La mostra d'arte aumenta la consapevolezza del crescente rischio di incendi boschivi, finanzia il rimboschimento

La mostra dell'artista Michele Ardu "Aurum Urens" utilizza resti di olivo carbonizzato della Sardegna per aumentare la consapevolezza degli impatti dei cambiamenti climatici.

Aurum Urens (Foto: Francesco Orrù)
Di Ylenia Granitto
6 ottobre 2022 12:30 UTC
465
Aurum Urens (Foto: Francesco Orrù)

All'indomani di l'incendio della scorsa estate in Sardegna, l'artista Michele Ardu ha realizzato una serie di opere d'arte per raccogliere fondi per il rimboschimento e la sensibilizzazione del rischio sempre crescente di tali eventi.

Sotto il titolo 'Aurum Urens' (dal latino 'Ardent gold'), 15 foto e 30 sculture sono state recentemente esposte ai Magazzini del Sale di Siena, in Toscana.

Volevo che i visitatori della mostra sentissero l'atmosfera dei frutteti distrutti, compreso l'odore del fuoco e della terra.- Michele Ardu, artista, Aurum Urens

"Pochi mesi dopo l'incendio, un quotidiano nazionale mi ha chiamato per un reportage fotografico sul Montiferru colpito", ha detto Ardu Olive Oil Times. "Quando sono entrato per la prima volta in un uliveto colpito dal fuoco, mi sono sentito come se fossi su un campo di battaglia".

"Eppure, in tale devastazione e tristezza, sono rimasto colpito dall'eleganza e dalla dignità che i resti degli alberi conservavano nonostante i danni irreparabili", ha aggiunto. "Poi ho capito che l'arte poteva essere un potente strumento per stimolare la riflessione e veicolare un messaggio positivo”.

Vedi anche:Olive Farmer porta alla luce un antico mosaico a Gaza

Ardu ha raccolto pezzi di olivo bruciati e piante intere, principalmente da un boschetto di 10 ettari che è stato quasi interamente distrutto dalle fiamme.

Situato a Cuglieri, il lotto è adiacente all'oleastro millenario di Sa Tanca Manna, che, dopo la devastazione, recentemente ha mostrato segni di vita.

"La cultura e l'economia di questa zona, da cui sono originario, è fortemente legata all'olivicoltura”, ha affermato Ardu, nato ad Oristano e vissuto a Londra per diversi anni.

"Quel frutteto appartiene alla stessa famiglia da generazioni", ha aggiunto. "Il proprietario mi ha detto che è stato piantato a metà del 1600. È chiaro che gli ulivi bruciati sono un danno nel danno, per il disfacimento del patrimonio ambientale e storico e anche per la perdita di posti di lavoro”.

la mostra d'arte mondiale-europea-sensibilizza-sui-fondi-in-crescita-a-rischio-di-incendi-riforestazione-olive-oil-times

(Foto: Francesco Orrù)

Usando la tecnica della foglia d'oro, ha ricoperto i frammenti dell'olivo con uno strato d'oro. L'allestimento della mostra prevedeva i pezzi d'oro e le installazioni ricavate dagli ulivi carbonizzati.

"Volevo che i visitatori della mostra sentissero l'atmosfera dei frutteti distrutti, compreso l'odore del fuoco e della terra”, ha detto Ardu, specificando che la multisensorialità è un elemento importante nelle sue opere.

"Gli ulivi e la natura, in generale, sono così preziosi ", ha detto. "Tutti possono capire che l'oro è prezioso e che la distruzione causata dal fuoco finisce in carbone senza vita. Ho immaginato che questa installazione artistica potesse annunciare il valore chiave della natura, trasmettendo incoraggiamento a superare l'evento di morte e distruzione mentre si fa qualcosa di buono in termini concreti”.

la mostra d'arte mondiale-europea-sensibilizza-sui-fondi-in-crescita-a-rischio-di-incendi-riforestazione-olive-oil-times

(Foto: Francesco Orrù)

Ardu sintetizza la sua visione dell'arte come esperienza che dovrebbe avere un impatto sullo spettatore grazie al suo linguaggio universale.

"Gli incendi hanno colpito molte comunità in diversi paesi", ha affermato. "Rappresentano un problema crescente strettamente correlato al cambiamento climatico problema, ma penso che non ci sia ancora una reale comprensione della necessità di una prevenzione efficace, eppure credo che tutti possano fare la propria parte, e questa è la mia”.

Il suo progetto è portare questa mostra in altri paesi, come Spagna e California, che hanno subito danni da incendi.

"L'idea è creare 'I parchi di Aurum Urens nel mondo per sensibilizzare sull'importanza della prevenzione”, ha concluso Ardu. "Parte del ricavato delle vendite sarà utilizzato per continuare il progetto e piantare nuovi alberi nelle aree interessate".


Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati