`Stime preliminari suggeriscono un calo significativo della produzione in California - Olive Oil Times

Stime preliminari suggeriscono un calo significativo della produzione in California

Giu. 11, 2022
Paolo De Andreis

Notizie recenti

Olive oil produzione in California si prevede un calo significativo nella campagna 2022/23 rispetto al raccolto precedente.

Secondo la Olive Oil Commission of California (OOCC), che rappresenta il 90 percento della produzione dello stato d'oro, i suoi membri produrranno 1.8 milioni di galloni (8.2 milioni di litri) nell'anno di raccolto in corso.

In precedenza, i membri OOCC si univano per produrre tre milioni di galloni (13.6 milioni di litri) nel 2021/22, 1.9 milioni di galloni (8.6 milioni di litri) in 2020 / 21 e 3.6 milioni di galloni (16.4 milioni di litri) nel 2019/20.

Vedi anche:Numero record di NYIOOC Premi per i produttori americani

Sebbene alcune delle discrepanze nella produzione siano dovute al ciclo naturale di portamento alternativo dell'olivo, i produttori hanno dovuto affrontare una serie di sfide, dai forti venti che danneggiano gli alberi durante la fioritura alla siccità incessante dello stato.

Zach Thorp, co-proprietario di Lot22, quale ha vinto un premio d'oro e d'argento Al 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition, recentemente detto Olive Oil Times che "il clima non è lo stesso di cinque anni fa e abbiamo costantemente bisogno di fare rete con altri coltivatori californiani per risolvere un problema in continua crescita".

pubblicità

Le autorità locali della California, che sono responsabili praticamente di tutto olive oil produzione negli Stati Uniti, aspettarsi che la siccità peggiori in 2022.

Secondo i dati più recenti dello US Drought Monitor, il 97.5% della California è attualmente in una grave siccità, con un allarme di siccità estrema che copre quasi il 60% dello stato.

"Siamo ambientati in un microclima molto specifico nel sud della California", ha detto Thorp dei suoi boschetti situati a est di Los Angeles. "Attualmente, poiché l'acqua è un problema significativo per la California, stiamo vedendo che gli elementi del nostro microclima iniziano a essere al centro della scena per colture sostenibili come le olive in un ambiente con difficoltà d'acqua".

L'estrema resilienza degli ulivi alla siccità e alla scarsità d'acqua è una delle ragioni di molti investimenti e progetti di espansione legati all'olivicoltura in tutto il mondo.

Tuttavia, condizioni di siccità prolungate nel tempo hanno un grave impatto sulla produttività dei frutteti pluviali, mentre il calore eccessivo ha un impatto anche sui boschi irrigui.

Samantha Dorsey, presidente di McEvoy Ranch, che ha vinto un Gold e due Silver Awards nel 2022 NYIOOC, detto Olive Oil Times ultimo agosto che la combinazione di forti venti, siccità prolungata e temperature superiori alla media ha influito sul suo raccolto precedente.

Secondo l' 2022 Olive Oil Times Indagine sui produttori, il 36% dei 4,235 partecipanti internazionali intervistati ha affermato che il caldo eccessivo ha influenzato il loro raccolto nel 2021/22. Un ulteriore 33% degli intervistati ha affermato che la siccità ha influito negativamente sul loro raccolto.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti