L'aumento dei prezzi contribuisce all'aumento dei furti di olive a Jaén

L'aumento dei furti, che coinvolgono principalmente organizzazioni criminali che rubano le olive raccolte dal campo o dai frantoi, è stato in gran parte attribuito all'aumento dei prezzi.
Può. 16, 2022
Ephantus Mukundi

Notizie recenti

I furti di olive nello Jaén, la più grande regione produttrice di olio d'oliva sulla Terra, sono aumentati del 40 percento durante il Anno del raccolto 2021/22 rispetto alla vendemmia precedente.

Durante l'anno del raccolto monetario, sono stati rubati 203,961 chilogrammi di olive, rispetto ai 121,137 chilogrammi rubati nello stesso periodo dell'anno scorso.

Il prezzo dell'olio d'oliva in questa stagione ha superato di gran lunga € 3.50 al chilogrammo, motivo per cui le olive sono diventate un prodotto molto ambito dai ladri.- Catalina Madueño, subdelega del governo spagnolo a Jaén

Parlando del crimine, Catalina Madueño, subdelega del governo spagnolo a Jaén, ha affermato che l'aumento del furto è legato a prezzi migliori per l'olio d'oliva sperimentato negli ultimi mesi.

Secondo Madueño, 47,000 chilogrammi, che rappresentano il 23 per cento dei 203,961 chilogrammi, sono stati recuperati dall'unità antifurto della Guardia Civile, una delle due forze di polizia federali spagnole.
Madueño ha affermato che due bande organizzate sono state smantellate, il che ha portato al recupero di alcune delle olive rubate.

Vedi anche:Mercato dell'olio d'oliva stabile nelle prospettive a breve termine dell'UE

"Il prezzo dell'olio d'oliva in questa stagione ha superato di gran lunga i € 3.50 al chilogrammo, motivo per cui le olive sono diventate un prodotto molto ambito dai ladri ", ha affermato, aggiungendo che quest'anno c'è stato un aumento delle rapine di gruppo organizzate nelle campagne.

"Quest'anno, con i prezzi del petrolio ben al di sopra di quelli degli anni precedenti, questo prodotto è tornato ad essere molto ambito”, ha affermato Madueño. "Quando i prezzi dell'olio d'oliva sono alti, ha a 'call effect' sui criminali specializzati".

pubblicità

A novembre la Guardia Civile dispiegato 1,050 poliziotti in più per pattugliare le campagne e scoraggiare i criminali, con agenti rimasti nei campi e nei mulini fino alla fine di marzo.

Il furto di olive è un problema comune in Spagna durante la stagione del raccolto. Tuttavia, il numero di furti aumenta quando i prezzi delle olive aumentano.

Durante l' Anno del raccolto 2015/16, l'incidenza dei furti a Jaén è salita a 275, con 560 tonnellate rubate quando il prezzo ha toccato € 3.10.

Secondo Francisco José Lozano, il capo della Guardia Civile a Jaén, questo tipo di furto avviene perché c'è un mercato pronto per i prodotti rubati. Ha aggiunto che le indagini mostrano che i frantoi che acquistano le olive rubate non sono a Jaén.

Le bande criminali rubano le olive in diverse fasi durante il periodo della raccolta. Tuttavia, la maggior parte di queste incidenze si verifica immediatamente dopo la raccolta dei frutti, ma prima che vengano trasportati ai frantoi.

Durante la campagna 2021/22, il 37% delle olive è stato rubato quando i frutti erano già stati immagazzinati in sacchi o rimorchi in attesa di consegna ai frantoi.

Lozano ha affermato che la principale destinazione dell'oliva rubata è la provincia di Granada. Qui, le organizzazioni criminali tentano di far passare le olive come coltivate localmente.

Tuttavia, ha aggiunto, c'è sempre una discrepanza tra il numero di olive ricevute e la loro possibile origine, il che rende facile rilevare il furto.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti