Innovazione e sostenibilità danno risultati brillanti per i produttori pugliesi

Lavoro di squadra, uso responsabile delle risorse e innovazione sono alla base del successo del monovarietale pugliese Coratina.
Luigi, Michele e Vito Girone concentrano i loro sforzi nella produzione di olio extravergine di oliva monovarietale Coratina. (Foto: GangaLupo)
Di Ylenia Granitto
Maggio. 14, 2024 14:43 UTC

La capacità di valorizzare al meglio la varietà autoctona di oliva Coratina è alla base di Ganga Lupo 'il suo successo.

La giovane azienda nasce a Bari, in Puglia, con l'obiettivo di produrre un monovarietale di altissima qualità. I suoi sforzi furono nuovamente premiati con una media di Premio d'Oro Al 2024 NYIOOC World Olive Oil Competition, il sesto riconoscimento consecutivo dell'azienda.

C'è una maggiore consapevolezza che un prodotto di qualità non è solo una merce, ma il frutto di un lavoro di cura, attenzione e rispetto per il territorio e le comunità.- Vito Girone, fondatore, GangaLupo

"Molti degli alberi di cui ci prendiamo cura sono stati piantati dal mio bisnonno e dal mio nonno”, ha affermato il fondatore Vito Girone. "La nostra azienda, infatti, è nata da poco, ma la mia famiglia è dedita all’olivicoltura da generazioni”.

"Un tempo vendevano le olive ai frantoi locali e una piccola parte del frutto era destinata alla produzione di olio d'oliva per il consumo domestico", ha aggiunto. "La gestione dell’azienda agricola, che produce anche ortaggi, è poi passata ai nostri genitori, che affiancano me e mio fratello nel nostro progetto orientato alla qualità”.

Vedi anche:Profili del produttore

Fino a poco prima della creazione dell'azienda, la carriera dell'agricoltore pugliese aveva preso una strada diversa.

Dopo il liceo, Girone si trasferì a Torino, nella regione settentrionale italiana del Piemonte. Lì si laureò e iniziò a lavorare in uno studio di ingegneria. Ciò durò per alcuni anni finché una voce interiore non lo spinse a tornare indietro.

"È stato un ottimo lavoro, ma col tempo ho capito che avevo bisogno di un cambiamento, soprattutto da quando la mia passione per l'olio d'oliva si è fatta sentire ", ha detto. "Ho quindi proposto a mio fratello Luigi, laureato in scienze forestali ed ambientali e già operante nell'azienda di famiglia, di avviare una nostra produzione di olio extravergine d'oliva. "

"Ha accettato con entusiasmo e abbiamo iniziato a riorganizzare l’organizzazione aziendale”, ha aggiunto Girone. "Poiché avevamo solo conoscenze elementari su come fare l'olio d'oliva, ci siamo rivolti ad un consulente esterno, Alfredo Marasciulo, esperto in produzioni di qualità. Vedendo la nostra forte fiducia nel progetto, ha accettato di sostenerci e abbiamo iniziato con la campagna 2017/18”.

Oggi l'azienda agricola si estende su 25 ettari a Santo Spirito, la frazione più settentrionale del capoluogo pugliese. Lì, 5,500 ulivi prosperano su un terreno pianeggiante a meno di un chilometro dal mare Adriatico.

I frutteti sono situati in una frazione denominata Ganga di Lupo, da cui deriva il nome dell'azienda. Oltre la metà degli alberi sono secolari e conservano ancora lo schema di impianto tradizionale, con una distanza di almeno sei metri per sette. In alcune zone sono stati piantati alberi più giovani per infoltire i frutteti.

"Nell'oliveto abbiamo installato due centraline meteorologiche che rilevano l'umidità dell'aria e del suolo ", ha affermato Girone. "Abbiamo anche aggiunto sensori fogliari che ci permettono di monitorare la crescita delle foglie ed evitare stress termici e idrici nelle piante”.

Questo sistema di Agricoltura 4.0 aiuta a ottimizzare risorse e carichi di lavoro. Girone e suo fratello progettano di installare un sistema di irrigazione sotterranea per risparmiare acqua ed energia, sostituendo il sistema a goccia nei frutteti.

"Essere sostenibili è uno dei nostri valori fondamentali e, pertanto, prestiamo molta attenzione all’uso efficiente delle risorse”, ha affermato Girone. "Gli studi dicono che con l’irrigazione a goccia, l’acqua persa per evaporazione può raggiungere il 40-50%”.

"Ciò non accade con l’irrigazione sotterranea, che riduce il consumo di acqua e, di conseguenza, il consumo di energia poiché le pompe booster devono pompare meno acqua dal pozzo per meno tempo”, ha aggiunto. "Entro la prossima raccolta delle olive, questo sistema dovrebbe entrare in funzione in alcuni frutteti”.

Girone ritiene che la sua azienda e il settore dell'olio d'oliva non possano più permettersi di continuare a utilizzare pratiche agricole insostenibili.

"Per realizzare un prodotto di qualità, serve acqua, ma cambiamento climatico ha ridotto la sua disponibilità”, ha detto. "Con meno piogge e livelli di falda acquifera in calo, gli agricoltori devono prestare attenzione al consumo e alla gestione dell’acqua. Altrimenti c’è il rischio che questa preziosa risorsa non sia più disponibile per l’agricoltura”.

pubblicità
pubblicità

Minacciata la siccità produzione dell'anno scorso. Una primavera piovosa è stata seguita da un prolungato periodo di siccità da giugno a novembre, che ha richiesto un maggiore apporto di acqua ed energia.

Tuttavia, gli sforzi aggiuntivi hanno dato i loro frutti e la resa delle olive è stata soddisfacente. La Coratina è una varietà a maturazione tardiva, ma il Girone effettua una raccolta anticipata, che solitamente inizia i primi giorni di novembre e termina entro la metà di dicembre.

"Per raggiungere tali risultati ci affidiamo ad uno dei migliori stabilimenti della zona”, ha affermato Girone. "Nella sua struttura di Modugno, Donato Conserva, detto anche Mimì, ci fornisce la migliore tecnologia oggi disponibile. C’è un piano per costruire un nostro stabilimento aziendale, forse tra un paio d’anni, ma per ora faremo un passo alla volta e continueremo a lavorare con questi grandi professionisti”.

profili-della-migliore-produzione-di-olio-d'oliva-europe-olive-oil-times

I punti di forza di GangaLupo nascono dalle competenze complementari possedute da ciascun membro della famiglia e dai suoi collaboratori. (Foto: GangaLupo)

Girone attribuisce il successo dell'azienda alle competenze complementari che lui, suo fratello e i suoi genitori possiedono.

"Nel creare la nostra azienda ho unito tutte le nostre competenze, ovvero l'esperienza di una vita in campagna dei miei genitori, le conoscenze agricole di mio fratello e le mie capacità ingegneristiche, soprattutto nell'implementazione di un modello di agricoltura di precisione, oltre alle capacità dei nostri collaboratori", ha disse. Lavorare in squadra può essere una scelta vincente anche per una piccola azienda.”

Girone ha attribuito questa strategia aziendale ai pluripremiati risultati che l'azienda ha ottenuto nel corso degli anni.

"I premi ottenuti ci danno la più grande soddisfazione”, ha affermato. "Non solo indicano che stiamo facendo un buon lavoro ma danno anche prestigio alla nostra immagine. E ci siamo riusciti nonostante le difficoltà che tutti gli agricoltori come noi hanno incontrato negli ultimi anni, dalle sempre più frequenti eventi meteorologici estremi Vai all’email aumento dei costi di produzione. "

Girone ha rivelato che all'inizio della stagione dei saldi era preoccupato per questo aumento dei prezzi dell'olio d'oliva potrebbe spaventare i consumatori. Tuttavia, si rese conto che buona parte di loro comprendeva veramente il valore dei prodotti premium e continuava ad acquistarli e ad utilizzarli nonostante l'aumento dei costi.

"Il fatto è che anche i prezzi dei prodotti scadenti sono aumentati", ha affermato. "In sostanza, la differenza tra i prezzi dei prodotti di alta qualità e quelli di scarsa qualità si è ridotta molto, e i consumatori hanno cominciato a capire che, a queste condizioni, vale la pena acquistare un olio extravergine di oliva di alta qualità”.

Girone ha osservato che la grande comunicazione dei professionisti dell'olio d'oliva ha anche reso le persone consapevoli di cosa si nasconde dietro una produzione di qualità e dei suoi numerosi vantaggi.

"Sempre più consumatori sanno che un prodotto di alta qualità fa un'enorme differenza sia a tavola che a livello di consumo benefici alla salute, "Ha detto. "Vediamo sempre più persone scoprire questo mondo di qualità”.

"C’è una consapevolezza maggiore rispetto al passato che un prodotto di qualità non è solo una merce, ma il frutto di un lavoro di cura, attenzione e rispetto per il territorio e le comunità”, ha aggiunto Girone. "Probabilmente questo è infatti un momento chiave per il settore, in cui potremo sensibilizzare un gran numero di persone sulle differenze tra un prodotto di alta qualità e uno di bassa qualità”.

L'agricoltore pugliese ha affermato di non poter immaginare una vita diversa da quella che sta vivendo grazie all'olio extravergine di oliva. Ha aggiunto che è impegnato a migliorare e sfruttare le innovazioni di oggi per migliorare la qualità e la sostenibilità.

"Credo che nel nostro lavoro ci siano dei punti fondamentali che dobbiamo tenere presenti e uno di questi è il rispetto per l'ambiente”, ha detto Girone. "Certamente le innovazioni di oggi ci aiutano a raggiungere i massimi livelli di qualità e ad essere più produttivi, ma credo che non si debba esagerare. Dobbiamo sempre trattare con grande attenzione l’ambiente e il territorio che ci regala questo straordinario prodotto”.

"Attraverso la riduzione delle emissioni e l’uso efficiente delle risorse, possiamo essere un’azienda sostenibile in tutti i sensi e puntare comunque ai più alti standard di qualità”, ha concluso.


pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati