La dieta mediterranea può aiutare a proteggere i neonati dalla principale causa di mortalità, suggerisce uno studio

Le donne incinte a rischio della condizione Small for Gestational Age avevano meno probabilità di avere neonati affetti dalla condizione dopo aver seguito la dieta mediterranea.
Dicembre 16, 2021
Paolo De Andreis

Notizie recenti

Secondo un nuovo studio, seguendo a Dieta mediterranea potrebbe aiutare a ridurre uno dei problemi di salute più comuni che colpiscono i neonati.

Small for Gestational Age (SGA) è una condizione che colpisce il 27% di tutte le nascite a livello globale e può portare a problemi di respirazione e ossigenazione per i neonati e ulteriori problemi di salute quando diventano adulti.

La nuova ricerca pubblicata sul Journal of the American Medical Association si è concentrata sugli effetti del seguire la dieta mediterranea e sull'adozione di tecniche di riduzione dello stress basate sulla mindfulness sulle donne in gravidanza. Entrambi sono stati confrontati con le cure abituali.

Vedi anche:Health News

I ricercatori hanno analizzato un campione di oltre 1,200 donne con gravidanze singole ad alto rischio di SGA. Gli scienziati che lavorano presso l'Hospital Clínic de Barcelona hanno diviso il campione in tre gruppi.

Il primo – incentrato sulla dieta mediterranea – ha ricevuto due ore mensili di sessioni didattiche individuali e di gruppo. Ai partecipanti sono stati dati anche integratori di olio extra vergine di oliva e noci.

pubblicità

Il secondo gruppo ha lavorato con tecniche di riduzione dello stress per otto settimane, mentre il terzo gruppo è stato curato secondo i protocolli istituzionali esistenti.

"L'endpoint primario era la percentuale di neonati SGA al momento del parto, definita come peso alla nascita inferiore a 10th percentile", hanno scritto i ricercatori.

"L'endpoint secondario era un esito perinatale avverso composito (almeno uno dei seguenti: parto pretermine, preeclampsia, mortalità perinatale, grave SGA, acidosi neonatale, punteggio di Apgar basso o presenza di qualsiasi morbilità neonatale maggiore)", hanno aggiunto.

Delle 1,184 donne che hanno completato lo studio, 88 neonati del gruppo di controllo erano affetti da SGA. Nel gruppo della dieta mediterranea, questo numero è sceso a 55, mentre il gruppo delle tecniche di riduzione dello stress ha avuto 61 nascite SGA.

I numeri suggeriscono che l'adozione della dieta mediterranea ha quasi dimezzato il rischio SGA. Effetti benefici simili del seguire la dieta mediterranea sono stati riportati anche per gli esiti di specifiche nascite SGA studiate dai ricercatori.

Mentre i risultati ancora una volta promuovono il Dieta mediterranea per la gravidanza, i ricercatori hanno avvertito che lo studio dovrebbe essere considerato solo preliminare.

Hanno sottolineato l'importanza di replicare questi risultati della ricerca negli studi di follow-up e in altre popolazioni prima di raccomandare la dieta mediterranea ai pazienti a rischio SGA.

Tuttavia, studi precedenti hanno dimostrato che seguire la dieta può avere altri effetti benefici per le donne in gravidanza.

One studio condotti in Spagna hanno dimostrato che mangiare cereali integrali, noci, frutta, verdura, pesce grasso e olio d'oliva riduce del 32% il rischio che i bambini diventino obesi nei primi anni dell'infanzia.

Altri studi hanno mostrato come seguire una dieta mediterranea possa frenare significativamente l'aumento di peso legato alla gravidanza e ridurre il rischio di diabete gestazionale.

Nel recente passato, i ricercatori hanno anche scoperto che la somministrazione di olio extra vergine di oliva durante la gravidanza potrebbe prevenire il danno ossidativo prenatale e migliorare la salute del cervello in età adulta.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti