Numero record di NYIOOC Premi per i produttori americani

I produttori della California, dell'Oregon, del Texas e della Georgia si sono uniti per guadagnare 94 premi da 134 partecipanti, nonostante le sfide causate dall'inflazione, dai problemi della catena di approvvigionamento e dal clima.

Foto: Kelsey Chance, Good Chance Creative
Giu. 15, 2022
Di Daniel Dawson
Foto: Kelsey Chance, Good Chance Creative

Notizie recenti

Parte della nostra continuazione copertura speciale di 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition.


Gli olivicoltori e i produttori degli Stati Uniti hanno goduto di un anno di successi record nel 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition

Quarantacinque produttori provenienti da California, Oregon, Texas e Georgia si sono uniti per vincere un record di 94 premi su 134 voci, il secondo totale più alto per il paese. Il loro tasso di successo del 70% è stato anche il più alto per i produttori americani.

I premi portano sempre il riconoscimento e l'approvazione di un ottimo prodotto. Questa è la chiave per i consumatori se vogliamo cambiare la cultura dell'olio d'oliva in America.- Zack Thorp, comproprietario, Lot22 Olive Oil

Come ogni anno, agricoltori e produttori hanno dovuto superare una serie di sfide, da quelle della California clima sempre più caldo e secco alle temperature record in Texas e alle sfide create dai problemi della catena di approvvigionamento.

"L'agricoltura non è per i deboli di cuore", Edie Barry, proprietaria di Alimenti F&B, che produce gli oli d'oliva Queen of Trees, raccontato Olive Oil Times. 

Vedi anche:I migliori oli d'oliva dagli Stati Uniti

"Il tempo è imprevedibile e sudi ogni gelo, ondate di caldo, vento forte quando le olive tramontano e poi hai tutti gli amici pelosi che vogliono mangiare attraverso l'irrigazione ", ha aggiunto.

concorsi-nord-america-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-record-numero-di-nyiooc-premi-per-produttori-americani-olive-oiltimes

Edie Barry

Situata in imbevuto di olio d'oliva Contea di San Luis Obispo, nella California centrale, Barry e il suo team guadagnato un Gold Award per una miscela media alla prima partecipazione al concorso.

"Mi sto ancora pizzicando”, ha detto Barry. "Sono un piccolo produttore, di proprietà di una donna, e questo riconoscimento è una grande vittoria per il nostro marchio mentre consideriamo l'espansione. Per noi è una svolta”. 

"Vincere l'oro è enorme. Ti dà credibilità con i rivenditori", ha aggiunto. "Quando il tuo olio extravergine d'oliva è accanto ad altri e tu hai un NYIOOC Oro, i consumatori cercano la tua bottiglia. Avere quel timbro d'oro sul sito web guida anche le vendite dirette al consumatore. È particolarmente utile quando i consumatori non possono assaggiare il tuo olio prima dell'acquisto".

Dagli iscritti per la prima volta a NYIOOC veterani, il piacere di trionfare nella più grande competizione mondiale per la qualità dell'olio d'oliva non sembra svanire con il tempo. 

Brooke Hazen, la proprietaria di Fattorie biologiche di Gold Ridge, ha vinto quattro Gold Awards quest'anno, che secondo lui è stato l'ottavo per la sua azienda al concorso.

concorsi-nord-america-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-record-numero-di-nyiooc-premi-per-produttori-americani-olive-oiltimes

Brooke Hazen

"[Ero] davvero felice e sorpreso, dal momento che abbiamo vinto quattro ori su quattro solo pochi anni fa e tre su quattro l'anno scorso", il proprietario del produttore della California settentrionale detto Olive Oil Times. "Sono stato grato per i riconoscimenti che ci sono arrivati".

Situato a circa 80 chilometri a nord di San Francisco, Hazen ha detto il clima, il terroir e la mancanza di "sfide straordinarie” sono state le chiavi di un'altra vendemmia di successo. 

"Il clima fresco della costa occidentale di Sonoma e la nostra vicinanza all'Oceano Pacifico consentono una lunga fase di maturazione lenta affinché le olive sviluppino il loro intrinseco polifenoli, sapori, colori e sfumature”, ha detto. "Il nostro clima marittimo e i nostri terreni Gold Ridge offrono davvero l'opportunità perfetta per ogni varietà nelle nostre quattro miscele uniche di raggiungere la loro espressione più vera".

Mentre l' NYIOOC offre ai piccoli produttori l'opportunità di mostrare la loro qualità e raccontare le loro storie uniche, offre anche ad alcuni dei maggiori produttori mondiali l'opportunità di dimostrare che la quantità non va necessariamente a scapito della qualità.

California Olive Ranch (COR), il più grande olive oil producer negli Stati Uniti, ha vinto un Gold e due Silver Awards nel 2022 NYIOOC.

concorsi-nord-america-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-record-numero-di-nyiooc-premi-per-produttori-americani-olive-oiltimes

Foto: California Olive Ranch

Lo ha detto Mary Mori, vicepresidente per la qualità e la ricerca e sviluppo dell'aziendo olive oil Times questi premi celebrano il duro lavoro e la passione di tutte le persone coinvolte, dai dirigenti dell'azienda ai partner olivicoltori di COR.

"Siamo sempre stati molto orgogliosi di realizzare prodotti di alta qualità", ha affermato. "The NYIOOC i premi sono un modo per celebrare la passione, il duro lavoro e la dedizione dei nostri sforzi in California e in tutto il mondo”.

"Questo riconoscimento dà ai nostri marchi quello meritato 'timbro di approvazione' dalle pratiche di coltivazione alla raccolta fino alla produzione e ne siamo immensamente orgogliosi", ha aggiunto.

Come molti altri produttori in tutto il mondo, Mori ha affermato che il COR ha dovuto superare vari problemi della catena di approvvigionamento durante tutto il raccolto.

"Siamo stati confrontati con molti degli stessi problemi che interessano il nostro settore, dall'inflazione dei costi alle spedizioni ai ritardi materiali”, ha affermato. "Tuttavia, il nostro team ha lavorato instancabilmente per mantenere tutto a magazzino e sugli scaffali".

Mentre la stragrande maggioranza dei produttori statunitensi vincitori al NYIOOC provenivano dalla California centrale e settentrionale, anche le regioni meno tradizionali del Golden State erano rappresentate alla competizione.

"L'olio d'oliva nel sud della California è un'arte perduta ", Zach Thorp, co-proprietario di Lot22 situato appena ad est di Los Angeles, ha detto Olive Oil Times.

concorsi-nord-america-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-record-numero-di-nyiooc-premi-per-produttori-americani-olive-oiltimes

Foto: Lotto22

"Viti e sacche di uliveti punteggiano la terra e prosperano nel suolo e nel clima in stile mediterraneo ", ha aggiunto. "Se preservati e ampliati, hanno mostrato un prodotto davvero unico che è stato riconosciuto da giudici di fama mondiale come evidente nei nostri più recenti premi al NYIOOC. "

Al suo terzo anno al concorso, Lot22 guadagnato due premi, compreso l'oro per un'arbequina media e un premio d'argento per un delicato Koroneiki.

Thorp ha in parte attribuito il successo di quest'anno al microclima unico della regione, che ospita olivicoltori da oltre un secolo. 

"Siamo ambientati in un microclima molto specifico nel sud della California che ha radici storiche per la coltivazione di olive risalenti a 100 anni fa, ma è stato dominato dagli agrumi nel secolo scorso a causa dell'acquisizione di acqua ", ha affermato. 

"Attualmente, poiché l'acqua è un problema significativo per la California, stiamo vedendo che gli elementi del nostro microclima iniziano a essere al centro della scena per colture sostenibili come le olive in un ambiente con difficoltà d'acqua ", ha aggiunto. 

Nonostante le opportunità presentate agli olivicoltori a seguito di cambiamento climatico, Thorp ha aggiunto che presenta anche molte sfide. 

"Il clima non è lo stesso di cinque anni fa e abbiamo costantemente bisogno di fare rete con altri coltivatori della California per risolvere un problema in continua crescita", ha affermato. "Inoltre la raccolta, sebbene sia sempre una sfida, è diventata un aspetto molto più costoso e impegnativo dell'olivicoltura a causa del Pandemia di covid-19 ed economia”.

Con tutte queste sfide che si accumulano per i produttori, Thorp ha affermato che il ruolo che i premi svolgono per l'azienda diventa sempre più importante.

"I premi portano sempre riconoscimento e approvazione per un ottimo prodotto", ha affermato. "Questa è la chiave per i consumatori se vogliamo cambiare il cultura dell'olio d'oliva in America all'olio d'oliva fresco in contrapposizione al tipico 'oli d'oliva dei negozi di alimentari che non promuovono la freschezza, la raccolta tempestiva, i datteri del frantoio o le certificazioni di degustazione.

Mentre la California domina gli Stati Uniti olive oil proproduzione, l'olio extravergine di oliva di alta qualità viene prodotto in un'ampia fascia del paese. 

I produttori dietro Texas Hill Country Olive Company ha vinto due Silver Awards una volta contro la concorrenza, un'impresa resa ancora più notevole dopo che il freddo e il gelo fuori stagione nel febbraio 2021 hanno danneggiato la stragrande maggioranza degli ulivi dello stato. 

Ancora più a est, in Georgia, Cinque lontre ha ottenuto un Gold Award per una miscela media di olive Koroneiki, Arbequina e Arbosana.

"La coltivazione delle olive è una novità in questa regione della Georgia e la mia speranza è che questo risultato incoraggi più coltivatori della zona ", la proprietaria Sharon Flanagan detto Olive Oil Times. "Non vedo l'ora di condividere questo premio nella nostra comunità rurale, dove sarà molto apprezzato".

Ha aggiunto che il premio di quest'anno non è stato privo di sfide. Le forti piogge e la disponibilità limitata presso il mulino locale hanno complicato la raccolta, costringendo l'azienda ad avere tre raccolte separate.

Sulla costa occidentale, Paul Durant, proprietario di Frantoio Durant, celebrato vincendo altri quattro premi al NYIOOC. 

concorsi-nord-america-produzione-i-migliori-oli-d-oliva-record-numero-di-nyiooc-premi-per-produttori-americani-olive-oiltimes

Foto: Kelsey Chance, Good Chance Creative

È stato il settimo trionfo consecutivo per il pioniere dell'Oregon olive oil produce, che ha portato a 20 il totale dei premi del concorso. 

"Anche se mi aspetto di ricevere i premi, di certo non lo rende meno gratificante", ha detto Olive Oil Times. "Tutto il mio team lavora sodo e vedere che il duro lavoro ripaga con un tale riconoscimento ci fa sentire tutti bene. È una tale conferma dell'attenzione ai dettagli su cui ci concentriamo durante tutto l'anno".

Nonostante il successo, Durant ha aggiunto che il raccolto è arrivato con qualche delusione. Inizialmente aveva sperato di produrre 500 galloni (2,300 litri) di olio extra vergine di oliva, ma è sceso di circa il 40 percento in meno di questo totale.

"Nel complesso, è stato un raccolto difficile dal punto di vista della resa", ha affermato. "Le piogge in California, come qui in Oregon, hanno messo molta acqua nel frutto e ciò ha reso difficile l'estrazione. Ho ricevuto una buona guida da un mulino in California e siamo stati in grado di migliorare la resa verso la fine del ciclo".

Tuttavia, Durant non ha permesso a nulla di tutto ciò di smorzare il suo senso di ottimismo sul futuro. 

"A parte questo, i miglioramenti apportati al mulino sono stati grandiosi ed hanno eliminato molto stress su di me e sulla mia squadra", ha concluso. "Quest'anno sto facendo un altro grande aggiornamento delle apparecchiature che dovrebbe essere un altro grande passo avanti".


Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti