I corridoi dell'olio d'oliva si traducono in vendite superiori al supermercato

Il raggruppamento di tutti gli oli d'oliva in un unico corridoio e la fornitura di informazioni su di essi ha comportato un aumento delle vendite del 18 percento. Le vendite di olio extra vergine di oliva sono aumentate del 13%.
Stoccolma, Svezia
Di Daniel Dawson
17 ottobre 2022 19:07 UTC

Il modo in cui gli oli d'oliva vengono presentati e descritti nei supermercati ha un impatto tangibile sulle vendite, rivelano i risultati di un nuovo studio.

Secondo Juan Vilar Consulenti strategici, circa il 65-75% dell'olio d'oliva per uso domestico viene venduto nei supermercati e negli ipermercati a livello globale.

Di conseguenza, il modo in cui vengono presentati gli oli d'oliva fa una grande differenza per la catena del valore della produzione e per i consumatori.

Juan Carlos Marín, il capo dei negozi di alimentari del Grupo Alcampo, e Juan Vilar hanno condotto un esperimento in cui gli oli d'oliva sono stati collocati in un corridoio separato in un supermercato e accompagnati da cartelli informativi.

Vedi anche:I prezzi dell'olio d'oliva hanno raggiunto livelli record in Spagna dopo eventi di mercato senza precedenti

Il supermercato, gestito da Grupo Alcampo, si trova a Linares, in Andalusia, e riceve circa 3,000 clienti al giorno. Il negozio vende 650 diversi oli d'oliva di 53 marchi, sia locali che internazionali.

Nella navata, gli oli d'oliva erano divisi per categoria e corredato da segnaletica informativa e codici QR che indicano dove sono state coltivate le olive, informazioni sul produttore, il varietà di olive utilizzato nell'olio e nel metodo di coltivazione.

Dopo un anno di questa configurazione, lo studio ha dimostrato che i clienti erano disposti a pagare il 5.5 percento in più per l'olio d'oliva e acquistavano il 18 percento in più di olio d'oliva rispetto agli acquirenti nei supermercati spagnoli regolarmente disposti.

Le cifre erano ancora più alte per olio extravergine d'oliva nella configurazione, con i clienti che acquistano il 13% in più di olio extra vergine di oliva e spendono il 5% in più rispetto ai normali supermercati.

"Il risultato della descrizione, spiegazione e informazioni presentate ai clienti sugli oli d'oliva ha generato una maggiore fidelizzazione da parte del consumatore, una disponibilità a pagare per il valore del prodotto in base alle sue caratteristiche, un maggiore consumo del prodotto e ha comportato un aumento nelle vendite", ha detto Vilar Olive Oil Times.

Tuttavia, le conclusioni di questo studio vanno oltre le vendite di olio d'oliva e fanno luce su come le persone acquistano.

Nei negozi specializzati e nelle piccole imprese, i venditori generalmente si prendono il tempo per spiegare il valore dei loro prodotti al consumatore, il che consente loro di prendere una decisione più informata. Questo è noto come shopping attivo.

D'altra parte, la maggior parte dei consumatori che effettuano acquisti nei supermercati sono impegnati in acquisti passivi. Vengono fornite grandi quantità di scelte con poche informazioni oltre al design e al prezzo del pacchetto alimentare.

Un sondaggio tra i consumatori della University of Southern California ha indicato che mentre il 64% degli acquirenti dei supermercati negli Stati Uniti legge le etichette nutrizionali, molti non sono stati in grado di utilizzare tali informazioni per distinguere tra cibo sano e malsano.

Invece, il sondaggio ha rilevato che gli acquirenti fanno affidamento su posizione degli articoli, imballaggio, colore e parole d'ordine di marketing quando effettuano i loro acquisti.

Sebbene il loro studio si concentri specificamente sull'olio d'oliva, Vilar ritiene che separare qualsiasi tipo di specialità alimentare da alternative più economiche e spiegarne il valore ai consumatori comporterebbe maggiori vendite e margini più elevati.

"Quello che farei all'interno dei supermercati sarebbe aumentare lo staff di persone che si dedicano a spiegare i prodotti in modo accessibile, semplice e veloce”, ha concluso. "In qualsiasi prodotto, non solo nell'olio d'oliva, quando si descrive bene il prodotto, il risultato è sempre un aumento delle vendite".



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti