Un terzo degli oli d'oliva venduti in Canada non soddisfano gli standard di qualità

Test di laboratorio hanno rivelato che un terzo degli oli d'oliva in vendita in Canada non soddisfano gli standard di qualità, secondo un rapporto che cita analisi chimiche da parte della Canadian Food Inspection Agency

Di Isabel Putinja
10 aprile 2017 09:09 UTC
48

Un programma televisivo canadese ha riferito che un terzo degli oli d'oliva in vendita in Canada non soddisfa gli standard di qualità stabiliti dall'International Olive Council (IOC).

Lo spettacolo televisivo, L'epicerie, trasmesso dal servizio in lingua francese della Canadian Broadcasting Corporation (CBC), ha condotto il segmento a marzo sulla qualità dell'olio d'oliva.

I ricercatori del programma hanno ottenuto informazioni disponibili per i consumatori ai sensi della legge sull'accesso alle informazioni sui risultati delle analisi chimiche dei campioni di olio d'oliva condotte dalla Canadian Food Inspection Agency (CFIA) a Ottawa, la capitale canadese.

Dopo aver riversato su 1,000 pagine di documenti, hanno appreso che il 33 percento dei campioni analizzati dal CFIA non soddisfaceva gli standard di qualità a causa di adulterazione o etichettatura errata.

I rapporti ufficiali del laboratorio hanno rivelato che nei campioni sono state rilevate grandi quantità di altri tipi di oli vegetali. Durante lo spettacolo, uno scienziato dell'agenzia di ispezione ha confermato che un'analisi di laboratorio dei campioni di olio d'oliva ha mostrato che contenevano tracce di olio di girasole.

Altri campioni che non erano conformi agli standard internazionali erano stati adulterati con altri oli vegetali come la colza ed etichettati erroneamente come olio extravergine di oliva, o erano risultati rancidi o oltre la data di scadenza. Alcuni dei marchi adulterati esposti nello spettacolo includevano Caruso di ItalCan e Villa Toscanella di Simon & Nolan.

Per un periodo di dieci anni, la CFIA ha testato 550 campioni di olio d'oliva di 140 marchi diversi, con 44 marchi che non soddisfano gli standard di qualità. Il laboratorio di CFIA è l'unico in Canada certificato dal CIO per condurre analisi dell'olio d'oliva.

I nomi dei prodotti alimentari che non soddisfano gli standard di qualità sono pubblicati sul sito web di Salute Canada e alle aziende colpevoli è stato concesso un termine per risolvere il problema e conformarsi ai requisiti o rischiare sanzioni. Ma sfortunatamente, la CFIA non ha le risorse per ritestare i prodotti ritenuti non conformi agli standard.



pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati