Incontra la forza trainante del successo dei produttori montenegrini a NYIOOC '22

Ćazim Alković ha aiutato coltivatori e produttori del piccolo stato balcanico a guadagnare un Gold e due Silver Awards, il primo nella storia del paese.

Ćazim Alkovic
Può. 31, 2022
di Nedjeljko Jusup
Ćazim Alkovic

Notizie recenti

I produttori montenegrini hanno goduto di un anno record nel 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition, guadagnando tre premi da quattro voci.

È stata la prima volta che i produttori del piccolo stato balcanico, situato sulla costa adriatica a sud della Croazia, sono stati premiati al più grande concorso mondiale di qualità dell'olio d'oliva e solo la seconda volta un produttore montenegrino ha partecipato dal 2014.

Questo è un momento storico perché, così, siamo entrati a far parte della schiera dei paesi avanzati che hanno a cuore la qualità dell'olio d'oliva.- Ćazim Alković, presidente, Associazione Bar Olivicoltori

Stevo Davidovic, un olivicoltore e produttore di olio di Buljarica, con sede a Budva, sulla costa sud-occidentale, ha ottenuto un Gold Award per una miscela media.

Ha anche aiutato a produrre di Barska Uljara delicato Žutica, che ha ottenuto un Silver Award. Veselin Vulicević del vicino Bar ha anche vinto un Silver Award per la sua Bjelica media.

Vedi anche:Celebrando il frutto di un albero antico in Montenegro

Dopo otto anni senza entrare nel NYIOOC, il successo di quest'anno arriva dopo che Ćazim Alković, presidente dell'Associazione degli olivicoltori di Bar, aiutato a organizzare i produttori. Ha anche convinto i governi e le organizzazioni locali a sostenere i produttori nei loro sforzi per inviare montenegrino olio extravergine d'oliva a New York.

Alkovic ha detto Olive Oil Times che quest'anno ha rappresentato l'occasione perfetta per inviare oli montenegrini dopo un raccolto favorevole.

pubblicità

Seguendo i consigli e l'esempio degli olivicoltori della regione meridionale croata di Dalmazia, Ćazim ha iniziato a parlare con i coltivatori dell'intera costa montenegrina.

Alković ha anche contribuito a formare il primo panel di analisi sensoriale montenegrina e ha scritto lettere ai leader dei comuni locali, spiegando l'importanza di partecipare al 2022 NYIOOC.

concorsi-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-incontrano-la-forza-motrice-dietro-il-successo-dei-produttori-montenegrini-a-nyiooc-22-volte-olio-d'oliva

I comuni di Bar, Budva, Kotor, Podgorica (la capitale montenegrina) e Tuzi hanno risposto alla lettera, offrendo un sostegno finanziario per coprire i costi dei test e della spedizione degli oli extravergini dei produttori a New York.

"Siamo grati per il supporto e la comprensione dell'importanza di partecipare a concorsi così importanti perché raggiunti il successo porta molteplici vantaggi in Montenegro", ha detto Alković.

Ha aggiunto che hanno organizzato un concorso locale per scegliere gli oli migliori prima di inviare i campioni a New York.

Organizzata dall'Associazione degli olivicoltori di Bar, la facoltà di biotecnologia ha eseguito un'analisi chimica gratuita dei campioni e il primo panel di valutazione sensoriale montenegrino ha assaggiato e classificato gli oli.

Alković si è detto felice che il NYIOOCLa giuria di esperti giunse a conclusioni simili a quelle della neonata giuria montenegrina.

"Le valutazioni del nostro pannello e il NYIOOC giuria in grandi percentuali ", ha detto. Gli oli extra vergini di oliva di Davidović e Vulićević sono stati i più apprezzati nella competizione interna montenegrina.

"È così che si ottiene la fiducia nella credibilità delle nostre valutazioni", ha affermato Alković, aggiungendo che i premi a New York sono stati un punto di orgoglio per i coltivatori e il resto del Montenegro.

"Un Gold e due Silver Awards sono un grande successo per il piccolo Montenegro, e questo è un momento storico perché, in questo modo, ci siamo uniti ai ranghi dei paesi avanzati che hanno a cuore la qualità dell'olio d'oliva ", ha affermato Alković.

"Inoltre, i premi sono anche una grande promozione turistica per il Montenegro", ha aggiunto.

I tre oli montenegrini sono stati ora aggiunti al Guida ufficiale ai migliori oli d'oliva del mondo, che è stato visto più di un milione di volte dall'inizio di aprile, secondo i funzionari della concorrenza.

I risultati sono stati seguiti anche sui social media da importatori, distributori, catering, chef, giornalisti e consumatori.

Tuttavia, Alković ha affermato che non era il momento per i coltivatori e i produttori montenegrini di riposare sugli allori. Si aspetta che l'inaugurazione del nuovo frantoio Stari Bar, che includerà anche un magazzino per etichettare e conservare correttamente gli oli e sale seminari per conferenze educative, porterà futuro successo al Paese.

"L'abbondante fioritura di quest'anno promette un buon raccolto e fa sperare che ci sarà ancora più olio di alta qualità il prossimo anno", ha affermato. "Con il sostegno dei comuni e dello Stato, ci saranno ancora più riconoscimenti ai concorsi internazionali”.


Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti