Tecniche moderne e boschetti antichi una combinazione vincente per le olive solari

Il produttore libanese ha unito le varietà tradizionali e le tecniche di coltivazione con la macinazione e il marketing moderni per produrre un marchio pluripremiato.

Foto: Karim Arsanios
Può. 23, 2022
Di Paolo DeAndreis
Foto: Karim Arsanios

Notizie recenti

Ai margini del villaggio di Kour, sulle dolci colline del Libano settentrionale, si estendono gli ulivi di Olive solari.

Molti degli alberi sono cresciuti qui, a circa 450 metri sul livello del mare, per centinaia di anni, piantati nel 19th secolo a file ordinati su terrazzi sovrapposti rinforzati da contrafforti di pietre accatastate.

Certo, il design del prodotto o la tecnologia utilizzata per realizzare i nostri oli extravergine di oliva possono essere molto avanzati, ma la tradizione è l'essenza di ciò che facciamo.- Karim Arsanios, proprietario, Solar Olives

Incontaminati da fertilizzanti o pesticidi a base di petrolio, i produttori dietro Solar Olives realizzano uno dei migliori oli d'oliva del mondo da questi alberi.

Ciò è stato dimostrato quando il produttore libanese guadagnato un Gold Award Al 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition per il suo delicato Souri biologico, che secondo i giudici aveva sensazioni gustative di fiori, vaniglia, frutti di bosco, frutti rossi e mela.

Vedi anche:Profili del produttore

"La tradizione è così importante per noi ", ha detto Karim Arsanios, chef e proprietario di Solar Olives Olive Oil Times.” Gli ulivi ci accompagnano da millenni. Quindi cerchiamo di infondere tradizione nei nostri prodotti. Certo, il design del prodotto o la tecnologia utilizzata per realizzare il nostro oli extra vergine di oliva potrebbe essere molto avanzato, ma la tradizione è l'essenza di ciò che facciamo".

"Anche il nome del nostro prodotto, Solar, è stato creato pensando alla tradizione", ha aggiunto. "Come abbiamo unito sole, il sol, con 'un' e 'r,' che ci lega ai miei genitori che non sono più con noi e si sono presi cura degli ulivi con tanta passione per tanti anni. "Siamo stati così felici di apprendere del Gold Award. È stata una bellissima sorpresa”.

Situato nel cuore di una fertile regione dove da millenni si coltivano gli ulivi, il grande casale di famiglia con muri in pietra è stato costruito nella prima metà del 19th secolo, quando l'olivicoltura iniziò ad assumere un ruolo di rilievo per la famiglia Arsanios.

africa-profili-medio-orientali-i-migliori-oli-di-oliva-tecniche-moderne-e-antichi boschetti-una-combinazione-vincente-per-le-olive-solari-tempi-di-olio-d-oliva

Foto: Karim Arsanios

"Quell'esperienza, quella conoscenza è passata da una generazione all'altra", ha detto Arsanios. "Negli ultimi anni abbiamo aggiunto alcune cose e cambiato altre, ovviamente, ma un approccio completamente biologico e l'attenzione costante alla salute dei nostri ulivi sono sempre presenti".

"Siamo fortunati perché viviamo in una regione non lontana dal mare, quindi ci sono contenuti minerali specifici nel suolo alcalino”, ha aggiunto. "Ciò significa anche che quando piove, il terreno tende ad avere un'ottima ritenzione idrica. Inoltre, alla nostra altitudine moderata, gli inverni non sono troppo freddi. In estate può fare caldo, ma ci godiamo comunque la brezza”.

Comprendendo che la salute del suolo è la chiave del suo successo, Arsanios permette a molta altra vegetazione di crescere tra gli ulivi e permette anche ai polli del suo vicino di vagare liberi.

Entrambe queste tecniche aiutano Arsanos a rafforzare la biodiversità dei suoi uliveti tenendo naturalmente sotto controllo parassiti e agenti patogeni.

"Certo, devi ancora attraversare gli alberi ogni giorno, guardarli, potarli quando necessario", ha detto. "Certo, devi controllare le olive mentre crescono, per rimuovere quelle eventualmente attaccate dagli insetti, assicurandoti che gli alberi e i loro frutti siano forti".

Mentre l'azienda agricola di famiglia è ricca di tradizione, l'ultima generazione non ha paura di apportare cambiamenti nei propri sforzi per mantenere la qualità. Di conseguenza, il frantoio tradizionale è stato recentemente abbandonato a favore del trasferimento delle olive in un nuovo frantoio.

La famiglia ha ulteriormente innovato modificando il programma delle operazioni di raccolta in base all'apprendimento di migliori pratiche più aggiornate.

"Negli ultimi anni, ho sentito che alcune cose dovevano essere cambiate", ha detto Arsanios. "Una volta abbiamo aspettato che arrivasse la prima pioggia prima di procedere con la vendemmia”.

"Ho scoperto che quello era il momento più imbarazzante per la raccolta, visti gli effetti della pioggia sugli alberi, sulle olive e sulle operazioni ", ha aggiunto. "Quindi abbiamo impostato un nuovo approccio, raccogliendo molto prima, sacrificando un po' di volume ma migliorando significativamente la qualità".

africa-profili-medio-orientali-i-migliori-oli-di-oliva-tecniche-moderne-e-antichi boschetti-una-combinazione-vincente-per-le-olive-solari-tempi-di-olio-d-oliva

Foto: Karim Arsanios

La maggior parte degli ulivi dell'azienda sono della cultivar Souri, un tempo conosciuta anche come romana, nome utilizzato principalmente per indicare l'antica origine di questa varietà. Souri è stato piantato dalla famiglia Arsanios per generazioni, con gli alberi più giovani che hanno poco più di 20 anni.

"Il novantacinque percento dei nostri alberi sono Souri. Sebbene abbiamo alcune olive Kalamata, queste sono solo per l'autoconsumo ", ha detto Arsanios. "Usiamo Souri sia per l'olio d'oliva che olive da tavola. "

"Il modo in cui ci piace mangiarli in Libano è raccogliere le olive e tre mesi dopo, dopo aver riposato in salamoia, hanno una distinta amarezza abbinata alla piccantezza della salamoia ", ha aggiunto. "Lo stesso accade con il nostro olio extravergine di oliva. Ha una nota amara distinta; tuttavia, mostra anche una certa dolcezza.

Secondo Arsanios, le olive Souri mostrano caratteristiche leggermente diverse durante la stagione della raccolta.

"Ci vuole un mese per completare il nostro raccolto", ha detto. "In quel periodo si può vedere la maturazione dei frutti, passando dal verde al giallo ed infine al nero. Queste fasi sono accompagnate da aromi e gusti mutevoli, un diverso equilibrio delle caratteristiche uniche di Souri".

Ogni giorno le olive vengono trasformate e l'olio d'oliva che ne deriva viene conservato in contenitori di acciaio, protetti da ossigeno, luce e fluttuazioni di temperatura.

Arsanios ha anche proposto una potenziale espansione di Solar Olives, con la possibile aggiunta di nuovi oliveti contenenti diverse varietà. "Vorremmo iniziare a sperimentare con le miscele", ha detto.

africa-profili-medio-orientali-i-migliori-oli-di-oliva-tecniche-moderne-e-antichi boschetti-una-combinazione-vincente-per-le-olive-solari-tempi-di-olio-d-oliva

Karim Arsanios

A causa delle qualità specifiche del terreno e del clima generoso, Solar Olives attualmente non ha bisogno di irrigare i suoi alberi. Tuttavia, il clima sta cambiando e la necessità di investire in sistemi di irrigazione a goccia potrebbe non essere lontana.

"Forse dovremo rivolgerci all'irrigazione negli anni a venire a causa di cambiamento climatico”, ha detto Arsanios. "Le cose stanno cambiando. Non sappiamo come il cambiamento climatico influenzerà l'agricoltura, ma possiamo vedere incendi nel nord del Libano che si verificano all'inizio della stagione. Dato che ci aspettiamo estati molto calde, gli incendi saranno qualcosa da considerare".

Un'altra sfida significativa per il produttore è la promozione di un cultura dell'olio d'oliva nel paese. Nonostante sia la patria di alcuni degli ulivi più antichi del Mediterraneo e noto fin dai tempi dei Fenici per il suo commercio di olio d'oliva, il Libano è attualmente un mercato difficile per l'olio extra vergine di oliva.

"Non molti libanesi stanno attualmente esplorando la diversa salute e profili aromatici di eccellente olio extra vergine di oliva ", ha detto Arsanios. "La maggior parte di loro comprerà oli d'oliva più economici. "

Mentre parte del problema è il risultato del crisi economica attuale che ha paralizzato l'economia, Arsanios crede che si debba fare molto per diffondere la cultura dell'olio d'oliva.

"Detto questo, ci sentiamo fortunati mentre coltiviamo il nostro rapporto con la terra”, ha detto. "Viviamo in una società ipercapitalista così frenetica e tendiamo a essere separati dalla natura. Non sappiamo cosa mangiamo, da dove viene il cibo”.

"Ecco perché stiamo lavorando all'idea di trasformare questa bellissima casa antica in una fattoria dove gli ospiti possano godersi i nostri splendidi dintorni, passeggiare tra gli alberi, assaggiare dell'ottimo olio d'oliva e tornare alle radici ", ha aggiunto Arsanios.

africa-profili-medio-orientali-i-migliori-oli-di-oliva-tecniche-moderne-e-antichi boschetti-una-combinazione-vincente-per-le-olive-solari-tempi-di-olio-d-oliva

Foto: Karim Arsanios

L'anno scorso Solar Olives ha organizzato il "giornata della raccolta delle olive” dove gli ospiti possono esplorare i boschetti e degustare Arsanios ricette incentrate sull'olio d'oliva. "È stata una giornata fantastica e lo faremo anche quest'anno", ha aggiunto.

Tuttavia, ci vorrà più di Arsanios per promuovere una cultura dell'olio d'oliva e il produttore avrà bisogno dell'aiuto dei suoi vicini olivicoltori.

"Quando abbiamo introdotto queste innovazioni, alcuni di loro erano molto perplessi. Ora che vedono i risultati del nostro approccio biologico e le tecniche che applichiamo per prenderci cura degli alberi, si stanno interessando anche a questo”, ha affermato.

"Lentamente, le persone potrebbero iniziare a rendersi conto di quanta differenza c'è tra l'olio d'oliva di qualità inferiore e gli oli extra vergine di oliva eccellenti di alta qualità ", ha concluso Arsanios.


Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti