Gli agronomi dalmati sperimentano nuovi metodi di potatura

Con le forbici in una mano e una sega nell'altra, Stjepan Dević pota un albero in cinque minuti.

Stjepan Devic
di Nedjeljko Jusup
3 aprile 2023 12:32 UTC
5K legge
5676
Stjepan Devic

Potatura negli oliveti croati è in pieno svolgimento e la nuova tendenza è tagliare gli alberi in un vaso policonico. 

Ciò è particolarmente vero in Dalmazia, dove – a differenza dell'Istria e della Toscana – i vantaggi di questa forma di coltivazione si stanno appena scoprendo.

"I vantaggi sono molteplici: facilita la potatura, la protezione e la raccolta", ha affermato Šime Marcelić, assistente professore presso il dipartimento di ecologia, agronomia e acquacoltura dell'Università di Zara. "Il baldacchino è arioso e soleggiato. I frutti maturano in modo più uniforme.

Vedi anche:I ricercatori svelano le ultime tecnologie per aiutare a raccogliere e produrre olio d'oliva

Il tipo di potatura prevede il taglio dei rami in eccesso su alberi di altezza compresa tra 80 e 120 centimetri con tre o quattro rami primari. Questo crea un'area di fertilizzazione più piccola adatta a una densità di boschetti da sei a sette metri.

La potatura tradizionale dell'olivo si traduce in una forma a crescita libera; l'interno della corona muore e non germoglia i suoi elementi riproduttivi. Invece, queste parti cruciali dell'albero crescono sulle punte dei rami più alti.

Nel tempo, un "olive rainforest” si crea quando i rami più alti degli alberi iniziano ad intrecciarsi.

Nella Dalmazia Settentrionale, salvo poche eccezioni, il vaso policonico non è utilizzato, nemmeno negli impianti più recenti.

Tuttavia, questo sta iniziando a cambiare ed è stato stimolato da una recente dimostrazione e seminario tenuto dall'Associazione degli olivicoltori della contea di Zara.

Tra gli esperti c'è il giovane agronomo Stjepan Dević, 29 anni, di Sukošan vicino a Zara.

"Sono grato a Marcelić", ha detto Dević. "Mi ha insegnato a potare e mi ha fatto innamorare degli ulivi”. 

Dopo aver completato gli studi universitari presso l'Università di Zara, ha lavorato per alcuni anni prima di tornare per conseguire la laurea magistrale in scienze agrotecniche.

Cinque anni fa ha fondato un uliveto con 300 alberi nella proprietà di suo nonno a San Cassiano. Ha anche acquistato un vecchio uliveto con circa 40 alberi Oblica, che ha innestato su Oštrica, Puljka e altre varietà autoctone. "È stato un miracolo; si sono riprodotti come matti”, ha detto senza nascondere la sua soddisfazione.

Dević è diventato anche un assaggiatore certificato, ha iniziato a lavorare nell'orticoltura e ha registrato ufficialmente la sua attività di gestione del paesaggio, Hortus Agro, nel 2022.

Oltre a fornire consulenza, il suo lavoro principale è la sistemazione e la manutenzione di giardini intorno a ville e strutture turistiche. "Quando la potatura degli ulivi è finita, mi butto nei giardini", ha detto.

produzione-mondo-agronomi-dalmati-sperimentano-nuovi-metodi-di-potatura-olio-di-oliva-tempi

Stjepan Dević e Toni Družijanić

Dević e il suo compagno di potatura, Toni Družijanić, hanno dimostrato il metodo del vaso policonico per Olive Oil Times presso un boschetto nei pressi di Zara, ricostruendo le chiome e adattandole alla nuova forma di coltivazione.

Secondo Dević, un vaso policonico crea il miglior rapporto possibile tra legno e massa fogliare. Lui e Družijanić stanno potando 120 alberi nel boschetto in un vaso policonico. 

"Se la potatura di un albero richiede più di 15 minuti, significa che qualcosa è stato fatto in modo errato", ha detto Družijanić, uno studente dell'Università di Zara. 

pubblicità
pubblicità

Attrezzatura adeguata è inoltre richiesto di lavorare velocemente e con qualità: buone scarpe da ginnastica, guanti, un cappello a falde e occhiali.  "Una pugnalata all'occhio dalla punta della lancia di una foglia di ulivo può essere fatale ", ha detto Dević. 

I due utilizzano gli strumenti più moderni per la potatura: cesoie elettriche manuali ed estese e una sega a batteria a una mano. Ognuno porta le forbici in una mano e la sega nell'altra. In cinque minuti ognuno può potare adeguatamente un albero.

Dević e Družijanić potano da 100 a 150 ulivi al giorno, rivoltandoli "deserti di olive” in vasi policonico. Prima, quando lavoravano solo con le forbici manuali, ne tagliavano appena 15-20 al giorno, finendo ognuna "stanchi morti e sfiniti”, tanto più che ogni attrezzo deve essere pulito e disinfettato prima e dopo la potatura.

Secondo Dević, la potatura aiuta a ridurre il carico sull'albero, aerare la chioma e bilanciare la massa del legno e delle foglie. 

È meglio iniziare la potatura nella seconda metà di marzo quando è possibile vedere quali gemme sono frondose o fiorite, ovvero che daranno frutti.

produzione-mondo-agronomi-dalmati-sperimentano-nuovi-metodi-di-potatura-olio-di-oliva-tempi

Numerosi sono i vantaggi della forma colturale a vaso policonico, dicono i giovani agronomi.

Dević consiglia di potare al momento giusto. Potatura troppo presto "risveglia l'albero", rendendolo vulnerabile agli scatti freddi primaverili. 

Come altri agronomi, Dević ribadisce l'importanza di bilanciare il legno e la massa fogliare. L'albero dovrebbe essere solo uno scheletro che trasporta la massa fogliare. 

La prossima cosa importante è la luce. Ogni parte della chioma dovrebbe essere completamente illuminata, consentendo una maturazione uniforme. I frutti dall'alto verso il basso sono nello stesso stato di maturazione, invece che il frutto sui rami inferiori è acerbo mentre matura il frutto in alto.

Dević ha affermato che la forma del vaso policonico consente una raccolta manuale più rapida e semplice, in particolare con gli scuotitori. 

Altri vantaggi della potatura del vaso policonico citati dall'agronomo includevano un ridotto fabbisogno idrico per ogni albero e un uso più efficiente dei nutrienti del suolo.

Inoltre, è più facile effettuare la protezione e la concimazione fogliare su alberi potati a vaso conico. Lo spray si disperde più facilmente in tutto l'albero, anche all'interno della chioma.

Dević e altri evangelisti della potatura del vaso policonico sostengono che la pratica dovrebbe essere utilizzata più ampiamente in tutta la Croazia per rendere più efficienti gli olivicoltori del paese. 

Mentre il primo anno dopo la potatura di solito vede una resa ridotta dal 15 al 20 percento, l'aumento dell'efficienza in futuro compensa ampiamente il primo scarso raccolto.


Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati