Università marocchina per offrire un master in olio d'oliva

Il corso di laurea biennale ha lo scopo di aiutare a professionalizzare i settori sempre più importanti delle olive da tavola e dell'olio d'oliva nel paese nordafricano.
Meknès, il cuore dell'olivicoltura in Marocco
Di Daniel Dawson
3 gennaio 2023 17:37 UTC

Gli studenti in Marocco possono iscriversi per la prima volta a un master specifico sull'olio d'oliva.

La Scuola nazionale di agricoltura di Meknès, una delle regioni olivicole più produttive del paese, accetterà gli studenti nel Master sulla qualità e la sicurezza dell'olio di oliva vergine (MarVOOlea) all'inizio dell'anno accademico 2023/24.

Tenendo presente il grande sviluppo manifestato dal settore dell'olio d'oliva marocchino dal 2010, vi è una reale necessità di accompagnare questo sviluppo attraverso la formazione di una nuova generazione di (olive oil proprofessionisti).- Bajoub Adil, coordinatore, MarVOOlea

"Questo master è il principale risultato del progetto FosaMed 'Enhancing Food Safety in the Mediterranean', il cui obiettivo principale è l'istituzione di un master sulla sicurezza alimentare in Marocco”, ha dichiarato Bajoub Adil, ingegnere agronomo e coordinatore del corso di laurea Olive Oil Times.

"La Scuola Nazionale di Agraria, con una forte esperienza nel campo dell'olivicoltura, ha scelto di specializzare il master in sicurezza dei prodotti olivicoli ", ha aggiunto. "Questa scelta è guidata da uno studio che il nostro team ha condotto [con molti stakeholder del settore] sulla valutazione dei fabbisogni formativi in ​​questo ambito”.

Vedi anche:Olive Center espande l'educazione all'olio d'oliva ad adolescenti e bambini

L'obiettivo del corso di laurea magistrale è quello di professionalizzare i settori marocchino dell'olivicoltura e della produzione di olio. Il progetto contribuirà anche a quello del Marocco Strategia Green Generation 2030, che ha lo scopo di modernizzare il settore agroalimentare in modo sostenibile.

"Le unità didattiche del Master sono state stabilite tenendo conto delle esigenze nazionali di competenze olivicole e olearie, tra cui ricerca scientifica e la formazione di professionisti qualificati in grado di rafforzare il settore agroalimentare”, ha affermato Adil.

Il team che ha pianificato MarVOOlea ha consultato gestori locali di frantoi, olivicoltori, studenti universitari e altre parti interessate. I professionisti del settore saranno invitati a tenere conferenze e alcuni dei produttori più importanti dell'azienda offriranno anche stage semestrali agli studenti.

Secondo Adil, la laurea biennale copre le competenze e le conoscenze più aggiornate di:

  • Tecniche di coltivazione dell'olivo e gestione dell'oliveto;
  • La relazione tra olive e cambiamento climatico;
  • Raccolta e meccanizzazione delle olive;
  • Tecnologia dell'olio d'oliva;
  • Produzione di olive da tavola;
  • Analisi della qualità e della sicurezza;
  • Bioraffineria di sottoprodotti delle olive;
  • Percorsi di economia circolare nel settore olivicolo.

"L'insegnamento dei concetti fondamentali è accompagnato dall'apprendimento degli strumenti metodologici, dei frutteti, dei frantoi e della formazione in laboratorio, dalla presentazione degli attuali problemi di ricerca e delle applicazioni nelle specialità scelte ", ha affermato Adil.

Vedi anche:Programma di certificazione per sommelier di olio d'oliva Londra

Secondo i dati del Consiglio oleicolo internazionale, il Marocco lo è dovrebbe produrre 156,000 tonnellate nella campagna 2022/23, leggermente al di sotto della media mobile quinquennale di 172,200 tonnellate.

Nonostante il calo della produzione di quest'anno, le rese di olio d'oliva in Marocco sono aumentate costantemente negli ultimi tre decenni. Il settore dell'olio d'oliva è oggi una delle più grandi industrie agroalimentari del Marocco, contribuendo per il 5% al ​​PIL agricolo del paese e impiegando direttamente più di 100,000 persone.

Come risultato del settore crescente importanza economica alle aree rurali e alla bilancia commerciale del paese, Adil ritiene che il corso di laurea magistrale sia necessario per migliorare i settori dell'olio d'oliva e delle olive da tavola in termini di qualità e redditività.

"Tenendo presente il grande sviluppo manifestato dal settore dell'olio d'oliva marocchino dal 2010 (estensione della zona olivicola, creazione di olive oil procooperative di produzione e nuovi e moderni frantoi), c'è una reale necessità di accompagnare questo sviluppo attraverso la formazione di una nuova generazione di gestori di frantoi e aziende agricole, dirigenti che operano negli organismi di controllo della qualità e della sicurezza dell'olio d'oliva marocchino " Adil ha detto.

Ha aggiunto che i nuovi accordi di libero scambio firmati con gli Stati Uniti e l'Unione Europea avevano severi requisiti di qualità.

"Pertanto, il corso di laurea magistrale ha un ruolo da svolgere in questo settore attraverso la formazione di futuri altamente qualificati olive oil proprofessionisti”, ha detto Adil.


pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti