L'Andalusia progetta un centro per l'olio d'oliva a Jaén

Il centro aiuterebbe a migliorare la qualità dell'olio d'oliva regionale, investire nella tecnologia di raccolta e lavorazione e migliorare la tracciabilità.
Jaén, Spagna
Febbraio 16, 2022
Ephantus Mukundi

Notizie recenti

Il governo regionale andaluso e la Fundación Patrimonio Comunal Olivarero hanno firmato un accordo per creare il Centro di riferimento dell'olio d'oliva a Mengíbar, Jaén.

Il centro di riferimento con tecnologia all'avanguardia ha un costo stimato di 7.3 milioni di euro.

Dobbiamo sviluppare un centro di riferimento che ci permetta non solo di lavorare sulla qualità e la tracciabilità ma anche di analizzare i costi e l'evoluzione delle colture per conoscere la situazione del settore.- Carmen Crespo, ministro adaluso dell'agricoltura, dell'allevamento, della pesca e dello sviluppo sostenibile

Il Ministero andaluso dell'agricoltura, dell'allevamento, della pesca e dello sviluppo sostenibile desidera promuovere il centro di riferimento e creare maggiori opportunità nel settore olivicolo attraverso questi tipi di partenariati pubblico-privato.

Carmen Crespo, ministro regionale dell'agricoltura, ha detto che il centro aiuterebbe Andalusia; posizionarsi come un punto di riferimento di fama mondiale in termini di sicurezza alimentare, qualità, tracciabilità e controllo della produzione.

Vedi anche:I ricercatori introducono la fertirrigazione negli uliveti andalusi

"Dobbiamo sviluppare un centro di riferimento che ci permetta non solo di lavorare sulla qualità e la tracciabilità, ma anche di analizzare i costi e l'evoluzione delle colture per conoscere la situazione del settore", ha affermato Crespo.

Con l'istituzione del centro di riferimento, il governo regionale intende fare della struttura di Mengíbar un punto di riferimento comunitario e nazionale per il controllo qualità dell'olio d'oliva.

pubblicità

Inoltre, il centro fornirà al settore olivicolo andaluso le conoscenze e tecnologia per indagare e analizzare la qualità degli oli d'oliva nella regione e nel mondo.

"Jaén deve essere un riferimento nel campo dell'olio d'oliva ", ha affermato Crespo. "Se parliamo di qualità e olio, dobbiamo parlare indiscutibilmente di Jaén”.

Ha anche ricordato che la provincia di Jaén è famosa per la produzione di oli extra vergini di oliva protetti da tre Denominazioni di origine protette (DOP) e a Indicazione geografica protetta (IGP).

"Il nostro obbligo, quello del settore, della Fundación Patrimonio Comunal Olivarero e del governo andaluso, è quello di contribuire con ciò che possiamo al settore e fare più passi ogni giorno in modo che abbia un futuro promettente", ha affermato.

Rafael Sánchez de Puerta, presidente della Fundación Patrimonio Comunal Olivarero, ha affermato che l'Andalusia è un leader mondiale indiscusso in olive oil produzione e marketing, e il nuovo centro di ricerca lo cementerebbe.

"Ora dobbiamo lavorare sull'immagine e portare il messaggio al mondo intero che parlare di olio d'oliva significa parlare di Spagna, Andalusia e Jaén ", ha concluso.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti