Celebrando il frutto di un albero antico in Montenegro

Si pensa che l'Olivo Vecchio nel sud del Montenegro sia il più antico d'Europa e il terzo più antico del mondo.
Novembre 9, 2021
Nedjeljko Jusup

Notizie recenti

L'adagio che l'età è solo un numero è più appropriato per un ulivo che per l'uomo.

L'ulivo vive e porta frutti incomparabilmente più a lungo delle persone, e in nessun luogo questo è più evidente che nell'Olivo Vecchio nel sud del Montenegro.

Questo dono e l'interesse del principe per il Montenegro olive oil prorappresenta un valore aggiunto per i produttori ed è un'altra bella storia che incoraggerà la vendita dell'olio a prezzi molto più alti.- Ćazim Alković, presidente, Associazione Bar Olivicoltori

"Ha appena compiuto 2,245 anni ", ha affermato Ćazim Alković, presidente dell'Associazione Bar Olive Growers. Insieme alla sua attenzione alla coltivazione dell'olivo e alla produzione di olio, l'associazione si occupa in particolare di quello che sostengono sia l'olivo più antico d'Europa e il terzo più antico del mondo.

Vedi anche:Alberi millenari

Nonostante la sua età, l'albero continua a produrre frutti e il 2021 non ha fatto eccezione. "Abbiamo appena raccolto 101 chilogrammi", ha detto Alković, che non ha potuto nascondere la sua soddisfazione.

Ha aggiunto che la resa di quest'anno promuove l'importanza della raccolta tempestiva e la tradizione olivicola della regione locale del Porum, in cui si trova Bar.

pubblicità

Anche Alković non è stato l'unico a festeggiare il rendimento di quest'anno.

Aleksandar Stijović, ministro dell'agricoltura, delle foreste e della gestione delle acque del Montenegro, si è unito agli olivicoltori e ai funzionari locali, tra cui il sindaco Dušan Raičević e Milena Božović, presidente dell'assemblea municipale, per celebrare la continua fecondità dell'albero.

"Senza una raccolta e una lavorazione tempestive, non c'è olio di qualità", ha affermato Stijović. "Dobbiamo abbandonare per sempre le cattive abitudini come raccogliere da terra frutti troppo maturi e caduti”.

Oltre a celebrare il raccolto, il ministro ha colto l'occasione con i coltivatori e i funzionari locali per sottolineare l'importanza di qualità dell'olio d'oliva.

C'è ancora un problema tra consumatori e produttori in Montenegro nel riconoscere l'odore e il sapore dell'olio extra vergine di oliva.

"Deve soddisfare i criteri di base di fruttato, amaro e piccante", ha affermato Stijović, che ha anche sottolineato il significato culturale dell'Olivo Vecchio a Mirovica, che ha aggiunto ha dato vita all'amore e alla riconciliazione dei popoli.

Nonostante il tempo più favorevole per il Raccolta delle olive 2020, l'Olivo Vecchio ha prodotto sostanzialmente più olive quest'anno. Nel 2020, gli agricoltori hanno raccolto 86 chilogrammi di frutta, ottenendo quasi sei chilogrammi di olio.

business-europe-produzione-celebrando-il-frutto-di-un-antico-albero-in-montenegro-tempi-dell'olio

Olive oil proricavato da alberi millenari in Montenegro

"L'anno scorso non abbiamo raccolto l'intero ulivo, ma abbiamo lasciato un grande ramo per registrare un articolo sul raccolto per National Geographic, quindi quest'anno la quantità è più alta ", ha affermato Alković.

"Ma quel tralcio, sul quale poi abbiamo lasciato i frutti per molto tempo, quest'anno non ha dato proprio frutto», ha aggiunto. "Questa è una conferma dei nostri sforzi per raccogliere i frutti il ​​prima possibile quando sono maturi in modo che l'albero sia libero e 'pronto' a dare i suoi frutti anche l'anno prossimo”.

Come parte della celebrazione della vitalità dell'albero, la Bar Olive Growers Association ha affermato che parte dell'olio del raccolto di quest'anno sarà disponibile per la degustazione della gente del posto. Il resto sarà confezionato in piccole bottiglie e scatole.

Tuttavia, l'olio non è disponibile per l'acquisto e sarà invece utilizzato dalla Bar Olive Growers Association per aiutare a promuovere la regione e il paese.

"Non è diviso e non può essere comprato", ha detto Alković. "Non c'è prezzo e lo useremo per scopi promozionali dell'olivicoltura bar e montenegrina.

A differenza di molti degli oli d'oliva commerciali del paese, i dati del Consiglio oleicolo internazionale mostrano che il Montenegro ha prodotto circa 500 tonnellate di olio d'oliva nell'annata precedente: l'olio dell'Olivo Vecchio sarà confezionato ed etichettato in modo speciale in eleganti bottiglie di vetro.

Alković ha affermato che la confezione è progettata per promuovere gli oli di ulivi millenari. Gli oli ottenuti da alberi di età superiore a 2,000 anni ricevono un'etichetta d'oro e gli oli di alberi di età superiore a 1,000 anni ricevono un'etichetta d'argento. Ogni bottiglia è contenuta in una scatola di legno separata realizzata in legno d'ulivo essiccato.

Ha aggiunto che l'associazione vende molti di questi oli millenari a prezzi elevati in aste speciali e direttamente a ristoranti e hotel esclusivi.

business-europe-produzione-celebrando-il-frutto-di-un-antico-albero-in-montenegro-tempi-dell'olio

Il principe Carlo ha ricevuto l'olio d'oliva millenario durante una visita in Montenegro.

Tuttavia, gli oli dell'Olivo Vecchio sono destinati ad un pubblico ancora più selezionato. Una bottiglia è stata data al principe Carlo, la successiva in fila per il trono britannico.

"Questo dono e l'interesse del principe per il Montenegro olive oil profornisce un valore aggiunto per i produttori ed è un'altra bella storia che incoraggerà la vendita dell'olio a prezzi molto più alti”, ha affermato Alković.

L'associazione prevede inoltre di inviare un campione di olio dal raccolto di quest'anno al 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition per competere con migliaia di altri campioni.

I costi di partecipazione in relazione all'ulteriore affermazione dell'olivicoltura montenegrina sono trascurabili, ha affermato Alković e servirebbero da cenno alla diaspora montenegrina negli Stati Uniti, molti dei quali hanno il loro "radici di olivo” in Bar.

Secondo una ricerca del laboratorio di ricerca sull'anatomia del legno e sugli anelli degli alberi dell'Università di Istanbul, ci sono 26 alberi di età compresa tra 500 e 1,000 anni a Bar e Ulcinj, che si trova a pochi chilometri a sud di Bar.

Ci sono altri sei alberi di età compresa tra 1,000 e 2,000 anni nella regione e due alberi più vecchi di 2,000 anni: l'Ulivo Vecchio e un altro albero di proprietà privata di 2,071 anni.

Per promuovere questo vasto scrigno di ulivi millenari, accanto a ciascuno di essi sono stati affissi pannelli informativi.

È stato anche pubblicato un sito Web, che mostra la posizione di ciascuno degli alberi e offre eventi come escursioni nelle olive, che passano accanto a molti alberi e monumenti storici e culturali.


Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti