellenza", ha aggiunto.

concorsi-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-produttori-francesi-celebrare-superb-mostrare-a-nyiooc-volte-dell'olio d'oliva

Foto: Mas des Bories

De Fina Coutin ha affermato che il riconoscimento rafforza la loro scelta di un approccio artigianale, la produzione su piccola scala e il controllo della catena di produzione dall'albero alla bottiglia.

Ha detto che le olive per la premiata miscela AOP de Provence di Mas des Bories - Salonenque, Bouteillan, Grossane e Aglandau - vengono raccolte separatamente a maturità ottimale, il che sta diventando sempre più difficile con l'impatto di cambiamento climatico. Subito dopo la raccolta, le olive vengono trasformate singolarmente nel loro frantoio.

De Fina Coutin lo ha detto nonostante una terribile siccità e caldo, avevano una buona allegagione. "Questo ci fa sperare in un buon raccolto nel 2022", ha affermato.

Domaine de Leos, della vicina L'Isles-sur-la-Sorgue, ha vinto anche un Gold Award per la sua Sélection Fruité Vert, una miscela media.

concorsi-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-produttori-francesi-celebrare-superb-mostrare-a-nyiooc-volte-dell'olio d'oliva

Domaine de Leos

Joël Gayet, il manager del Domaine de Leos, si è detto contento di aver ricevuto il premio.

"Questa è l'ottava medaglia d'oro che abbiamo vinto nel 2022", ha detto. "Personalmente sono felice per la squadra e per il titolare, Patrick Bruel, che ha fatto di questa ricerca dell'eccellenza un'ambizione condivisa da tutti”.

"Il premio è una garanzia e convalida le scelte fatte finora, anche se siamo consapevoli che la ricerca dell'eccellenza rimane una ricerca”, ha aggiunto.

Per Gayat, la coerenza di questi premi distingue Domaine de Leos dai suoi concorrenti, aggiungendo che si riferiscono al sapore del loro olio come "originale” perché ricorda le olive verdi da cui è stato creato.

Ha affermato che la produzione dell'azienda è stata limitata a causa delle condizioni meteorologiche avverse l'anno scorso, aggiungendo che Domaine de Leos sta cercando di continuare la ricerca dell'eccellenza nel prossimo raccolto.

Un altro produttore provenzale, Miraval, ha ricevuto un Silver Award per la sua miscela di Picholine media biologica.

concorsi-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-produttori-francesi-celebrare-superb-mostrare-a-nyiooc-volte-dell'olio d'oliva

Foto: Miraval

"Siamo molto orgogliosi mentre speriamo di fare ancora meglio il prossimo anno", ha affermato Nicole De Luca, coordinatrice dello sviluppo aziendale per Importazioni De Medici, il marketer di Miraval negli Stati Uniti. "Dimostra che siamo sulla strada giusta per creare il miglior petrolio possibile. Ci sforziamo di fare ancora meglio e ottenere un Gold la prossima volta.

"Chateau Miraval è un posto molto speciale, seduto a una media di 1,200 piedi (365 metri) e a circa 40 minuti dalla costa dove gli ulivi sono coltivati ​​biologicamente da oltre 3,000 anni ", ha aggiunto. "Oggi abbiamo circa 4,000 alberi e 13 cultivar raccolte a mano e lavorate dal nostro team nella nostra proprietà".

"Ci dedichiamo alla creazione del miglior olio da queste olive speciali e alla condivisione del raccolto dal nostro terroir unico ", ha continuato De Luca. "Siamo un produttore molto piccolo e prestiamo particolare attenzione in ogni fase del processo per garantire che l'olio della migliore qualità entri in ogni singolo coccio".

De Luca ha affermato che il precedente raccolto di Miraval era nella media in termini di quantità, ma sono stati in grado di produrre olio extra vergine di oliva della migliore qualità.

"Non possiamo più prevedere nulla”, ha detto De Luca in riferimento alla prossima vendemmia. "Gli inverni sono più secchi e più caldi ogni anno. Inoltre, stiamo vivendo un'inaspettata grande ondata di caldo. Allora chissà cosa c'è dopo? Tuttavia, continuiamo a essere diligenti e a prenderci cura dei nostri alberi".

Castello Virant, nella regione sudorientale dei Coteaux d'Aix-en-Provence tra Aix-en-Provence e Marsiglia, ha portato a casa un Silver Award per il suo blend medio.

concorsi-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-produttori-francesi-celebrare-superb-mostrare-a-nyiooc-volte-dell'olio d'oliva

Foto: Castello Virant

Christine Cheylan, mugnaia di Château Virant, si è detta orgogliosa dopo che la loro DOP Aix-en-Provence è stata premiata al NYIOOC.

"Questo premio è un riconoscimento di qualità, conoscenza e lavoro. È la prima volta che partecipo al NYIOOCe il mio olio ha vinto un premio", ha detto Cheylan. "È fantastico."

Ha aggiunto che il premio renderebbe il marchio più riconoscibile per i consumatori.

Parte di ciò che distingue i loro oli è che Château Virant controlla l'intero processo di creazione del loro olio, dal boschetto al frantoio.

Cheylan ha aggiunto che l'azienda ha ottenuto un risultato fantastico con il suo Aglandau durante il raccolto precedente.

"Per il prossimo raccolto, continueremo a selezionare alberi e varietà", ha affermato. "Ma quest'estate sembra molto secca e gli ulivi hanno bisogno di acqua per produrre. L'acqua migliore per l'albero è l'acqua che viene dal cielo. Quindi aspettiamo e vediamo".

Lontano dalla Francia continentale, nell'isola mediterranea della Corsica, Moulin Oltremonti guadagnato a Premio d'Oro per la miscela taggiasca media a marchio Athea.

concorsi-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-produttori-francesi-celebrare-superb-mostrare-a-nyiooc-volte-dell'olio d'oliva

Emilia Borel Berta

"Ci sentiamo estremamente felici che il nostro lavoro e i nostri sforzi siano riconosciuti nel NYIOOC concorso e, naturalmente, entusiasta di vincere un Gold Award con la nostra Athea quest'anno", ha detto la co-proprietaria del Moulin Oltremonti Emilie Borel Berta Olive Oil Times.

Borel Berta ha affermato che il loro pluripremiato olio è prodotto da una tipica cultivar corsa, che gli conferisce un sapore fruttato unico e lo rende uno dei migliori al mondo.

Nonostante il successo, ha aggiunto che la carenza di manodopera era un problema durante il raccolto precedente.

"Fortunatamente, abbiamo il nostro mulino, il che significa che possiamo lavorare da casa. Mentre mio marito era al mulino giorno e notte, ho lavorato con la squadra nei nostri uliveti ", ha detto.

Guardando al prossimo raccolto, Borel Berta ha concluso: "Una grande sfida sarà l'ondata di caldo che stiamo vivendo in questo momento, che sicuramente continuerà anche quest'estate".


Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti