Gli australiani costruiscono un buon raccolto per trionfare a New York

I produttori australiani hanno ottenuto il terzo maggior numero di premi al Concorso Mondiale di quest'anno.

ce4
Giu. 15, 2022
Di Lisa Anderson
ce4

Notizie recenti

Parte della nostra continuazione copertura speciale di 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition.


Tredici si sono rivelati un numero fortunato per i produttori australiani che insieme hanno vinto nove Gold Awards e quattro Silver Awards alla decima edizione del NYIOOC World Olive Oil Competition.

Le vittorie sono arrivate dopo che i produttori del paese hanno celebrato a raccolto fruttuoso nel 2022, con molti produttori che godono di condizioni climatiche migliori rispetto agli anni precedenti, ma devono ancora affrontare sfide legate al lavoro.

Questa è la rivendicazione di 30 anni nel settore... Lo urleremo dal tetto e sono sicuro che aiuterà a confermare il nostro posto come produttore premium di olio extra vergine di oliva di livello mondiale.- Richard Seymour, direttore generale, Mount Zero Olives

"L'AOOA è lieta di vedere un aumento del numero di oli di produzione locale iscritti al concorso e riconosciuti a livello internazionale ", ha detto Jan Jacklin, direttore generale dell'Australian Olive Oil Association Olive Oil Times. "L'AOOA è rincuorato nel vedere il consumo di olio d'oliva in aumento in Australia e la categoria in generale in crescita”.

"L'Australian Olive Oil Association (AOA) è entusiasta del fatto che da 20 voci australiane nel NYIOOC, 13 premi - nove ori e quattro argenti - sono stati assegnati ", ha aggiunto Michael Southan, amministratore delegato dell'Australian Olive Association (AOA).

Vedi anche:I migliori oli d'oliva dall'Australia

"Ci congratuliamo con l'australiano olive oil proi produttori che hanno partecipato al concorso e quelli che hanno vinto premi”, ha aggiunto Southan. "È stato anche piacevole da vedere Olive della tenuta Cobram vincere i premi Gold e Silver per gli oli d'oliva dei loro boschetti australiani e statunitensi.

Curva limite, il più grande d'Australia olive oil producer, è stato tra i più grandi vincitori del paese. Il produttore di oli d'oliva Cobram Estate con sede a Victoria ha ottenuto quattro premi per i suoi oli di media intensità, di cui tre ori.

pubblicità

I Gold Awards sono stati guadagnati per i monovarietali Coratina e Picual dell'azienda e la sua miscela Koroneiki. Inoltre, l'azienda ha vinto un Silver Award per la sua miscela Frantoio.

"Siamo entusiasti dei risultati e incredibilmente orgogliosi che la qualità e la coerenza del nostro oli extra vergine di oliva sono riconosciuti come alcuni dei migliori al mondo”, ha detto Leandro Ravetti, co-CEO e chief oil maker di Cobram Estate Olive Oil Times. "Per ricevere il riconoscimento su una scena internazionale al NYIOOC è il più grande onore”.

"Mette in luce tutto il duro lavoro, l'esperienza, la precisione e la passione che mettiamo nella creazione di ogni bottiglia di olio extra vergine di oliva ", ha aggiunto. "Alla Cobram Estate, siamo appassionati di ogni singola oliva e questo ispira tutto ciò che facciamo. "

Ravetti ha detto che il raccolto dell'azienda è stato davvero unico. "Abbiamo vissuto un inverno piovoso molto favorevole, seguito da un'estate moderata con precipitazioni superiori alla media durante il processo di accumulo di petrolio", ha affermato.

Ravetti ha aggiunto che queste condizioni hanno portato a eccellenti rapporti polpa-nocciolo che hanno aumentato l'equilibrio e i sapori fruttati dei loro oli.

"Abbiamo combinato queste condizioni ambientali con la nostra esperienza nell'orticoltura e nella molitura per creare oli belli e armoniosi", ha affermato.

australia-e-nuova-zelanda-concorsi-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-australiani-costruire-un-buon-raccolto-to-triumph-in-new-york-olive-times

Tenuta degli ulivi di Cape Schanck

Un altro grande vincitore del concorso di quest'anno è stato il collega produttore vittoriano Tenuta degli ulivi di Cape Schanck. Situata nella penisola meridionale di Mornington, l'azienda ha portato a casa tre Gold Awards per i suoi delicati Picholine, Medium Frantoio e Medium Leccino.

"Siamo estasiati dal risultato perché non ci aspettavamo che gli oli resistessero ancora una volta al controllo dei giudici", ha detto Sui Tham, che è co-proprietaria della tenuta con suo marito Stephen. Olive Oil Times.

"Siamo anche sollevati di esserci riusciti mantenere una qualità costante con gli oli", ha aggiunto. "Per noi personalmente, è anche sapere che i nostri clienti possono fidarsi di acquistare alcuni dei migliori oli prodotti quell'anno".

Tham ha detto che sono stati abbastanza fortunati poiché il terroir del boschetto della tenuta di Cape Schanck ha permesso che la loro raccolta procedesse indipendentemente dal tempo.

"La nostra sfida era massimizzare il raccolto senza danneggiare gli alberi usando la mietitrice meccanica, poiché il tempo piovoso ammorbidiva i tronchi e aumentava il rischio di danni", ha affermato.

Tham ha aggiunto che i premi riconoscono gli oli extra vergine di oliva Cape Schanck come tra i migliori disponibili e che alcuni dei migliori palati hanno apprezzato il loro olio.

"Non ne vediamo altri olive oil proproduttori come concorrenza, dato che ci sono molti meravigliosi produttori in giro per l'Australia", ha detto.

Un altro produttore vittoriano, Monte Zero Olive, è stato un altro vincitore del Gold Award al concorso di quest'anno, guadagnandosi il riconoscimento per il suo Frantoio di media intensità.

australia-e-nuova-zelanda-concorsi-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-australiani-costruire-un-buon-raccolto-to-triumph-in-new-york-olive-times

La famiglia dietro Mount Zero Olives

Il direttore generale dell'azienda, Richard Seymour, si è detto molto entusiasta di aver vinto il premio.

"Questa è la rivendicazione di 30 anni nel settore e il vantaggio di lavorare con alcuni grandi partner", ha detto Olive Oil Times.

Seymour ha aggiunto che il premio distingue il loro marchio. Ha detto che essere preparati a raccogliere presto, lavorare a temperature più basse e concentrarsi sulla qualità piuttosto che sulla quantità sono fattori che fanno risaltare le olive di Mount Zero.

Tuttavia, ha aggiunto che avere gli oli pronti per la scadenza del giudizio del 1 maggio è stata una sfida.

"Abbiamo iniziato a raccogliere frutta solo alla fine di aprile e la stagione sta ancora andando qui", ha detto. "Grideremo dal tetto di questo e sono sicuro che aiuterà a confermare il nostro posto come produttore premium di olio extra vergine di oliva di livello mondiale. "

"In termini di vendite, speriamo che questo porti a grandi richieste di esportazione", ha aggiunto Seymour.

australia-e-nuova-zelanda-concorsi-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-australiani-costruire-un-buon-raccolto-to-triumph-in-new-york-olive-times

La squadra di Cockatoo Grove.

Altri due Gold Awards sono stati presentati al produttore vittoriano Bosco dei Cacatua, che è stato riconosciuto per le sue miscele biologiche medie, un Arbequina e un Picual.

"Siamo entusiasti del fatto che gli sforzi dell'intero team di boschetti durante il ciclo annuale di coltivazione e raccolta siano stati premiati con questi alti riconoscimenti, che ci collocano tra i migliori oli extra vergine di oliva al mondo ", ha detto Tim Dugan, amministratore delegato dell'aziendo olive oil Times.

"Questi premi sono la conferma del duro lavoro, della dedizione e dell'esperienza che abbiamo messo nella produzione dei nostri oli di livello mondiale e aiuteranno a creare una maggiore consapevolezza tra rivenditori e consumatori", ha aggiunto.

Dugan ha affermato di essere orgoglioso che il loro sia l'unico olio extra vergine di oliva australiano disponibile nei principali supermercati del paese coltivato con pratiche di agricoltura biologica e rigenerativa certificata.

"Siamo lieti di offrire un olio veramente buono per la salute delle persone, del nostro suolo e del nostro ambiente", ha affermato. "Il nostro raccolto è stato fortunatamente risparmiato da eventuali eventi meteorologici avversi. Abbiamo avuto buone piogge primaverili e un clima mite durante la fioritura. I nostri alberi avevano una buona copertura e abbiamo goduto di un raccolto senza gelo".


Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti