`L'aggiornamento dell'algoritmo Nutri-Score migliora i punteggi dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

L'aggiornamento dell'algoritmo Nutri-Score migliora i punteggi dell'olio d'oliva

Agosto 10, 2022
Paolo De Andreis

Notizie recenti

Un significativo aggiornamento al punteggio Nutri algoritmo migliorerà la valutazione di alcuni gradi di olio d'oliva, Compreso olio extravergine d'oliva.

Il sistema di classificazione rivisto prenderà presto in considerazione tutti gli oli d'oliva nella sua categoria Verde-B, un gradino sopra l'attuale Yellow-C e appena un gradino sotto la valutazione più sana, il Green-A.

I cambiamenti nel calcolo dell'algoritmo Nutri-Score sottostante come raccomandato dal comitato scientifico non sono legati alle insistenze dei produttori alimentari.- Serge Hercberg, creatore, Nutri-Score

I suoi sostenitori hanno affermato che il sistema FOPL (front-of-pack-labeling) nato in Francia è stato sottoposto a un'ampia revisione negli ultimi 18 mesi, che ha posto le basi per una revisione significativa dell'algoritmo. Le nuove valutazioni riguarderanno diverse categorie di alimenti.

"Sì, l'algoritmo Nutri-Score verrà modificato nel prossimo futuro", ha detto Serge Hercberg, creatore di Nutri-Score e professore di nutrizione all'Università della Sorbona Paris Nord. Olive Oil Times.

Vedi anche:L'app per la salute alimentare riceve il via libera in Italia dopo aver ridotto l'influenza del punteggio nutrizionale

La valutazione aggiornata dei grassi, come olio di oliva e oli vegetali, terrà conto della loro composizione macronutrizionale, come la presenza di acidi grassi saturi.

"In generale, gli oli vegetali sono migliorati di un [valutazione]", ha affermato Hercberg. "Gli oli vegetali con bassi livelli di acidi grassi saturi, come l'olio di colza, di noce e di girasole oleico, possono raggiungere la classificazione B, così come l'olio d'oliva. L'olio di girasole viene spostato nella classificazione C".

"Per gli altri prodotti della categoria, la classificazione rimane invariata, con olio di cocco e il burro rimanendo classificato come E nel Nutri-Score", ha aggiunto.

Europe-health-news-nutriscore-algoritmo-aggiornamento-migliora-i-punteggi-dell-olio-d-oliva-i-tempi-dell-olio-d-oliva

Nutri-Score è un sistema di classificazione degli alimenti composto da cinque lettere colorate, con punteggi che vanno dalla A verde fino alla E rossa. La FOPL è progettata per aiutare i consumatori a fare scelte più sane al supermercato. L'algoritmo determina il punteggio di un alimento in base al contenuto di macronutrienti per 100 grammi o millilitri.

"Nutri-Score è uno strumento di salute pubblica costruito e convalidato da numerosi studi scientifici", ha affermato Hercberg. "Quando è stato proposto dagli scienziati nel 2014... ci si aspettava che il suo algoritmo si sarebbe evoluto e sarebbe stato regolarmente rivisto sulla base dell'evoluzione delle conoscenze scientifiche e dell'esperienza del suo dispiegamento".

Oltre alla sua introduzione in Francia, Germania, Spagna, Lussemburgo, Paesi Bassi, Belgio e Svizzera, Nutri-Score lo è anche considerato il favorito tra le etichette alimentari in esame per l'adozione in tutta l'Unione europea. Entro la fine dell'anno dovrebbe arrivare una decisione formale.

Il comitato direttivo, formato all'inizio dello scorso anno dai sette paesi europei che hanno adottato Nutri-Score, ha annunciato la revisione dell'algoritmo del FOPL.

Il suo obiettivo è facilitare il dibattito sul Nutri-Score, supportare i produttori alimentari nell'uso e nella comprensione del Nutri-Score e supportare il lavoro del ramo scientifico.

Il comitato scientifico, incaricato di sviluppare e implementare la piattaforma di etichettatura, ha presentato la relazione sull'aggiornamento.

L'aggiornamento riequilibra il modo in cui l'algoritmo considera gli elementi nutritivi del cibo. Nel caso dell'olio d'oliva, il suo polifenoli e altri micronutrienti sono presi in considerazione.

L'algoritmo aggiornato cambia anche il modo in cui vengono valutati noci, semi e altri grassi, con una regola speciale per carne rossa.

Più specificamente, Nutri-Score ora dà priorità più elevate a elementi come sodio e zucchero e allineerà le classificazioni della carne rossa con le linee guida nutrizionali dei paesi, molte delle quali raccomandano di ridurre il consumo di carne rossa. L'aggiornamento migliorerà anche la valutazione di pesce e cereali integrali rispetto ai prodotti raffinati.

"Nel complesso, l'analisi della letteratura ha mostrato che vi erano prove sostanziali dell'effetto benefico dell'olio d'oliva sul rischio di diabete di tipo 2, malattia cardiovascolare e mortalità per tutte le cause, con un numero significativo di studi in corso”, hanno scritto gli autori del rapporto.

"Data l'evidenza che gli oli vegetali, in particolare l'olio d'oliva, hanno dimostrato effetti benefici sulla salute, è possibile apportare modifiche all'algoritmo per migliorare il punteggio degli oli d'oliva e di altri oli vegetali con profili nutritivi favorevoli nel sistema e supportare le linee guida dietetiche che sostengono il uso moderato di oli vegetali preferibilmente ad altri grassi”, hanno aggiunto.

La revisione ha coinvolto scienziati dei paesi in cui Nutri-Score è già distribuito. Secondo il rapporto, l'aggiornamento dell'algoritmo ha incluso l'esame approfondito di ogni componente dell'algoritmo attuale, delle aree di miglioramento e del potenziale impatto di ogni modifica.

Agricoltori, imbottigliatori e commercianti nei tre maggiori paesi produttori d'Europa hanno a lungo criticato Nutri-Score 's valutazione dell'olio d'oliva. Critiche simili sono arrivate dai produttori di altri prodotti alimentari tradizionali, tra cui Francese e Produttori di formaggio italiani.

"I cambiamenti nel calcolo dell'algoritmo Nutri-Score sottostante, come raccomandato dal comitato scientifico, non sono legati all'insistenza dei produttori di cibo, che si tratti di olio d'oliva o altri tipi di cibo ", ha affermato Hercberg. "Le modifiche si basano esclusivamente su considerazioni scientifiche e di salute pubblica”.

"[Essi] portano a cambiamenti per alcuni gruppi alimentari e, più specificamente, introducono una migliore discriminazione tra i prodotti alimentari in base alla loro composizione nutrizionale", ha aggiunto. "Per quanto riguarda i formaggi, solo i formaggi a pasta dura a basso contenuto di sale, come l'Emmental, possono ora essere classificati come C nel Nutri-Score. Altri continuano a classificarsi D o E, come Roquefort.

Le modifiche non entreranno immediatamente in vigore in quanto eventuali modifiche riguarderanno la filiera di produzione alimentare, i cui nodi potrebbero richiedere del tempo per digerire la notizia.

Il comitato direttivo "ha spiegato che il nuovo algoritmo entrerà in vigore presto, al termine di un tempo sufficiente per consentire ai produttori di alimenti di implementare l'etichetta", ha affermato Hercberg.

"Va inoltre considerato che ulteriori informazioni da parte del comitato sono ancora in sospeso, in particolare su bevande, bibite zuccherate e altro", ha aggiunto.

Hercberg ha sottolineato che il team dietro Nutri-Score sosterrà i produttori alimentari nei paesi che hanno già implementato la FOPL. Spera che Nutri-Score diventi obbligatorio a causa del suo scientificamente dimostrato benefici per la salute pubblica.

"Ci auguriamo che la decisione della Commissione europea non venga influenzata dalle pressioni provenienti da alcune grandi aziende alimentari, settori agricoli o paesi che difendono i propri interessi economici", ha affermato Hercberg.

"Ci auguriamo che sia invece interamente basato sulla scienza e sugli studi scientifici pubblicati da gruppi di ricerca accademici indipendenti, considerando anche la richiesta di una soluzione del genere che viene dagli stessi consumatori”, ha concluso.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti