I redditi agricoli aumentano in Andalusia, spinti dal settore dell'olio d'oliva in ripresa

Il reddito agricolo andaluso ha superato per la prima volta i 10 miliardi di euro, spinto da un aumento del 77 per cento del valore della sua olive oil produzione.
Jaén, Spagna
Giu. 13, 2022
Daniel Dawson

Notizie recenti

Reddito del settore agricolo nella comunità autonoma della Spagna meridionale di Andalusia; ha superato per la prima volta i 10 miliardi di euro, secondo un rapporto delle autorità locali.

Agricoltori, allevatori e pescatori andalusi si sono uniti per guadagnare 10.4 miliardi di euro, equivalenti al 35% di tutto il reddito agricolo guadagnato in Spagna, dopo aver registrato un aumento del reddito del 10.7% nel 2021.

Il reddito agricolo dell'Andalusia avrebbe potuto essere ancora più elevato se non fosse stato per l'aumento esorbitante dei costi di produzione.- Carmen Crespo, ministro dell'agricoltura andaluso ad interim

Il settore dell'olio d'oliva è stato una delle forze trainanti di questo aumento. Il valore totale di olive oil produzione in Andalusia, la più grande regione produttrice di olio d'oliva con un margine significativo, è aumentata del 77 percento nel 2021.

I funzionari del Ministero provinciale dell'agricoltura, dell'allevamento, della pesca e dello sviluppo sostenibile hanno attribuito l'aumento del valore della produzione a un buon raccolto nella campagna 2021/22 in cui l'Andalusia ha prodotto 1.15 milioni di tonnellate di olio d'oliva e prezzi in rialzo.

Vedi anche:Lo studio rivela gli impatti dei cambiamenti climatici sul settore olivicolo spagnolo

Secondo i dati del Consiglio oleicolo internazionale e del Poolred, i prezzi dell'olio d'oliva raffinato, dell'olio d'oliva vergine e olio extravergine d'oliva è notevolmente aumentato nell'ultimo anno a Jaén, il mercato spagnolo dell'olio d'oliva.

I prezzi dell'olio d'oliva raffinato sono aumentati da € 296.50 per 100 chilogrammi nel luglio 2021 a € 339.60 nel luglio 2022, i prezzi dell'olio d'oliva vergine sono aumentati da € 307.50 a € 348.80 e i prezzi dell'olio extra vergine di oliva sono aumentati da € 331.50 a € 352.60.

pubblicità

Nonostante l'aumento significativo, il ministro ad interim Carmen Crespo ha affermato che il reddito agricolo sarebbe aumentato ancora di più se non fosse stato per gli effetti dannosi dell'inflazione e dell'aumento dei costi di carburante, elettricità, fertilizzanti e mangimi.

"Il reddito agricolo dell'Andalusia avrebbe potuto essere ancora più alto se non fosse stato per l'aumento esorbitante dei costi di produzione e la passività del governo quando si tratta di adottare misure efficaci per attutire l'inflazione", ha affermato. "Agricoltori e allevatori hanno bisogno del supporto di tutte le amministrazioni”.

Il rapporto indicava anche che l'aumento del reddito nel settore agricolo era accompagnato da un numero crescente di posti di lavoro nel settore.

"Questi dati, che riflettono la crescita del settore agricolo in Andalusia, significano che la ricchezza e l'occupazione generata dalle campagne sono essenziali per lo sviluppo sociale ed economico delle zone rurali, contribuendo a stabilire la popolazione e, quindi, a evitare lo spopolamento”, ha detto Crespo.

Tuttavia, il ministro ad interim regionale ha avvertito che l'agricoltura andalusa "is non essere preso in considerazione nella nuova Politica Agricola Comune, pur crescendo di quasi cinque punti in un solo anno”.

"Il piano strategico presentato dal ministero dell'Agricoltura danneggia la campagna andalusa con perdite che supereranno i 500 milioni di euro se il governo del [presidente Pedro] Sánchez non affronterà le preoccupazioni dell'Andalusia", ha aggiunto Crespo.

I sostenitori del piano strategico del paese per l'attuazione della PAC sostengono che un numero maggiore di agricoltori in tutta la Spagna beneficia della formula riconfigurata per determinare i pagamenti diretti. Tuttavia, l'Andalusia è una delle poche regioni che non lo fa.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti