Gli oli d'oliva dell'Asia orientale raggiungono la scena mondiale

Mentre la cultura dell'olio extravergine di oliva si espande lentamente in Cina e in Giappone, anche la produzione di alta qualità in due delle maggiori economie mondiali si espande.

(Foto: Kunisaki Olive Garden)
Di Paolo DeAndreis
Maggio. 30, 2023 19:41 UTC
952
(Foto: Kunisaki Olive Garden)

I tifoni e le sfide poste da condizioni meteorologiche imprevedibili non hanno impedito a cinque produttori di olio d'oliva in Giappone di partecipare e vincere al 2023 NYIOOC World Olive Oil Competition.

I produttori hanno vinto cinque premi d'oro e tre d'argento, due in più rispetto al 2022 NYIOOC.

Crediamo che i nostri clienti stiano scoprendo come l'olio extra vergine di oliva si presenta in una varietà di sapori- Yuko Iwado, Nippon Olive Company

Dal 2015, il numero di produttori giapponesi che partecipano al NYIOOC è cresciuto costantemente, con i loro risultati che riflettono un notevole interesse per l'olio d'oliva nel paese.

"In Giappone, l'olio d'oliva è percepito come un olio salutare. Questa considerazione è particolarmente forte per olio extravergine d'oliva, anche se la maggior parte delle persone crede ancora che qualsiasi olio extra vergine di oliva andrà bene ", Yuko Iwado, capo del controllo qualità nel dipartimento di ricerca e sviluppo presso il Azienda olivicola nipponica, Ha detto Olive Oil Times.

Vedi anche:I migliori oli d'oliva dal Giappone

Ayako Ohno, la proprietaria del Giardino degli ulivi di Kunisaki, ha confermato il crescente interesse per l'olio d'oliva da parte dei consumatori giapponesi attenti alla salute.

"Tuttavia, l'olio d'oliva straniero a buon mercato è più popolare del costoso olio d'oliva giapponese ", ha detto Olive Oil Times. "Vorremmo promuovere il fatto che l'olio d'oliva domestico giapponese è un olio d'oliva di alta qualità.

Nippon Olive ha vinto due Gold Awards al 2023 NYIOOC ed è stato premiato al concorso ogni anno dal 2020. Kunisaki Olive Garden ha debuttato al NYIOOC in 2023 e guadagnato un Silver Award per la sua miscela Yumeshizuku.

Iwado ha affermato che Nippon Olive si concentra sul fornire un'opportunità ai consumatori locali di esplorare il mondo dell'olio d'oliva.

i-migliori-oli-d'oliva-concorsi-produzione-asia-est-asiatico-gli-oli-d'oliva-raggiungono-il-palcoscenico-mondiale-tempi-dell'olio-d'oliva

(Foto: Nippon Olive Company)

"Abbiamo molti clienti che attendono con impazienza il nostro olio extra vergine di oliva ogni anno e possono assaporare la differenza di sapore [rispetto agli oli di oliva di qualità inferiore] ", ha affermato.

"Crediamo che i nostri clienti stiano scoprendo come l'olio extra vergine di oliva si presenta in una varietà di sapori ", ha aggiunto Iwado. "Soprattutto, vogliamo che i nostri clienti giapponesi assaggino questo olio d'oliva in modo che possano scoprire il vero gusto dell'olio d'oliva in Giappone.

L'azienda produce i marchi Ushimado e Ushimado Superior da circa 2,000 alberi delle colline di Ushimado, che si affacciano sulle acque interne del Giappone nella regione centro-sudoccidentale del Paese.

Il tempo non è l'unica sfida che Nippon Olive deve affrontare per produrre i suoi premiati prodotti.

"La nostra fattoria è coltivata senza irrorazione di erbicidi", ha detto Iwado. "Pertanto, dobbiamo falciare l'erba costantemente. Dobbiamo anche lavorare sodo per controllare i parassiti e prevenire le malattie degli alberi".

"Per gestire una vasta azienda agricola di 10 ettari con un numero ridotto di dipendenti, utilizziamo la meccanizzazione e chiediamo a tutti i dipendenti di falciare l'erba alla base delle piante due volte l'anno", ha aggiunto.

Nel sud-ovest del Giappone, lavoro e passione costanti sono alla base degli oli extravergine di oliva di Kunisaki Olive Garden.

i-migliori-oli-d'oliva-concorsi-produzione-asia-est-asiatico-gli-oli-d'oliva-raggiungono-il-palcoscenico-mondiale-tempi-dell'olio-d'oliva

(Foto: Kunisaki Olive Garden)

"Ci prendiamo cura di ciascuno dei nostri alberi adattandolo alle sue condizioni individuali ", ha affermato Ohno. "Poniamo estrema cura nella coltivazione, raccolta e lavorazione delle olive”.

Le olive vengono raccolte a mano dall'azienda, che seleziona le olive per garantire che solo i frutti migliori vadano al frantoio. "Entro 12 ore dalla raccolta, lavoriamo le olive con l'obiettivo di produrre un olio d'oliva ricco di sapore e con una bassa acidità ", ha affermato.

pubblicità
pubblicità

"Siamo fiduciosi nella qualità dei nostri prodotti, ma non eravamo sicuri di come sarebbero stati accettati all'estero", ha aggiunto Ohno, accennando a quanto sia significativo il NYIOOC la vittoria è stata per l'azienda.

L'imprevedibilità del tempo è una delle maggiori sfide per Kunisaki Olive Garden. "L'anno scorso abbiamo avuto un tifone che è arrivato poco prima del raccolto e ha abbattuto quasi 900 ulivi ", ha detto Ohno.

"Stiamo lavorando duramente per ripiantare gli ulivi che abbiamo coltivato con cura ", ha aggiunto. "Le nostre speranze sono di farli tornare ai loro stati originali il prima possibile”.

L'azienda gestisce circa 4,200 piante di ulivo, tutte cultivar italiane. L'anno scorso l'azienda ha prodotto circa 10 quintali di olive e circa 1 quintale di olio d'oliva.

Il tempo inclemente è sempre stato un problema rilevante per gli olivicoltori giapponesi. Incorniciato dalla vista iconica del Monte Fuji sullo sfondo, Fattoria Crea ha ancora una volta ha vinto un Gold Award alla NYIOOC per il suo monovarietale Coratina.

i-migliori-oli-d'oliva-concorsi-produzione-asia-est-asiatico-gli-oli-d'oliva-raggiungono-il-palcoscenico-mondiale-tempi-dell'olio-d'oliva

Monte Fuji (foto: Crea Farm)

"Fin dall'inizio, abbiamo iniziato a coltivare i nostri ulivi sapendo quanto forti venti, piogge e persino tifoni potevano colpirci ", ha detto Tatsuya Okumura, amministratore delegato senior dell'aziendo olive oil Times.

Gli alberi di Crea Farms comprendono una decina di cultivar italiane e spagnole; per ognuno l'azienda segue uno specifico approccio alla coltivazione. E questa è una parte essenziale della qualità riconosciuta dal NYIOOC gruppo di analisi.

"Vincere il 2023 NYIOOC è un grande risultato e un onore per noi", ha detto Okumura. "Mette in mostra la qualità e l'eccellenza del nostro olio extra vergine di oliva ed è un riconoscimento del nostro duro lavoro e dedizione ".

Il produttore giapponese, che ha vinto premi a New York dal 2019, ha notato come la grande concorrenza internazionale motivi a continuare a migliorare la qualità.

"Da quando abbiamo partecipato per la prima volta al concorso, abbiamo cercato di vincere il miglior premio possibile", ha affermato. "I nostri sforzi sono finalizzati al raggiungimento di tale obiettivo”.

Dall'altra parte del Mar Cinese Orientale, i produttori cinesi hanno vinto due premi d'oro e un premio d'argento al 2023 NYIOOC. I due Gold Awards sono stati i primi per i produttori cinesi alla World Competition dal 2019.

i-migliori-oli-d'oliva-concorsi-produzione-asia-est-asiatico-gli-oli-d'oliva-raggiungono-il-palcoscenico-mondiale-tempi-dell'olio-d'oliva

(Foto: Shanghai Olive Light Biotechnology)

Tutti e tre gli oli extra vergini di oliva vincitori provenivano dalla regione di Longnan, nella provincia di Gansu, nella Cina centrale, l'area di produzione di olio d'oliva più importante del paese.

Whispering Flowers è un monovarietale Ezhi‑8 di delicata intensità prodotto da Shangai Olive Light Biotecnologia sotto il suo marchio Olive Times. È parte di un progetto comunitario migliorare le condizioni di vita di migliaia di agricoltori e delle loro famiglie.

"È una regione che condivide la stessa latitudine del Mar Mediterraneo", ha detto la fondatrice Jane Gong Olive Oil Times. "Utilizziamo il nostro mulino di trasformazione con tecnologia italiana. Il nostro maestro dell'olio d'oliva assaggia e valuta tutto il nostro olio d'oliva per monitorare ogni singolo dettaglio.

Vedi anche:I migliori oli d'oliva dalla Cina

Secondo Gong, la produzione di alta qualità è l'obiettivo principale come lo è l'olio extra vergine di oliva sempre più popolare tra i consumatori attenti alla salute altamente selettivi in ​​Cina. Sebbene non faccia parte della dieta tradizionale cinese, la popolarità dell'olio d'oliva sta crescendo.

"La maggior parte dell'olio d'oliva consumato qui proviene dall'estero ", ha detto Gong. "Speriamo di vincere ancora più premi con i nostri prodotti al fine di promuovere i benefici dell'olio d'oliva in Cina ".

"La qualità è il motivo per cui abbiamo posizionato il frantoio molto vicino ai nostri frutteti, per garantire che non si verifichino ritardi quando le olive raccolte devono essere lavorate ", ha aggiunto.

"Penso che uno dei motivi principali dell'alta qualità del nostro prodotto sia che ogni bottiglia è piena di amore per gli agricoltori, i consumatori e il progetto", ha concluso Gong.


Condividi questo articolo

pubblicità
pubblicità

Articoli Correlati