In Croazia, gli studenti si uniscono alla premiata fattoria per la raccolta delle olive

Anche gli studenti di Zagabria hanno imparato a conoscere il processo di fresatura. L'olio che hanno contribuito a produrre sarà sottoposto al 2023 NYIOOC.
di Nedjeljko Jusup
26 ottobre 2022 15:47 UTC

Ottanta studenti della scuola elementare internazionale Matija Gubec di Zagabria, la capitale croata, hanno visitato un uliveto dalmata per partecipare alla raccolta e conoscere olive oil produzione.

Gli studenti della prestigiosa scuola internazionale, frequentati dai figli di ambasciatori, diplomatici, funzionari governativi, atleti di spicco e uomini d'affari provenienti dall'estero, hanno viaggiato per 330 chilometri a sud fino agli uliveti del 40enne Krešimir Uroda vicino a Pirovac.

I bambini hanno aiutato a raccogliere le olive a mano prima di recarsi al frantoio Sveti Ante nella vicina Vodice per imparare come si trasformano le olive in olio d'oliva.

"Sono estremamente onorato che il mio uliveto sia stato scelto per questa occasione ", ha affermato Uroda con soddisfazione.

Vedi anche:I funzionari si congratulano con le regionali NYIOOC Vincitori alla cerimonia di Spalato

"Tra gli studenti ci sono i due figli del tennista Goran Ivanišević, la figlia dell'ex calciatore internazionale Boško Balaban e il figlio della famosa cantante Severina Vučković", ha aggiunto.

L'oliveto di Uroda è stato piantato 12 anni fa da suo padre, Ante Uroda. Dopo aver lasciato Čakovec, la città croata più settentrionale, dove ha messo su famiglia e ha trascorso tutta la sua vita lavorativa, è tornato alla sua casa ancestrale.

Europa-attività-di-produzione-in-croazia-studenti-unisciti-alla-premiata-azienda-per-la-raccolta-delle-olive-olio-d-oliva-tempi-

"Qualcosa continuava a riportarlo in patria", ha detto Uroda, che trascorreva ogni estate con i suoi genitori a Pirovac, a 428 chilometri da Čakovec. "Mi sono innamorato di questa zona”.

Uroda ha aiutato suo padre a piantare e coltivare gli ulivi. Tuttavia, ha continuato a lavorare come specialista IT per Elektra a Čakovec fino al 2017, quando suo padre si è ammalato gravemente e lo ha esortato a tornare all'oliveto di Pirovac, altrimenti avrebbe dovuto venderlo.

Di conseguenza, Uroda ha richiesto un trasferimento negli uffici di Elektra a Sibenik, in Dalmazia. "Ce l'ho fatta. Ma, sfortunatamente, mio ​​padre è stato sopraffatto da una malattia grave e incurabile ed è morto all'età di 68 anni", ha detto.

Europa-attività-di-produzione-in-croazia-studenti-unisciti-alla-premiata-azienda-per-la-raccolta-delle-olive-olio-d-oliva-tempi-

Ricordando le parole del padre, Uroda ha continuato le sue orme, dedicando il suo tempo libero all'olivicoltura e presto ha iniziato a produrre olio extravergine d'oliva.

Ha ricevuto il suo primo riconoscimento quattro anni fa in una competizione locale a Vodice, dove ha vinto una medaglia d'oro. Vinse altri due anni dopo.

L'anno scorso, lui guadagnato un Gold Award alla NYIOOC World Olive Oil Competition, il più grande concorso mondiale di qualità dell'olio d'oliva.

Quando gli studenti in visita gli hanno chiesto come si sentiva la vittoria del premio, Uroda ha risposto: "Incredibile. È come vincere la UEFA Champions League o scalare l'Everest".

La raccolta è in corso nel suo uliveto circondato da muri a secco, che vanta 354 alberi di Oblica, Lastovka e Leccina. Uroda prevede di raccogliere circa due tonnellate di frutta, producendo da 450 a 500 litri di olio.

Sfruttando la posizione panoramica del suo uliveto, Uroda ha realizzato anche una foresteria per turisti.

"L'abbiamo costruito per noi stessi, per la famiglia e poi, due anni fa, quando abbiamo ricevuto le necessarie approvazioni, l'abbiamo offerto ai turisti tramite Airbnb", ha affermato. "La risposta è stata oltre le aspettative”.

Uroda ha detto che gli ospiti sono rimasti deliziati, aggiungendo che sono attratti dall'oliveto, dalla vicinanza al mare e dalla natura incontaminata intorno a Pirovac. Alcuni ospiti si offrono anche volontari per aiutare con il raccolto.

Nel primo anno OPG Uroda ha prenotato 75 pernottamenti e ha ricevuto il prestigioso titolo di Superhost, assegnato alle strutture più performanti della piattaforma. Quest'anno il numero degli ospiti è raddoppiato e la stagione è ancora in corso.

"Oltre al soggiorno, permettiamo ai nostri ospiti di degustare e acquistare il nostro olio”, ha affermato Uroda. "Non una sola coppia di ospiti è partita senza olio".

Europa-attività-di-produzione-in-croazia-studenti-unisciti-alla-premiata-azienda-per-la-raccolta-delle-olive-olio-d-oliva-tempi-

Kresimira Urode (a sinistra)

Mentre la raccolta continua, Uroda ha detto che i suoi oli avrebbero iniziato a entrare nei ristoranti e negli hotel. Ha anche in programma di venderli attraverso una piattaforma di e-commerce. "Credo che la nostra attività nell'olivicoltura andrà solo avanti ", ha affermato.

Intanto, negli uliveti, gli studenti e i lavoratori locali sono riusciti a raccogliere a mano 350 chilogrammi di olive prima di recarsi al frantoio per assistere al processo di trasformazione.

Tomislav Duvnjak, an produttore pluripremiato, gestisce il mulino ed è stato molto soddisfatto dell'interesse mostrato dagli studenti per il processo.

"Credo che le persone dovrebbero essere educate fin dalla giovane età", ha detto. "Finora sono venuti da noi studenti delle scuole elementari, anche dagli asili di Vodice e dei paesi limitrofi. Questa è la prima volta da Zagabria".

Dopo aver osservato l'intero processo di molitura, gli studenti hanno ricevuto una bottiglia di olio extravergine di oliva appena prodotto da portare a casa.

Uroda ha anche sfruttato il momento per annunciare i suoi piani per entrare nel 2023 NYIOOC World Olive Oil Competition con lo stesso lotto.

"Questo è un meraviglioso esempio di come costruire la cultura dell'olivo ", ha aggiunto Ivica Vlatković, an produttore pluripremiato e Presidente dell'Associazione degli olivicoltori della contea di Zara, che era anche presente.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti