Il pluripremiato EVOO è l'ultimo capitolo di una leggendaria eredità familiare slovena

La famiglia Brataševec ha aiutato ancora una volta gli uliveti a fiorire nella Slovenia occidentale dopo che il raccolto è quasi scomparso a seguito di una ondata di freddo del 1929.

Timon Brataševec pota i suoi alberi
Ottobre 28, 2022
Di Paolo DeAndreis
Timon Brataševec pota i suoi alberi

Notizie recenti

Conosciuta come la regione del vino, le affascinanti colline di Goriška Brda presentano un paesaggio unico al confine della Slovenia con l'Italia, dove l'olivicoltura ha radici antiche e alcuni dei migliori olio extravergine d'oliva nel mondo viene prodotto.

"Guardando oltre le colline che modellano questo paesaggio, puoi vedere una vasta gamma di scenari dal Mar Adriatico alle Alpi Giulie”, Timon Brataševec, manager di Villa Eva, Ha detto Olive Oil Times. "I borgos [piccoli villaggi con architettura tradizionale] ci ricordano i villaggi che punteggiano la Francia meridionale o Toscana. "

La stagione della raccolta è fondamentale, in quanto è il momento in cui un intero anno di lavoro vede la luce.- Timon Brataševec, direttore, Villa Eva

Insieme al terreno, l'area è definita dalla sua storia. All'indomani della seconda guerra mondiale, la città di Gorizia fu divisa tra Italia e Slovenia.

Tuttavia, l'amicizia e la cooperazione hanno portato i comuni divisi di Gorizia, in Italia, e Nova Gorica, in Slovenia, a riunirsi in un partenariato strategico che ha aiutato lo sviluppo sociale ed economico dell'area.

Vedi anche:Profili del produttore

Villa Eva è tra le vincitrici di entrambe le 2021 e le edizioni 2022 del NYIOOC World Olive Oil Competition, il più grande concorso mondiale di qualità dell'olio d'oliva. Brataševec e la sua famiglia sono attualmente impegnati con il Raccolta delle olive 2022.

Il suo pluripremiato olive oil production rappresenta un magnifico ritorno. I coltivatori della zona avevano perso la fiducia nell'olivicoltura dopo il catastrofico inverno del 1929, quando una ondata di freddo di -15 °C ha quasi spazzato via la popolazione di olivi.

pubblicità

Nel tempo, gli agricoltori hanno iniziato a piantare altre colture e ci sono voluti decenni prima che l'olivicoltura rifiorisse nella zona, dove ora crescono vigneti di fama mondiale.

I boschi di Brataševec sono tra i più a nord del bacino del Mediterraneo, che presenta molte sfide, soprattutto con l'ulteriore incertezza di cambiamento climatico. Tuttavia, ritiene che anche la posizione settentrionale dei boschetti contribuisca all'aroma fruttato dell'olio.

Brataševec ha aggiunto che il team dietro Villa Eva è dedicato alla produzione biologica e alla protezione della biodiversità, che la famiglia considera cruciale per il benessere dei propri uliveti.

profili-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-premiato-evoo-l-ultimo-capitolo-in-una-famiglie-slovena-eredità-olio-d-oliva-times

La famiglia Brataševec

"Nei nostri uliveti abbiamo dato vita a condizioni ambientali ottimali per lo sviluppo ideale degli ulivi ", ha affermato. "Sono circondate da boschi attraverso i quali scorre un piccolo fiume e dove interagiscono molte specie di uccelli e insetti”.

"Abbiamo scoperto che questa nicchia ecologica esercita un ruolo cruciale nella difesa dei nostri ulivi contro il mosca di frutta d'oliva, falena delle olive e tripidi delle olive [piccoli insetti]”, ha aggiunto Brataševec.

Attualmente, la famiglia Brataševec è impegnata nella raccolta manuale delle olive, che proseguirà fino alla seconda metà di novembre.

"L'intera famiglia è coinvolta nella fattoria, dalla proprietaria, Vanessa, all'agro-ingegnere Kris, che si prende cura della qualità dell'olio d'oliva, mentre Miranda e Nedjan si occupano della promozione e della vendita dei nostri prodotti ", ha affermato Brataševec.

Ha spiegato come Villa Eva sia un acronimo proveniente dalla sua bisnonna, Emilia, che ha seminato i semi dell'azienda agricola di famiglia, e dalle sue due figlie, Vanda e Adriana.

"Le loro iniziali sono il nostro marchio", ha detto. "Nel 1920 l'Emilia aprì un negozio di alimentari che vendeva olio d'oliva e vino. Due anni dopo ha aperto la prima panetteria a Goriška Brda”.

profili-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-premiato-evoo-l-ultimo-capitolo-in-una-famiglie-slovena-eredità-olio-d-oliva-times

Tradizionali edifici in pietra nel cuore degli uliveti di Villa Eva

"Gli affari andavano bene e questo ha permesso all'Emilia di acquistare altre due case dove abbiamo creato un centro turistico con piscina e spa”, ha aggiunto Brataševec. "Nell'edificio in pietra, nel cuore dell'oliveto, proponiamo degustazioni di olio d'oliva.

Generazioni di esperienza hanno insegnato alla famiglia che il tempismo è tutto, specialmente in olive oil produzione.

"I tempi di raccolta sono fondamentali per ottenere le migliori qualità nutrizionali e un aroma gradevole per l'olio d'oliva ", ha affermato Brataševec. "Ci sono voluti molti anni di esperienza sul campo per arrivare al punto in cui si può scegliere il momento esatto per procedere con la vendemmia”.

Ha aggiunto di essere soddisfatto della quantità di olive raccolte finora quest'anno. Mentre molti coltivatori nell'Europa centrale e occidentale hanno sofferto di peggiore siccità degli ultimi 500 anni, il sistema di irrigazione sotterraneo a gestione elettronica di Villa Eva ha permesso alla famiglia di innaffiare i propri alberi al momento giusto.

"Ci aspettiamo un'ottima stagione", ha detto. "La siccità ha messo a dura prova molti produttori, ma siamo riusciti a superarla grazie a un sistema di irrigazione che raggiunge tutti i nostri boschi”.

profili-europa-produzione-i-migliori-oli-d'oliva-premiato-evoo-l-ultimo-capitolo-in-una-famiglie-slovena-eredità-olio-d-oliva-times

"La stagione della raccolta è cruciale, poiché è il momento in cui un intero anno di lavoro vede la luce”, ha aggiunto Brataševec. "Le olive vengono raccolte in piccoli contenitori forati che vengono poi inviate al frantoio per la trasformazione, proprio come previsto dal Denominazione d'origine protetta (DOP)”.

Gli uliveti di Villa Eva sono dominati da due cultivar locali, Črnica e Drobnica. La famiglia ha anche piantato l'Istrska Belica, rinomata per il suo sapore piccante, Bianchera, Maurino e Leccino, con l'obiettivo di creare miscele diverse.

Nonostante il continuo successo della fattoria, Brataševec ha detto che la famiglia non si riposerebbe sugli allori e che nuove innovazioni sono in arrivo.

"In futuro, miglioreremo ulteriormente il nostro prodotto in modo da soddisfare anche le richieste più esigenti dei nostri clienti”, ha concluso. "L'anno prossimo, prevediamo di aprire il nostro frantoio, che ridurrà il tempo tra la raccolta e la spremitura delle olive".


pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti