Hot Red Chili Peppers per una vita più lunga?

Gli individui che hanno mangiato peperoncino rosso hanno avuto un rischio minore di morte per tutte le cause rispetto a quelli che non hanno onorato il cibo piccante, uno studio dell'Università del Vermont trovato.

Febbraio 8, 2017
Di Stav Dimitropoulos

Notizie recenti

Da quando 1983, la famosa rock band Red Hot Chili Peppers, guidati dal torso nudo Anthony Kiedis, hanno acceso i fan di tutto il mondo e hanno dimostrato una notevole longevità.

Ora, a quanto pare, il loro omonimo ortaggio potrebbe aiutarti a cullare ancora un po '.

Un ampio studio di coorte del Larner College of Medicine presso l'Università del Vermont, che è stato co-autore di Benjamin Littenberg e Mustafa Chopan ed è stato pubblicato nel numero di gennaio della rivista PLOS One, ha scoperto che le persone che consumavano peperoncini rossi avevano un minor rischio di morte per tutte le cause su una media di 18 anni rispetto a coloro che non hanno mangiato il cibo piccante.

Lo studio ha raccolto dati da 16,179 adulti di età compresa tra 18 e oltre negli Stati Uniti. I partecipanti hanno risposto al National Health and Nutritional Examination Survey III tra 1988 e 1994.

"Abbiamo utilizzato un database nazionale generato da questionari e misurazioni di laboratorio. Le risposte di conferma dei partecipanti a una domanda specifica sul consumo di peperoncino rosso piccante sono state utilizzate per identificare i nostri consumatori rispetto ai non consumatori ", ha detto il ricercatore Mustafa Chopan Olive Oil Times.

pubblicità

Gli scienziati hanno quindi esaminato i dati di un follow-up mediano di 18.9 anni utilizzando il National Death Index e analizzato specifiche cause di morte. "I fan ”dei peperoncini hanno avuto una diminuzione del 13% della mortalità totale e l'associazione era più forte per i decessi per malattie cardiache o ictus.

Il peperoncino è il frutto di piante del genere Capsicum, che appartiene alla famiglia delle Solanacee. Originari del Messico e con una presenza costante nella dieta dei popoli delle Americhe almeno dal 7,500 a.C., le varietà di peperoncino si sono trovate in tutti gli angoli del mondo dopo la Borsa colombiana.

Ciò che sembra suggerire che questa celebre pianta possa allontanare le devastazioni dell'invecchiamento è il composto che le conferisce intensità e sapore feroce, la capsaicina.

"Si ipotizza che la capsaicina, il componente principale che si trova nei peperoncini, sia responsabile dell'associazione osservata tra i peperoncini e la longevità ", ha affermato Chopan. "La capsaicina agisce attraverso una famiglia di recettori e ha dimostrato di possedere proprietà antitumorali, antinfiammatorie, metaboliche e antimicrobiche in vari studi in vivo e in vitro. Queste proprietà possono proteggere dalle malattie croniche ".

Questa famiglia di recettori è chiamata canale del recettore del transitorio (TRP) e sono prevalentemente recettori di agenti come la capsaicina.

L'attivazione di TRPV1, noto anche come recettore della capsaicina e recettore vanilloide 1, in particolare, può innescare l'attivazione di meccanismi cellulari contro l'obesità, e questo modificando i mediatori del catabolismo lipidico e della termogenesi. Tale protezione, logicamente, comporta una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, metaboliche e polmonari, come indicato nello studio.

"È importante notare che il nostro studio non stabilisce la causalità; suggerisce solo un'associazione ”, ha sottolineato Chopan. "Sappiamo che l'associazione tra consumo di peperoncino e mortalità non è dovuta a errori casuali o fattori sociali e di stile di vita, ma alcune variabili non misurate potrebbero confondere questa relazione. Anche se fosse causale, il nostro studio non dice molto sui potenziali meccanismi. "

Tuttavia, lo studio del gennaio 2017 supporta la ricerca del 2015 su circa 500,000 cinesi, che ha rilevato che coloro che hanno mangiato cibo piccante con una frequenza di tre volte a settimana per un periodo di sette anni hanno ridotto il rischio di morire del 14% rispetto a coloro che si sono astenuti dal cibo piccante.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti