`I funzionari sollecitano gli operatori turistici della Croazia a presentare gli oli d'oliva pluripremiati - Olive Oil Times

I funzionari sollecitano gli operatori turistici della Croazia a presentare gli oli d'oliva pluripremiati

di Nedjeljko Jusup
24 aprile 2024 16:54 UTC

"Gli oli d'oliva del nostro piccolo paese sono tra i migliori al mondo e se fossi un turista lo comprerei come souvenir", ha detto Meri Šilović.

Il caporedattore della Oliva (senso 'Olive' in croato) rivista specializzata – molto influente in Croazia, Bosnia ed Erzegovina e Montenegro – ha celebrato il 20th anniversario della sua pubblicazione con una tavola rotonda sull'olio d'oliva come marchio turistico.

Man mano che il turismo cresce nella nostra regione, così come in tutta la Croazia, aumenta anche la domanda dei nostri oli d'oliva premium.- Krešimir Uroda, proprietario, OPG Uroda

L'evento si è svolto presso il Museo dell'Olivo Klis a Stella Croatica, una cittadina a 19 chilometri da Spalato, la città più grande della Dalmazia e la seconda più grande della Croazia.

All'evento sono intervenuti rappresentanti dei ministeri del turismo e dell'agricoltura, dirigenti degli enti turistici, scienziati e olivicoltori di successo della Dalmazia centrale, tra cui Tomislav Duvnjak (Vodice), Domagoj Živković (OPG Laurenta), Ivo Radojković (A Zvir), Miroslav Ivić e Krešimir Uroda (OPG Uroda).

Vedi anche:I funzionari istriani condividono approfondimenti sull'oleoturismo in occasione di eventi in Spagna e in Italia

Era presente anche il segretario di Stato del Ministero del turismo e dello sport, Tonči Glavina. È il figlio del pluripremiato produttore di olio d'oliva Ivan Glavina di OPG Glavina, che è diventata la prima procedura di Klis a vincere un premio al NYIOOC World Olive Oil Competition in 2023.

Glavina è nata e cresciuta a Klis e aiuta ancora suo padre e gli altri membri della famiglia a coltivare le olive e produrre olio extravergine d'oliva.

Ha colto l'occasione per congratularsi con tutti gli olivicoltori croati premiati nell'edizione 2024 del Concorso Mondiale.

"Sono particolarmente lieto che, oltre alla già famosa destinazione olivicola dell'Istria, ci siano altri oli extra vergini di oliva della Dalmazia che stanno ottenendo riconoscimenti a livello mondiale", ha affermato.

i funzionari-del-business-europe-sollecitano-gli-operatori-turistici-della-croazia-a-presentare-i-premiati-olive-oils-olive-oil-times

Il segretario di Stato Tonči Glavina

"Questo è il risultato del duro lavoro dei nostri olivicoltori, nonché delle associazioni e cooperative di olivicoltori, che negli ultimi anni hanno lavorato duramente per promuovere gli oli dalmati ", ha aggiunto Glavina.

Mirela Žanetić, capo del panel professionale per la valutazione sensoriale degli oli d'oliva vergini dell'Istituto per la cultura adriatica e la bonifica del Carso con sede a Spalato, ha dichiarato alla conferenza che i produttori dalmati non hanno raggiunto una qualità premiata dall'oggi al domani.

"Conduciamo ricerche scientifiche sulle nostre varietà autoctone da più di 20 anni e qui non ci sono piantagioni o uliveti intensivi ", ha affermato. "Tutti i segreti e la saggezza risiedono nel nostro clima e nella nostra tradizione”.

i funzionari-del-business-europe-sollecitano-gli-operatori-turistici-della-croazia-a-presentare-i-premiati-olive-oils-olive-oil-times

I relatori discutono dell'olio d'oliva come marchio turistico a Stella Croatica

Molti produttori qui seguono la trasmissione in diretta dei risultati da New York, che inizia alle 3:00 ora locale (le 9:00 a New York).

Ad un certo punto, tra i premiati è apparso Uroda, una miscela di media intensità di olive Leccino, Oblica, Levantinka e Lastovka prodotta da OPG Uroda.

"Ecco il mio”, ha esclamato Krešimir Uroda, il proprietario dell'olio pluripremiato. Questo è il terzo Premio d'Oro per l'olivicoltore di Pirovac.

Lui e la sua famiglia coltivano 450 ulivi e la casa Robinson "Orkula” fa parte dell'oliveto, che i turisti visitano spesso. "Man mano che il turismo cresce nella nostra regione, così come in tutta la Croazia, aumenta anche la domanda dei nostri oli d'oliva premium ", ha affermato Uroda.

i funzionari-del-business-europe-sollecitano-gli-operatori-turistici-della-croazia-a-presentare-i-premiati-olive-oils-olive-oil-times

La famiglia Uroda

Ha inoltre fondato l'Associazione Ultra Extra con circa 20 olivicoltori più giovani. "Solo coloro i cui oli non superano lo 0.5% di acidità possono diventare membri della nostra associazione, mentre il criterio per l'extravergine è dello 0.8% ", ha affermato Uroda.

Hanno intenzione di ottenere a "Certificato di qualità comprovata” in collaborazione con il ministero competente, che verrà visualizzato sulla confezione dei loro oli.

"Tale olio extra vergine di oliva potrebbe quindi essere venduto in farmacie, negozi di alimenti naturali, negozi di nutrizione dinamica e punti vendita simili, il che ci aprirebbe nuove opportunità di marketing ", ha affermato Uroda, che beve ogni mattina due cucchiai di olio d'oliva mescolato con succo di limone a stomaco vuoto. "È una medicina", ha aggiunto.

i funzionari-del-business-europe-sollecitano-gli-operatori-turistici-della-croazia-a-presentare-i-premiati-olive-oils-olive-oil-times

Krešimir Uroda e la fidanzata Đurđica

La Croazia conta circa quattro milioni di abitanti ed è visitata ogni anno da più di 20 milioni di turisti che vi trascorrono 108 milioni di pernottamenti.

Durante la Maslina, i funzionari dell'evento e i produttori hanno dichiarato di aver vinto i premi NYIOOC si è rivelato un modo efficace per promuovere l'olio d'oliva come marchio turistico.

Dal 2021, la Croazia è diventata uno dei paesi più vincitori della competizione mondiale, in parte grazie a sforzo coordinato da Duvnjak per organizzare i produttori dalmati affinché inviassero più campioni di olio d'oliva locale al concorso.

AnnoPremi InserimentiTasso di successo (%)
202310513180
20229810790
20218710583
2020496082
Fonte: Guida ufficiale ai migliori oli d'oliva del mondo

Tuttavia, a causa dei disastri climatici e dei parassiti, di un raccolto più debole e di minori quantità di oli extra vergini di alta qualità, quest’anno i produttori croati hanno presentato meno campioni ma hanno comunque ottenuto ottimi risultati.

Con la valutazione che proseguirà fino all'inizio di maggio, i produttori croati hanno già vinto 74 premi su 97 partecipanti, secondo il Guida ufficiale e l' Classifica mondiale dell'olio d'oliva. Solo i produttori italiani e statunitensi hanno ricevuto più premi quest'anno.


pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati