`globali Olive Oil Prola riduzione dovrebbe scivolare a 2.9 milioni di tonnellate - Olive Oil Times

globali Olive Oil Prola riduzione dovrebbe scivolare a 2.9 milioni di tonnellate

Può. 23, 2022
Daniel Dawson

Notizie recenti

globali olive oil produzione dovrebbe scendere a 2.9 milioni di tonnellate nella campagna 2022/23, secondo le ultime stime pubblicate dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti.

Secondo i dati dell'USDA, la produzione diminuirà dell'11% rispetto all'anno raccolto precedente e finirà dell'8% al di sotto della media mobile di cinque anni.

L'USDA ha attribuito la diminuzione della produzione all'anticipazione di raccolti minori di olive nell'Unione Europea, in Marocco, in Turchia e in Tunisia. Gli economisti dell'USDA hanno attribuito principalmente la diminuzione al ciclo naturale di portamento alternato dell'olivo.

Vedi anche:Aggiornamenti del raccolto 2022

Insieme alla produzione, l'USDA si aspetta anche globale consumo di olio d'oliva a diminuire del 7 per cento a causa della diminuzione delle forniture. Il dipartimento ha aggiunto che il calo sarà probabilmente osservato nei paesi più sensibili ai prezzi.

Tuttavia, il consumo interno dovrebbe rimanere forte nell'Unione Europea, che secondo le stime dell'USDA rappresenterà la metà del consumo totale. Dopo l'UE, gli Stati Uniti dovrebbero essere il secondo consumatore più grande con una quota del 13%.

pubblicità

L'USDA prevede inoltre un calo delle esportazioni globali dell'11%, attribuendo il calo del commercio di olio d'oliva a rese inferiori nei maggiori paesi produttori.

Nell'Unione Europea, le esportazioni dovrebbero diminuire di 75,000 tonnellate per raggiungere le 825,000 tonnellate nella campagna 2022/23. Anche le esportazioni dalla Tunisia e dalla Turchia dovrebbero diminuire rispettivamente a 70,000 ton e 56,000 ton.

Logicamente, anche le importazioni globali dovrebbero diminuire. Si prevede che le importazioni dell'UE diminuiranno di 25,000 tonnellate per finire a 175,000 tonnellate. Tuttavia, le importazioni statunitensi dovrebbero rimanere stabili a 375,000 tonnellate.

Con la produzione, le esportazioni e le importazioni che scendono più rapidamente dei consumi, le scorte finali globali dovrebbero ancora una volta contrarsi.

Si prevede che le scorte finali dell'UE scenderanno al minimo di sei anni a 301,000 tonnellate. Precedenti cali nelle scorte finali dell'UE hanno comportato un aumento dei prezzi per i produttori del blocco a 27 membri.

Guardando al settore più in generale, l'USDA prevede che la produzione globale di semi oleosi aumenterà nel 2022/23, nonostante la carenza di olio di girasole derivante dall'invasione russa dell'Ucraina.

Paraurti colture di olio di canola in Canada e nell'Unione Europea, combinata con la forte produzione di soia in Sud America, significa che molti oli di semi e vegetali saranno in grado di colmare il vuoto lasciato dalla produzione di olio di semi di girasole ucraino e russo.

Le stime di produzione per la campagna 2022/23 del Consiglio oleicolo internazionale sono previste per novembre.

I dati dell'USDA vengono raccolti da una combinazione di fonti aperte e interviste con funzionari governativi e associazioni agricole. Previsioni degli economisti dell'USdo olive oil proriduzione stimando prima la quantità di frutta che sarà raccolta in ciascun paese e moltiplicando la cifra per la percentuale media di resa in olio delle cinque stagioni precedenti.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti