`La maggior parte degli americani sopravvaluta la salubrità della propria dieta, suggerisce uno studio - Olive Oil Times

La maggior parte degli americani sopravvaluta la salubrità della propria dieta, suggerisce uno studio

Di Paolo DeAndreis
28 novembre 2022 13:31 UTC

La maggior parte degli adulti che tenta di perdere peso migliorando la qualità della propria dieta tende a sopravvalutare quanto siano sane le proprie abitudini alimentari, i risultati di un piccolo studio presentato a una conferenza dell'American Heart Association indicano.

I ricercatori dell'Università di Pittsburgh e dell'Università dello Utah-Salt Lake City hanno valutato le diete di 116 adulti di età compresa tra 25 e 58 anni per 12 mesi.

Gli studi futuri dovrebbero esaminare gli effetti dell'aiutare le persone a colmare il divario tra le loro percezioni e le misurazioni obiettive della qualità della dieta.- Jessica Cheng, ricercatrice, Harvard TH Chan School of Public Health

I partecipanti allo studio hanno incontrato individualmente i dietisti per discutere della loro alimentazione e sono stati istruiti a tenere traccia di tutto ciò che hanno mangiato e bevuto ogni giorno per un anno. Hanno anche indossato un FitBit per monitorare l'attività fisica e gli è stato chiesto di pesarsi ogni giorno.

Nelle autovalutazioni calcolate utilizzando un punteggio HEI (Healthy Eating Index) compreso tra zero e 100, la maggior parte dei partecipanti ha valutato in modo errato il grado di miglioramento della propria dieta nel corso dei 12 mesi.

Vedi anche:Health News

L'HEI è uno strumento di ricerca standard che confronta le abitudini alimentari di un individuo con le raccomandazioni dietetiche del governo degli Stati Uniti.

Nel corso dell'anno, secondo i ricercatori, i partecipanti hanno migliorato la qualità della loro dieta di circa un punto. Tuttavia, secondo la loro autovalutazione, i partecipanti ritenevano di aver migliorato i propri punteggi di 18 punti.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che solo un partecipante su 10 ha autovalutato accuratamente la qualità della propria dieta in base all'HEI.

"Le persone che cercano di perdere peso o gli operatori sanitari che stanno aiutando le persone con obiettivi di perdita di peso o relativi all'alimentazione dovrebbero essere consapevoli che probabilmente c'è più spazio per migliorare la dieta di quanto ci si potrebbe aspettare ", ha affermato Jessica Cheng, uno degli autori dello studio e un ricercatore post-dottorato in epidemiologia presso la Harvard TH Chan School of Public Health.

Ha aggiunto che mentre le persone generalmente sanno che frutta e verdura sono salutari, ci sono molte altre disconnessioni tra la percezione pubblica di quali alimenti sono sani e l'attuale letteratura scientifica.

Vedi anche:Heart Association rifiuta di approvare il consumo di EVOO nelle ultime linee guida

"Gli studi futuri dovrebbero esaminare gli effetti dell'aiutare le persone a colmare il divario tra le loro percezioni e le misurazioni obiettive della qualità della dieta", ha affermato Cheng.

Sebbene i ricercatori abbiano riconosciuto che dallo studio si potrebbero trarre solo conclusioni limitate a causa delle dimensioni ridotte del campione e della sovrarappresentazione delle partecipanti di sesso femminile, hanno affermato che l'argomento rimane toccante.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, quasi la metà degli adulti negli Stati Uniti cerca di perdere peso ogni anno. Inoltre, A Indagine CDC ha scoperto che la prevalenza dell'obesità era quasi del 42% negli Stati Uniti dal 2017 al 2020.

Secondo i centri "il costo medico annuo stimato dell'obesità negli Stati Uniti era di quasi 173 miliardi di dollari nel 2019. I costi medici per gli adulti che avevano l'obesità erano di $ 1,861 superiori ai costi medici per le persone con un peso sano.

Deepika Laddu, presidente del consiglio dell'American Heart Association sul cambiamento comportamentale dello stile di vita per migliorare i fattori di salute, ha affermato che questa disconnessione tra la percezione delle persone della loro dieta e quanto siano effettivamente sani i loro modelli alimentari potrebbe avere conseguenze negative sulla salute.

"Sopravvalutare la salubrità percepita dell'assunzione di cibo potrebbe portare ad un aumento di peso, frustrazioni per il mancato raggiungimento degli obiettivi personali di perdita di peso o una minore probabilità di adottare abitudini alimentari più sane ", ha affermato.

"Mentre l'errata percezione dell'assunzione della dieta è comune tra le persone a dieta, questi risultati forniscono ulteriore supporto per interventi di consulenza comportamentale che includono contatti più frequenti con operatori sanitari, come dietisti o coach sanitari, per colmare le lacune nella percezione e sostenere una salute realistica e duratura comportamenti alimentari”, ha concluso Laddu.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti