L'imprenditore agricolo ha gli occhi puntati sul settore dell'olio d'oliva in Brasile

Il fondatore di Azeite Batalha sta lavorando per promuovere olive oil proproduzione nel Rio Grande do Sul e consumi in tutto il Brasile.

Foto: Igor Jacarini
Agosto 18, 2022
Di Paolo DeAndreis
Foto: Igor Jacarini

Notizie recenti

Una delle regioni brasiliane più significative per la produzione di vino di alta qualità ospita anche alcuni dei migliori olio extravergine d'oliva nel mondo.

Campanha Gaúcha si trova nel Rio Grande do Sul, lo stato più meridionale del Brasile e il suo più grande olive oil producente con un margine significativo.

Poiché il nostro obiettivo è la qualità dell'olio extra vergine di oliva, vediamo un progressivo miglioramento dovuto a migliori tecniche di raccolta, impostazioni delle attrezzature e conoscenza e formazione dei nostri dipendenti.- Luiz Eduardo Batalha, titolare, Azeite Batalha

Azeita Batalha è tra I migliori produttori brasiliani, coltivando ulivi su oltre 500 ettari il 31st parallelo.

I marchi Black e Intenso dell'azienda, entrambi miscele medie, hanno vinto due Gold Awards nel 2022 NYIOOC World Olive Oil Competition, il più grande concorso mondiale sulla qualità dell'olio d'oliva, per il secondo anno consecutivo.

Vedi anche:Profili del produttore

"[È] una conferma che siamo sulla strada giusta, motivo per cui sottoponiamo i nostri oli extra vergine di oliva agli esperti", ha detto il proprietario Luiz Eduardo Batalha Olive Oil Times.

"Siamo molto orgogliosi che i nostri oli d'oliva siano riconosciuti tra i migliori al mondo. E questo è ancora più rilevante in Brasile, che non ha una lunga tradizione di cultura olivicola ", ha aggiunto. "Otto anni dopo la nostra prima vendemmia, abbiamo raccolto più di 40 premi internazionali”.

Batalha ha osservato che questi premi sono serviti come conferma indipendente del loro lavoro di alta qualità e hanno anche migliorato il profilo dell'azienda tra i suoi clienti.

profili-produzione-sudamerica-i-migliori-oli-di-oliva-oli-di-oliva-tempi

Luiz Eduardo Batalha

Prima di piantare i suoi primi ulivi, Batalha aveva una lunga esperienza come uomo d'affari con varie iniziative turistiche, manifatturiere e agricole.

Nel 1973, la famiglia Batalha acquistò la sua prima fattoria nello stato di San Paolo per avviare una piantagione di caffè. Successivamente iniziarono ad allevare cavalli Mangalarga e li esportarono in Europa e negli Stati Uniti.

Nel 1976 Batalha decise di cimentarsi nel turismo, costruendo un resort. Un anno dopo, ha fondato un'attività di costruzione e assegnazione e poi ha lanciato un'impresa di allevamento di bestiame di successo a Minas Gerais e Mato Grosso.

"Siamo stati nel settore agricolo per cinque decenni, ma abbiamo iniziato a coltivare ulivi a Pinheiro Machado solo nel 2010 ", ha affermato Batalha.

Pinheiro è uno degli insediamenti più antichi all'estremità meridionale di Campanha Gaúcha. È noto per il suo paesaggio collinare e il clima oceanico temperato, con temperature medie comprese tra 7 ºC e 28 ºC.

"Questa zona è nota per avere uno dei migliori terroir brasiliani ed è rinomata per i suoi vigneti", ha detto Batalha. "Qui abbiamo trovato un clima e un terreno perfetti per coltivare gli ulivi”.

Batalha ha investito in macchinari moderni nella sua ricerca della qualità e ha fondato frantoi all'avanguardia.

"Abbiamo importato l'attrezzatura da Pieralisi, in Italia, che è considerata tra le migliori al mondo”, ha affermato. Batalha ha aggiunto di aver fondato due fattorie separate, ciascuna con il proprio mulino, per ridurre il tempo tra la raccolta e la trasformazione.

profili-produzione-sudamerica-i-migliori-oli-di-oliva-oli-di-oliva-tempi

Foto: Igor Jacarini

"Grazie a questi due frantoi, siamo stati in grado di promuovere la coltivazione dell'olivo nella regione, garantendo anche ad altri agricoltori locali di poter contare su un frantoio di alta qualità per trasformare le loro olive ", ha affermato.

"Siamo molto concentrati sulle opportunità di sviluppo per la regione", ha aggiunto Batalha. "Possiamo contare su un ottimo rapporto con gli altri agricoltori e su alcune collaborazioni istituzionali in corso con la Corporazione brasiliana di ricerca agricola [di proprietà statale] (Embrapa) e alcune università i cui ricercatori conducono test e analisi nei nostri uliveti. "

"Nel 2021 siamo stati responsabili dell'elaborazione di circa la metà dei olive oil proprodotto in Brasile”, ha continuato.

Nella campagna 2021/22, il Brasile ha prodotto circa 140 tonnellate di olio d'oliva, con 90 tonnellate prodotte nel Rio Grande do Sul.

La fattoria di Batalha comprende circa 140,000 ulivi, principalmente delle varietà Arbequina, Arbosana, Koroneiki, Picual, Coratina e Frantoio.

profili-produzione-sudamerica-i-migliori-oli-di-oliva-oli-di-oliva-tempi

"Visitiamo costantemente i boschi e teniamo d'occhio le esigenze degli alberi in termini di qualità del suolo, irrorazione, potatura, la spaziatura e tutti gli altri aspetti dell'agricoltura che potrebbero influenzare gli alberi", ha affermato Batalha.

La maggior parte degli ulivi sono relativamente giovani. Di conseguenza, i rendimenti dovrebbero aumentare in futuro. Batalha ha aggiunto che i volumi di produzione aumentano man mano che diventa un migliore olivicoltore e impara di più sugli alberi.

"Prevediamo che il 2023 sarà il nostro anno record di produzione", ha affermato. "Abbiamo ulivi di 11 anni che producono fino a 120 chilogrammi di olive.

La resa media di olio d'oliva trasformato negli ultimi anni per Azeite Batalha è stata del 12%.

"I raccolti di olive variano in modo significativo a seconda della cultivar ", ha affermato. "Poiché il nostro obiettivo è la qualità dell'olio extra vergine di oliva, vediamo un progressivo miglioramento dovuto a migliori tecniche di raccolta, impostazioni delle attrezzature e conoscenza e formazione dei nostri dipendenti. "

profili-produzione-sudamerica-i-migliori-oli-di-oliva-oli-di-oliva-tempi

"Ad esempio, al mulino, eseguiamo sempre la manutenzione preventiva e la pulizia di tutte le nostre macchine e attrezzature", ha aggiunto Batalha. "Abbiamo un tecnico di qualità dedicato all'analisi e alla manutenzione del olive oil proimpianti di smaltimento, stoccaggio e confezionamento in perfette condizioni.”

Ogni cultivar viene raccolta in base alle sue specifiche esigenze e l'olio d'oliva risultante viene conservato in serbatoi di acciaio inox specifici per varietà.

Secondo Batalha, consumo di olio d'oliva in Brasile continuerà a salire. "Negli ultimi anni abbiamo assistito a cambiamenti significativi", ha affermato. "Le persone stanno diventando più consapevoli del benefici alla salute di consumo di olio extravergine di oliva, e iniziando a ricercare prodotti di qualità superiore” in base alle sue caratteristiche organolettiche, colori, aromi e sapori.

"È un processo in corso", ha aggiunto Batalha. "Ci vorrà del tempo prima che i brasiliani distinguano correttamente l'oliva buona e quella cattiva".

"Negli ultimi due anni abbiamo promosso molte degustazioni nei punti vendita e presto lanceremo un blog sull'olio d'oliva sul nostro sito Web ", ha continuato. "Promuoviamo anche visite di gruppi ai nostri frantoi uliveti, dove organizziamo laboratori sul olive oil proprocesso di produzione e offrire degustazioni.”

profili-produzione-sudamerica-i-migliori-oli-di-oliva-oli-di-oliva-tempi

Mentre gli impatti di cambiamento climatico sono tra le sue preoccupazioni, l'agricoltore brasiliano ha affermato che la sua fattoria è in una buona posizione per adattarsi poiché gli alberi sono molto giovani, almeno a breve termine.

"Se continuiamo a deteriorare il nostro ambiente e, di conseguenza, il nostro clima, i nostri ulivi finiranno per subire quei cambiamenti ", ha affermato.

Da sempre spirito imprenditoriale, Batalha ha deciso di affrontare le sfide poste dal cambiamento climatico creando un nuovo progetto forestale per produrre pellet di legno da utilizzare come combustibile da biomassa.

"Dobbiamo concentrarci sulle cose che possiamo controllare", ha detto. "Al momento, la nostra sfida più grande è mantenere gli alberi sani e procedere con le operazioni di raccolta il più rapidamente possibile, in armonia con le capacità del mulino”.

"Il nostro obiettivo è sempre il miglioramento, la formazione delle nostre persone, il miglioramento delle nostre attrezzature e l'aggiornamento delle nostre tecniche", ha concluso Batalha.


pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti