Dopo 10 anni di successo nell'agricoltura, il team madre-figlia fa il perno verso l'oleoturismo

I produttori dietro Groves su 41 hanno trasformato la produzione pluripremiata in un'operazione turistica incentrata sull'agricoltura sostenibile e sulla cucina con olio d'oliva.

Jennifer e Karen Tallent.
Può. 20, 2022
Di Jasmina Nevada
Jennifer e Karen Tallent.

Notizie recenti

I boschetti al 41 ha sede in California e ha il nome appropriato in quanto l'azienda si trova sulle dolci colline di Templeton vicino alla State Route 41, che collega la costa centrale con la San Joaquin Valley e la Sierra Nevada.

Questa azienda di famiglia è gestita da Karen e Jennifer Tallent, una coppia dinamica di madre e figlia che ha unito le loro conoscenze, passione e talento per la vita con le loro precedenti carriere per avviare un'azienda agricola di olivi.

Le olive sono molto indulgenti. Ci hanno insegnato tanto sulla vita; sono così resistenti e resistenti.- Jennifer Tallent, co-proprietaria, The Groves on 41

L'azienda ha messo radici nel 2010, con i primi ulivi piantati nel 2011 e da allora si è ampliata.

I Tallents hanno affrontato battute d'arresto e sfide, ma attraverso la perseveranza, la dedizione, il duro lavoro, la passione e la fiducia nella loro fattoria, hanno trovato la resilienza per superare gli ostacoli e avere successo nella loro nuova avventura.

Vedi anche:Profili del produttore

Fin dall'inizio, hanno adottato un approccio pratico e hanno dovuto imparare l'attività dell'olivo dalla terra alla realizzazione. ha detto Karen Tallent Olive Oil Times su alcune delle sfide di quest'anno.

"L'anno non è ancora finito, ma finora abbiamo dovuto cambiare bottiglia ed etichette quando non siamo più riusciti a trovare la nostra bottiglia da 200 millilitri", ha affermato. "Anche tutti i set regalo e la schiuma fustellata hanno dovuto essere rivalutati".

pubblicità

Tuttavia, il duro lavoro e gli anni di esperienza dei Tallents sono stati nuovamente premiati al 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition, dove i produttori di Templeton guadagnato un Gold Award per un robusto monovarietale Koroneiki e un Silver Award per un Arbequina medio.

Il loro portafoglio è costituito da una gamma di oli d'oliva, inclusa una miscela da campo in edizione limitata. Altri prodotti includono oli d'oliva infusi con pralina, jalapeño, cannella e chipotle.

Tallent ha detto di aver vinto premi al NYIOOC è stato particolarmente significativo in quanto si tratta di un'operazione familiare su piccola scala.

nord-america-profili-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-dopo-10-anni-di-successo-agricoltura-madre-figlia-team-pivots-to-oleotourism-oil-times

I boschetti al 41

"Siamo una piccola fattoria a conduzione familiare con 4,000 alberi piantati", ha detto. "Questo è un grande onore per noi. Lavoriamo sodo, quindi questo riconoscimento significa il mondo per noi".

Nella sua precedente carriera, Jennifer ha lavorato per il Ritz Carlton Hotel e il Balboa Bay Beach Club. Ha concluso che era giunto il momento di applicare tutte le sue capacità ed esperienze di ospitalità per creare una casa vacanza per coloro che erano interessati a trascorrere le vacanze negli uliveti.

"Abbiamo una fattoria deliziosamente elegante elencata su Airbnb o tramite il nostro sito web", ha detto Jennifer Tallent. "Le recensioni degli ospiti sono fuori dagli schemi. Sembra che a loro piaccia il posto tanto quanto noi. Siamo così grati quando scelgono la nostra proprietà e poi finiscono per tornare anche loro.

Oltre ai pernottamenti, i Tallents offrono anche tour in fattoria che dimostrano il olive oil produzione processo, ospitare eventi privati ​​e tenere conferenze sulle pratiche sostenibili di olivicoltura.

nord-america-profili-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-dopo-10-anni-di-successo-agricoltura-madre-figlia-team-pivots-to-oleotourism-oil-times

I boschetti al 41

Hanno affermato che la loro casa vacanza è un veicolo ideale per attirare la clientela che desidera combinare una vacanza con un'esperienza di allevamento di olivi.

Tuttavia, uno degli obiettivi principali di ogni interazione che hanno è formazione scolastica e insegnare agli ospiti quali sono i buoni oli d'oliva dovrebbe avere un sapore.

Hanno detto che gli elementi chiave sono trovare un olio leggero al palato, ha equilibrato fruttato, amaro e piccante con un solido finale in fondo alla gola e un certo "tosse da olio d'oliva.

"Ci divertiamo molto a dimostrarlo e ad armare i nostri ospiti per andare ovunque, anche a casa, per controllare la loro dispensa e lasciare che il loro palato determini la freschezza degli oli d'oliva ", ha affermato Tallent. "Più è fresco, meglio è anche per te.

"Passiamo quindi rapidamente alle discussioni su uso dell'olio d'oliva nella cucina di tutti i giorni e pasti”, ha aggiunto. "Le nostre dimostrazioni di cucina presso le cucine partner includono olio d'oliva per colazione, pranzo, cena e dessert. Forniamo schede di ricette e suggerimenti di servizio con tutti i nostri gusti divertenti e olio extravergine d'oliva perché non ti fanno bene stare seduto nella bottiglia.

nord-america-profili-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-dopo-10-anni-di-successo-agricoltura-madre-figlia-team-pivots-to-oleotourism-oil-times

I boschetti al 41

Come molti produttori che non provengono da fattorie generazionali, i Tallent credono che chiunque sia disposto a impegnarsi e soddisfare la ripida curva di apprendimento possa entrare nell'olivicoltura.

"Preparati per un'esperienza di apprendimento che metterà a dura prova tutte le tue abilità e ti lascerà soddisfatto alla fine della giornata senza problemi a dormire ", hanno detto. "Non vedrai l'ora che arrivi il giorno successivo".

"Le olive sono molto indulgenti ", ha aggiunto Jennifer. "Ci hanno insegnato tanto sulla vita; sono così resistenti e resilienti.

Attualmente, non vedono l'ora che arrivi la fase successiva di sviluppo e di espansione delle loro operazioni.

"Vorremmo collaborare con un coltivatore più grande, forse nella zona di Corning della California settentrionale", ha affermato Tallent. "Trarremmo vantaggio dall'avere una sala di degustazione completa e una cucina commerciale dove potremmo davvero approfondire gli usi, le ricette e le dimostrazioni".

"Invitare chef ospiti e ospitare sessioni di ritiro e diventare un'azienda agrituristica più grande andrebbe a beneficio di un produttore più grande così come noi ", ha aggiunto. "L'industria è ancora nelle sue prime fasi di educare il pubblico sull'olio d'oliva buono e fresco e il pubblico è davvero desideroso di imparare. "


pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti