Il produttore toscano si adatta a un panorama dell'olio d'oliva in evoluzione

La Fattoria di Volmiano abbraccia nuovi modi per produrre olio extravergine di oliva di alta qualità.

(Foto: Fattoria di Volmiano)
Di Paolo DeAndreis
16 aprile 2024 23:25 UTC
530
(Foto: Fattoria di Volmiano)

Dal momento che 15th secolo, gli olivicoltori di tutta Firenze producevano olio d'oliva per la potente famiglia dei Medici, che governò la regione per secoli.

Oggi l'azienda agricola della famiglia Lapo Gondi, Fattoria di Volmiano, continua la tradizione con il suo marchio Laudemio. L'olio extra vergine di oliva biologico ha ha vinto un Gold Award Al 2024 NYIOOC World Olive Oil Competition.

Non intendiamo arrenderci e ciò significa che le cose devono cambiare. Dobbiamo meccanizzare le operazioni per ridurre i costi di produzione e garantire un futuro alla produzione di olio d'oliva.- Lapo Gondi, titolare, Fattoria di Volmiano

"Vincere a New York è prima di tutto una conferma che stiamo facendo un buon lavoro, una certificazione della qualità del nostro Laudemio, il nostro fiore all'occhiello olio extravergine d'oliva", ha detto Gondi Olive Oil Times.

Immersa nelle colline toscane vicino alla storica città di Firenze, la Fattoria di Volmiano si estende per circa 550 ettari. Nel cuore di una valle verdeggiante, la sua antica torre e il suo palazzo sono al centro delle diverse iniziative agricole e turistiche della famiglia Gondi.

Vedi anche:Profili del produttore

Sono oltre 70 gli ettari dedicati agli oliveti, che ospitano circa 23,000 piante di ulivo Moraiolo, Frantoio, Leccino, Leccio del Corno e Pendolino.

La locale Camera di Commercio ha ufficialmente riconosciuto le origini storiche e la produzione olearia dell'Azienda Agricola Volmiano, inserendola nell'elenco dei Beni Storici della Toscana.

"Abbiamo documenti antichi che mostrano come l'azienda Sorbitole, che fa parte di Volmiano, produceva olio d'oliva per la famiglia Medici nel 1427 ”, ha detto Gondi.

È la terza volta che Laudemio si aggiudica un Gold Award negli ultimi anni. "Laudemio è una miscela composta dalle nostre migliori partite di olive e debitamente bilanciata ", ha osservato. "Lavoriamo duramente per trovare il miglior equilibrio possibile tra il piccante e l’amaro”.

L' Anno del raccolto 2023/24 è stato impegnativo per gran parte dell’Italia centrale e la Toscana non ha fatto eccezione. "L'oro di quest'anno è arrivato alla fine di una stagione complessa, poiché abbiamo potuto raccogliere circa il 30% di quella che potremmo considerare una stagione normale", ha detto Gondi.

La Fattoria di Volmiano produce fino a 22 tonnellate di olio extra vergine di oliva in un anno di raccolto medio. "C’è stato un calo significativo rispetto alla media degli anni”, ha detto Gondi.

"Nel 2020/21 abbiamo avuto un anno fantastico, poi nel 2021/22 abbiamo dovuto affrontare i danni dovuti al gelo e al caldo eccessivo. Quindi abbiamo avuto anni problematici culminati in questo risultato molto modesto nel 2023/24”, ha aggiunto.

profili-la-migliore-produzione-di-olio-d-oliva-europa-il-produttore-toscano-si-adatta-al-mutevole-paesaggio-dell-olio-d-oliva-tempi-dell-olio-d-oliva

Lapo Gondi (a sinistra) è l'ultimo di una secolare stirpe familiare di produttori di olio d'oliva in Toscana. (Foto: Fattoria di Volmiano)

Costi di produzione sono aumentati anche di recente, incidendo sulla sostenibilità finanziaria dei produttori di olio extravergine di oliva di alta qualità, come Gondi.

Questi produttori hanno investito in modo significativo nell’agricoltura biologica e sostenibile e hanno adottato le tecnologie più avanzate nella molitura delle olive e negli impianti di stoccaggio dell’olio.

"Il costo del lavoro è diventato così alto che il mantenimento di un uliveto tradizionale non ha futuro ", ha affermato Gondi. Per contrastare questa tendenza, la famiglia sta valutando la possibilità di espandersi con nuovi oliveti a media densità.

"Non intendiamo arrenderci e questo significa che le cose devono cambiare”, ha detto Gondi. "Dobbiamo meccanizzare le operazioni per ridurre i costi di produzione e garantire un futuro alla produzione di olio d'oliva ".

pubblicità

"Ci sono buoni esempi di frutteti semi-intensivi con le varietà tipiche della nostra regione, come il Leccio del Corno e il Maurino”, ha aggiunto. "Queste piantagioni sarebbero più redditizie, dato che attualmente facciamo tutto a mano, e sicuramente dovremo ridurre i costi”.

Secondo Gondi, le turbolenze che hanno colpito il settore dell'olio d'oliva negli ultimi anni potrebbero fare più bene che male a lungo termine.

profili-la-migliore-produzione-di-olio-d-oliva-europa-il-produttore-toscano-si-adatta-al-mutevole-paesaggio-dell-olio-d-oliva-tempi-dell-olio-d-oliva

La Fattoria di Volmiano sta piantando nuovi oliveti a media densità per migliorare l'efficienza dei costi mantenendo la qualità. (Foto: Fattoria di Volmiano)

"Poiché i prezzi dell'olio d'oliva sono aumentati, possiamo aspettarci che le persone capiscano meglio cos'è l'olio d'oliva e i suoi reali costi di produzione ", ha affermato. "Ciò renderà più semplice spiegare ai consumatori che la qualità ha un prezzo”.

Per contribuire a diversificare le proprie entrate, la famiglia Gondi offre anche visite guidate alla tenuta, occasione per mostrare le bellezze della campagna, le ville della valle e degustazioni dedicate.

pubblicità

"Presentiamo loro la valle e chiariamo gli elementi agronomici delle nostre attività agricole”, ha affermato Gondi. "Inoltre, li guidiamo all’Oratorio, dove potranno ammirare gli affreschi realizzati secoli fa dagli allievi di Ridolfo del Ghirlandaio.”

"Successivamente, le nostre visite guidate portano gli ospiti al mulino, dove possiamo spiegare come avviene il processo di estrazione”, ha aggiunto, suggerendo agli ospiti di sfruttare al meglio la visita durante la raccolta quando tutti i macchinari sono in funzione.

"La verità è che le stagioni migliori per il turismo non coincidono con la stagione della raccolta e della lavorazione delle olive, quindi non capita spesso che i turisti vedano il frantoio in funzione", ha affermato Gondi.

Durante le degustazioni in azienda vengono presentati ai turisti alcuni oli extravergini di oliva prodotti a Volmiano. "Tutti gli oli d'oliva che assaggiano sono eccellenti e durante l'evento ci assicuriamo che i nostri ospiti comprendano le differenze e ne rilevino la qualità ", ha affermato Gondi.

"Grazie a queste degustazioni, i nostri ospiti capiscono perché il nostro Laudemio ha una qualità così eccezionale; imparano a identificarne l'alta qualità", ha aggiunto.

"Il nostro ruolo è quello di aiutare i nostri visitatori a comprendere la qualità dell'olio d'oliva e di immergerli nella cultura che lo circonda ", ha concluso Gondi. "In tal modo, diventano più interessati a investire in olio extra vergine di oliva di alta qualità.


Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati