`Centro culturale e museo dell'olio d'oliva a Jaén - Olive Oil Times

Centro culturale e museo dell'olio d'oliva a Jaén

Giu. 1, 2010
Daniel Williams

Notizie recenti

Di Daniel Williams
Olive Oil Times Contributore | Segnalazione da Barcellona

Il ministro dell'Agricoltura dell'Andalusia, il più grande della Spagna olive oil producente, ha firmato un protocollo con il comune di Jaén per costruire un centro turistico che ripercorre la storia e la cultura dell'olio d'oliva nella regione. Il progetto, noto come "Almazara Escaparate ”, ha un budget stimato di oltre 1,300,000 euro ed è cofinanziato con 396,000 euro tra le amministrazioni locali e il Ministero dell'Ambiente.

L'obiettivo essenziale è quello di fornire alla città di Jaén infrastrutture basate sul turismo utilizzando come catalizzatore il prodotto alimentare più noto della città. Oltre a portare entrate turistiche nella regione, il museo aiuterà anche a spiegare il significato culturale dell'olio d'oliva per il sostentamento di generazioni di spagnoli della zona.

pubblicità

Jaén è a volte indicato come la capitale mondiale dell'olio d'oliva. La provincia di Jaén, con 550,000 ettari di olive, rappresenta oltre il 25% della superficie dell'oliveto spagnolo e il 42% di quella andalusa, producendo circa il 45% dell'olio d'oliva nazionale. Ciò significa che questa provincia da sola è responsabile di un incredibile 20% del totale del mondo olive oil produzione.

Il progetto sarà situato in un'azienda agricola nel centro storico della città e consisterà in uno spazio museale aperto e dinamico, un'aula magna dedicata allo studio dell'olio d'oliva e studi collaborativi della vicina università, un'area espositiva con vendita di vari prodotti a base di olio d'oliva e un ristorante con degustazioni programmate.

Il museo è un cenno al passato e uno sguardo ottimista al futuro del settore dell'olio d'oliva in Spagna con mostre che documentano il ruolo dell'olio d'oliva nell'economia di Jaén, altre che spiegano il ruolo dell'olio d'oliva nelle tradizioni culturali della regione (nelle tradizioni, nelle feste, nella letteratura e nell'architettura) e altre indagini più scientifiche che guardano al futuro della tecnologia e dei metodi di produzione di oggi. Di particolare importanza è una sezione dedicata alla spiegazione dei vari benefici per la salute dell'olio d'oliva consumo come parte della famosa dieta mediterranea che ha dimostrato di avere una serie di benefici per la salute a lungo termine documentati.

La principale sostenitrice del progetto e il primo sindaco femminile di Jaén, Carmen Peñalver, hanno chiamato lo sforzo "uno dei progetti più interessanti e belli intrapresi per celebrare la cultura, il patrimonio e il valore dell'olio d'oliva nelle società andalusa e jaenese. "[1]


,www.europapress.es "Junta y MARM aportarán 396.000 euros para la musealización de la almazara-escaparate de la capital "29 giugno 2010.

La città spagnola di Jaén si prepara a costruire il centro culturale e il museo dell'olio d'oliva

Il ministro dell'Agricoltura dell'Andalusia, il più grande della Spagna olive oil producente, ha firmato un protocollo con il comune di Jaén per costruire un centro turistico che ripercorre la storia e la cultura dell'olio d'oliva nella regione. Il progetto, noto come "Almazara Escaparate ”, ha un budget stimato di oltre 1,300,000 euro ed è cofinanziato con 396,000 euro tra le amministrazioni locali e il Ministero dell'Ambiente.

L'obiettivo essenziale è quello di fornire alla città di Jaén infrastrutture basate sul turismo utilizzando come catalizzatore il prodotto alimentare più noto della città. Oltre a portare entrate turistiche nella regione, il museo aiuterà anche a spiegare il significato culturale dell'olio d'oliva per il sostentamento di generazioni di spagnoli della zona.

Il progetto sarà situato in un'azienda agricola nel centro storico della città e consisterà in uno spazio museale aperto e dinamico, un'aula magna dedicata allo studio dell'olio d'oliva e studi collaborativi della vicina università, un'area espositiva con vendita di vari prodotti a base di olio d'oliva e un ristorante con degustazioni programmate.

Il museo è un cenno al passato e uno sguardo ottimista al futuro del settore dell'olio d'oliva in Spagna con mostre che documentano il ruolo dell'olio d'oliva nell'economia di Jaén, altre che spiegano il ruolo dell'olio d'oliva nelle tradizioni culturali della regione (nelle tradizioni, nelle feste, nella letteratura e nell'architettura) e altre indagini più scientifiche che guardano al futuro della tecnologia e dei metodi di produzione di oggi. Di particolare importanza è una sezione dedicata alla spiegazione dei vari benefici per la salute dell'olio d'oliva consumo come parte della famosa dieta mediterranea che ha dimostrato di avere una serie di benefici per la salute a lungo termine documentati.

La principale sostenitrice del progetto e il primo sindaco femminile di Jaén, Carmen Peñalver, hanno chiamato lo sforzo "uno dei progetti più interessanti e belli intrapresi per celebrare la cultura, il patrimonio e il valore dell'olio d'oliva nelle società andalusa e jaenese ”.,

1.www.europapress.es "Junta y MARM aportarán 396.000 euros para la musealización de la almazara-escaparate de la capital "29 giugno 2010.


,www.europapress.es "Junta y MARM aportarán 396.000 euros para la musealización de la almazara-escaparate de la capital "29 giugno 2010.

Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti