La siccità della California dovrebbe peggiorare nel 2022

Bassi livelli di precipitazioni invernali significano che i serbatoi e le fonti idriche sotterranee non verranno reintegrati. I funzionari hanno detto che gli agricoltori dovranno adattarsi.
Giu. 1, 2022
Paolo De Andreis

Notizie recenti

I recenti acquazzoni non risolveranno il problema siccità di lunga durata che ha messo la maggior parte della California in condizioni di grave stress idrico.

Secondo il Public Policy Institute of California (PPIC), il mega siccità pluriennale interessando gran parte degli Stati Uniti occidentali ha reso il 2020 e il 2021 il peggior biennio degli ultimi decenni.

Se non piove o nevica in inverno, è tutto. In un certo senso abbiamo una stagione... Quest'anno non è successo.- Cary Fox, Ufficio di Bonifica degli Stati Uniti

Il risultato è stata una ridotta disponibilità di acqua, una minore resa delle colture e un aumento dei costi per gli agricoltori. Le previsioni del PPIC mostrano anche che nel 2022 le cose sono destinate a peggiorare ulteriormente.

Gli esperti PPIC lo credono cambiamento climatico è la causa del "oscillazioni sempre più drammatiche tra condizioni asciutte e bagnate", noto anche come "colpo di frusta di precipitazioni”. Gli ultimi due anni sono stati vicini al più secco da quando sono iniziate le registrazioni nel 1895, secondi solo alla siccità dal 1976 al 1977.

Vedi anche:La continua siccità del Cile porta al razionamento dell'acqua a Santiago

Inoltre, PPIC lo stima "temperature insolitamente calde nel 2021, quasi 3.5 ºF (1.9 ºC) sopra i 20thmedia di un secolo, ha creato un ulteriore fabbisogno di evaporazione da tre a quattro pollici, o un aumento di circa l'8% della domanda di acqua dei raccolti".

Nel 2021 l'impatto economico della siccità è stato considerato modesto, ad eccezione di Sacramento e delle regioni della costa settentrionale. Tuttavia, nel 2022, il PPIC prevede che le condizioni di siccità persisteranno e l'onere economico per le attività agricole aumenterà.

pubblicità

Secondo lo United States Drought Monitor, quasi il 96% della California è ora in condizioni di grave siccità, il che significa che la stagione degli incendi è più lunga e gli alberi sono sotto stress.

La grave siccità è diventata estrema in circa il 47% dello stato. In tali condizioni, i serbatoi sono molto bassi, l'energia idroelettrica ne risente e la disponibilità di acqua diventa insufficiente per l'agricoltura.

Cary Fox del Bureau of Reclamation degli Stati Uniti ha dichiarato alla rivista Wired che i serbatoi delle centrali elettriche della California si stanno esaurendo. Di conseguenza, installazioni come Shasta Powerplant saranno in grado di produrre circa la metà del loro pieno potenziale fino al prossimo autunno, con precipitazioni che dovrebbero ricostituire i serbatoi solo il prossimo inverno.

"Se non piove o nevica in inverno, è tutto. Abbiamo una specie di stagione... Quest'anno non è successo", ha detto Fox.

L'ultimo documento politico PPIC ha sottolineato come l'agricoltura californiana dipenda fortemente dall'irrigazione e come la scarsa disponibilità di acqua potrebbe essere un punto di svolta anche se l'efficienza dell'irrigazione è generalmente migliorata.

"I vincoli climatici e normativi hanno limitato le acque superficiali negli ultimi decenni", afferma il documento politico. "Il sovrapompaggio cronico delle acque sotterranee ha prosciugato i pozzi e danneggiato le infrastrutture, provocando l'emanazione del Sustainable Groundwater Management Act (SGMA) nel 2014".

Nel 2021, le fattorie della California hanno subito una riduzione della fornitura di acqua superficiale a causa dei bassi livelli di stoccaggio e delle riduzioni dei diritti idrici, con "le assegnazioni del Central Valley Project e del State Water Project sono scese a zero per alcuni coltivatori".

Secondo il PPIC, le consegne totali per le fattorie della Central Valley e della North Coast sono diminuite di circa 5.5 milioni di piedi acri (680,000 ettari-metri) nel 2021, il 41% al di sotto della media dal 2002 al 2016.

Vedi anche:Il cambiamento climatico sta rendendo le siccità più frequenti e gravi

Questa situazione ha portato molti agricoltori a pompare più acqua, anche se non c'erano quantità sufficienti per compensare. Sebbene non tutti gli agricoltori abbiano accesso alle acque sotterranee, quelli che l'hanno fatto hanno comunque dovuto affrontare un aumento dei costi di produzione, fino a 184 milioni di dollari (175 milioni di euro) in bollette energetiche più elevate a causa del pompaggio.

Gli effetti della ridotta disponibilità di acqua sull'agricoltura includono il lasciare non piantati alcuni terreni irrigati e concentrarsi solo su colture altamente redditizie. Anche altre terre irrigate sono state inattive per vendere quell'acqua ad altri utenti.

Come accade in molte altre parti del mondo, anche gli agricoltori locali si stanno abituando all'irrigazione in deficit, che consiste nell'adeguamento a volumi d'acqua ridotti ottimizzando i raccolti. Tuttavia, gli esperti del PPIC hanno avvertito che l'irrigazione ridotta "può ridurre i raccolti”.

Un esempio è il bacino del fiume russo, dove gli incendi e la ridotta irrigazione hanno causato un calo del 24% delle entrate.

"Nelle regioni colpite, le perdite di reddito delle colture e l'aumento dei costi di pompaggio sono stati stimati in 1.1 miliardi di dollari (1.05 miliardi di euro), con circa 8,700 posti di lavoro a tempo pieno e part-time persi", ha affermato il PPIC.

Includendo altre parti dell'economia che si sono sviluppate attorno al settore agricolo dello stato, come la produzione di beni e servizi, il PPIC stima 1.7 miliardi di dollari (1.6 miliardi di euro) di perdite di entrate dovute alla siccità, con 14,600 posti di lavoro persi.

Dato questo scenario, il documento programmatico del PPIC ha proposto diverse strategie di mitigazione, come limitare il pompaggio mentre si pianificano nuovi investimenti nella modernizzazione, ridurre la dipendenza delle aziende agricole dall'acqua, basarsi sulla flessibilità della domanda idrica durante la siccità, facilitare il commercio di acqua e migliorare lo stoccaggio dell'acqua.

Il PPIC ha sottolineato come queste misure dovrebbero essere considerate essenziali dato che il settore agricolo della California genera più di 50 miliardi di dollari (48 miliardi di euro) di entrate all'anno e dà lavoro a più di 420,000 persone.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti