`Il consumo globale di olio d'oliva continua a superare la produzione - Olive Oil Times

Il consumo globale di olio d'oliva continua a superare la produzione

Marzo 23, 2022
Paolo De Andreis

Notizie recenti

Nuovi dati raccolti dal Consiglio oleicolo internazionale (CIO) lo mostrano globale consumo di olio d'oliva ha superato olive oil produzione durante le ultime tre annate.

Il CIO ha anche sottolineato come sia la prima volta che una tale tendenza viene segnalata per tre anni consecutivi.

(I dati) mostrano come il consumo rifletta i cambiamenti negli stili di vita dei consumatori. Il Covid-19 ha cambiato il nostro comportamento e i consumatori sono passati all'acquisto di prodotti di migliore qualità.- Abdellatif Ghedira, direttore esecutivo, CIO

Secondo le previsioni del CIO per la produzione e il consumo nei paesi membri, il consumo globale di olio d'oliva nella stagione in corso dovrebbe raggiungere 3.215 milioni di tonnellate a fronte di una produzione totale di 3.1 milioni di tonnellate.

I dati del CIO mostrano che nella campagna 2019/20, olive oil proanche la produzione si è fermata leggermente al di sotto dei consumi, con 3.266 milioni di tonnellate prodotte contro 3.268 milioni di tonnellate consumate.

Vedi anche:Il Pakistan diventerà membro del Consiglio oleicolo

La produzione è scesa a 3.010 milioni di tonnellate la stagione successiva rispetto ai 3.125 milioni di tonnellate consumate.

"Sebbene sia globalmente stabile durante le ultime due annate, il consumo non è stato influenzato da questo leggero calo della produzione", ha affermato il CIO.

Secondo Abdellatif Ghedira, direttore esecutivo del CIO, i dati mostrano una tendenza emergente.

"Mostra come il consumo rifletta i cambiamenti negli stili di vita dei consumatori", ha affermato Ghedira. "Covid-19 ha cambiato il nostro comportamento e i consumatori sono passati all'acquisto di prodotti di migliore qualità, il che ha anche portato a un aumento del valore del commercio a livello globale".

Osservando le tendenze del consumo globale su un periodo più lungo, i dati del CIO mostrano un aumento significativo negli ultimi 20 anni. Nel 2001/02, il consumo mondiale ha raggiunto 2.606 milioni ed è costantemente aumentato a 3.215 milioni di tonnellate.

I dati del CIO mostrano anche la crescita costante del consumo di olio d'oliva nei paesi terzi.

Ad esempio, tra il 1990/91 e il 2019/20, consumo di olio d'oliva negli Stati Uniti è cresciuto da 88,000 tonnellate a 400,000 tonnellate. Attualmente, gli Stati Uniti sono il più grande importatore di olio d'oliva al di fuori dell'Europa, con oltre 400,000 tonnellate previste nella stagione in corso.

Il CIO ha anche riferito a leggero aumento delle importazioni nel 2021/22, fino a 1.211 milioni di tonnellate. Un aumento è stato anche registrato per le esportazioni, fino a 1.189 milioni di tonnellate rispetto agli 1.1 milioni di tonnellate dell'anno precedente.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti