Prezzi dell'olio d'oliva in aumento in tutto il mondo

Dalla Grecia alla California, i produttori stanno aumentando i prezzi a causa dell'inflazione e delle aspettative di una scarsa campagna agricola 2022/23.
Settembre 8, 2022
Paolo De Andreis

Notizie recenti

Prezzi dell'olio d'oliva sono in aumento in tutti i principali mercati, una tendenza che dovrebbe continuare nei prossimi mesi.

Secondo l'ultimo dati rilasciato dall'Osservatorio del mercato agricolo dell'Unione Europea, spagnolo olio extravergine d'oliva i prezzi sono aumentati del 4% nell'ultimo mese, un aumento del 15% rispetto a settembre 2021.

Anche altri mercati rilevanti, come l'Italia e la Grecia, hanno registrato un aumento del 2% negli ultimi 30 giorni, con i prezzi dell'olio extra vergine di oliva greco in aumento del 12% nei 12 mesi precedenti.

Vedi anche:Notizie economiche sull'olio d'oliva

L'Osservatorio agricolo dell'UE ha anche segnalato aumenti significativi dei prezzi dell'olio d'oliva vergine e non vergine in tutti i principali mercati dell'UE. Ad esempio, in Grecia, il prezzo degli oli d'oliva vergini è aumentato del 59 percento nell'ultimo anno.

L'aumento dei prezzi dell'olio d'oliva vergine e non era stato ampiamente previsto, date le turbolenze nel mercato degli oli vegetali causate dall'invasione russa dell'Ucraina e dal basse aspettative per il 2022/23 campagna nei principali paesi produttori.

pubblicità

Poche settimane fa, il ministro spagnolo dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione Luis Planas ha avvertito che le rese di olio d'oliva per la stagione in arrivo sarebbero state notevolmente inferiore rispetto alla media. Ha anche stimato che i prezzi dell'olio vegetale rimarrebbero elevati.

dato che effetti della siccità e il rapido aumento dei costi di produzione in Spagna e Italia, i due maggiori paesi produttori del mondo, gli aumenti dei prezzi dell'olio extra vergine e vergine di oliva sono visti come brutte notizie per gli imbottigliatori.

Oltre ai problemi climatici ed economici che deve affrontare la Spagna, alcuni dei maggiori produttori del Paese hanno avvertito di una significativa riduzione dell'extra vergine consumo di olio d'oliva a seguito della fine delle misure emergenziali adottate per arginare la diffusione della pandemia di Covid-19, che ha portato ad a aumento significativo nei consumi delle famiglie negli ultimi due anni.

Secondo i dati dell'UE, si stima che le scorte europee di olio d'oliva raggiungano le 661,000 tonnellate entro la fine di settembre, leggermente al di sopra della media degli ultimi cinque anni. L'aumento dello stock finale è principalmente attribuito alle abbondanti rese della campagna 2021/22.

Si prevede che queste scorte finali sosterranno le esportazioni di olio d'oliva dell'UE, che hanno raggiunto quasi 500,000 tonnellate di olio extra vergine di oliva e 200,000 tonnellate di olio d'oliva vergine nell'attuale campagna.

Secondo Food Ingredients First, uno dei principali esportatori di olio d'oliva spagnolo, Acesur, aspetta domanda globale di olio d'oliva a crescere in mezzo al carenza di olio di girasole. Di conseguenza, l'azienda prevede che i prezzi dell'olio d'oliva aumenteranno del 20 o 25 percento nei prossimi mesi.

Kyle Holland, analista di Mintec, ha dichiarato al Wall Street Journal che la diminuzione della produzione in Spagna potrebbe portare i prezzi dell'olio d'oliva a salire a € 4.30 per chilogrammo.

I prezzi dell'olio d'oliva dovrebbero aumentare anche al di fuori dei principali paesi produttori europei. Lordan Ljubenkov, presidente dell'Associazione cooperativa della Dalmazia, lo ha detto ai media locali è probabile che i prezzi in Croazia aumentino dal 20 al 30 per cento nel prossimo mese.

"I produttori di olive croate non vedranno il loro lavoro effettivo diventare più costoso, ma l'imballaggio costerà di più, così come il carburante, il trasporto e i mezzi per proteggere le olive stesse ", ha affermato.

"Tutto ciò che riguarda l'olio d'oliva e gli sforzi profusi dagli olivicoltori croati diventeranno più costosi e, allo stesso tempo, anche il prodotto finale, l'olio extra vergine di oliva, costerà di più ", ha aggiunto Ljubenkov.

Al di fuori dell'Unione Europea, funzionari in Tunisia e Marocco hanno detto ai media locali che si aspettano un aumento dei prezzi dell'olio d'oliva. Inoltre, hanno detto i produttori in Cile e California Olive Oil Times hanno anche aumentato i prezzi per far fronte all'inflazione.



Advertisement

pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti