Pandolea festeggia a Roma i suoi 20 anni

La no profit focalizzata sulla salute e la sostenibilità delle donne ha celebrato l'anniversario con una cerimonia di premiazione e ha lanciato un nuovo progetto.
Il team Pandolea lancia il progetto Cyrene alla Race for the Cure di Roma
Di Ylenia Granitto
19 giugno 2023 15:56 UTC

Quest'anno ricorre il 20th anniversario della fondazione di Pandolea, l'associazione no profit che riunisce le donne impegnate nel settore oleario.

Per l'occasione sono state organizzate diverse iniziative, a partire dal lancio del 'Progetto Cirene, un patto per la salute delle donne', che mira a promuovere sinergie positive tra diverse organizzazioni e associazioni impegnate a diffondere sane abitudini alimentari e stili di vita basati sulla Dieta mediterranea.

"Pandolea lavora da vent'anni per diffondere la cultura del olio extravergine d'oliva e valorizzare il ruolo delle donne in questo settore”, ha detto la Presidente Loriana Abbruzzetti Olive Oil Times. "Fondamentali in tema di prevenzione e prevenzione sono l’alimentazione sana e la dieta mediterranea, di cui l’olio extravergine di oliva è il cardine trattamento delle malattie che colpiscono le donne. "

Vedi anche:Esplorando la storia dell'iconico paesaggio olivicolo della Toscana

"Abbiamo già affrontato questo tema con i nostri colleghi di vari Paesi del Mediterraneo e questo anniversario ci è sembrato il momento giusto per promuovere questo e gli altri temi di interesse del nostro gruppo”, ha aggiunto.

Il Progetto Cirene è stato presentato durante un convegno tenutosi nell'ambito del 24th edizione del 'Race for the Cure, il più grande evento di finanziamento al mondo per il cancro al seno, al Circo Massimo di Roma, il 6 maggio.

Il seminario ha visto la partecipazione di numerose organizzazioni di primo piano nei settori della sanità, dell'istruzione, dell'olio d'oliva e dello sviluppo internazionale.

"Siamo felici di aver potuto celebrare e condividere i nostri valori durante l'evento Race for the Cure, a cui abbiamo anche partecipato con il nostro team", ha dichiarato Abbruzzetti. "Siamo particolarmente orgogliosi della collaborazione con [Susan G. Komen Italia organizzazione] e le altre prestigiose istituzioni che hanno collaborato con noi.”

Il progetto è stato annunciato il giorno prima, durante la premiazione del sesto Premio letterario internazionale Ranieri Filo della Torre presso la sede della Confederazione Italiana Agricoltori (CIA).

Premi speciali sono stati consegnati a Daniela Terribile, senologa e oncologa del Policlinico Gemelli e presidente dell'organizzazione Susan G. Komen Italia; Stefania Gori, direttore del Dipartimento di Oncologia dell'IRCCS dell'Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar di Valpolicella e presidente di ROPI (Rete Pazienti Oncologici Italia) e AIGOM (Associazione Italiana Gruppi Oncologici Multidisciplinari); e Mariangela Cassano, presidente di ActionAid Italia.

Il concorso letterario nasce per rendere omaggio a Filo della Torre, già direttore generale di Unaprol, organizzazione nazionale produttori olio d'oliva, figura di rilievo del settore.

"Sottolineare il forte legame tra l'olio d'oliva e la cultura, promuoverne la conoscenza e lo sviluppo è l'obiettivo chiave del concorso, che nel tempo è diventato l'occasione per annunciare i nostri progetti e collaborazioni ", ha affermato Abbruzzetti.

Questa edizione ha visto la partecipazione di oltre 50 autori di poesia e narrativa. Alcuni dei migliori lavori, selezionati da una giuria di esperti, sono stati inseriti in un'antologica. Dopo la selezione operata da una commissione di accademici, è stato premiato anche un gruppo di laureandi, che hanno partecipato con tesi scientifiche.

L'evento ha visto anche la premiazione del Silver Diploma, il concorso dedicato ai migliori oli extravergine di oliva prodotti dagli studenti degli istituti agrari.

L'educazione alimentare nelle scuole è una delle missioni centrali dell'associazione: durante l'anno, Pandolea organizza incontri con studenti in tutta Italia, e in altri paesi, tali eventi sono organizzati dalla rete Pandolea International.

Fondata nel 2020 con il sostegno del Consiglio Oleicolo Internazionale, Pandolea International punta sullo sviluppo sostenibile come elemento cardine della cultura olearia, in cui la salute umana, intesa come benessere fisico, psichico e sociale, è strettamente connessa alla salute del pianeta . Attualmente raccoglie donne provenienti dai paesi del bacino del Mediterraneo, tra cui Italia, Giordania, Tunisia, Grecia, Libia, Egitto e Spagna.

"La nostra rete internazionale è aperta ad accogliere gruppi di donne che condividono i nostri valori di cooperazione e condivisione da qualsiasi paese", ha affermato Abbruzzetti. "Negli ultimi anni, siamo stati tutti travolti da eventi globali che hanno sconvolto la nostra vita privata e il gestione delle nostre aziende. "

"La visione di Pandolea è che possiamo superare meglio e più velocemente i momenti difficili se lo facciamo insieme", ha aggiunto. "E con questo spirito, stiamo mettendo a frutto il dialogo e le collaborazioni che abbiamo avuto negli anni con associazioni e istituzioni, portando avanti un’attività di formazione e coinvolgimento di tante persone, a partire dai bambini in età scolare e dai ragazzi, attraverso la formazione al gusto, percorsi didattici ed esperienza diretta di ciò che il 'il vero olio extravergine di oliva di alta qualità e come può migliorare la nostra vita.


pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati