`Il Consiglio pubblica la sintesi del mercato dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

Il Consiglio rilascia il riassunto del mercato dell'olio d'oliva

Febbraio 18, 2011
Olive Oil Times STAFF

Notizie recenti

Il Consiglio oleicolo internazionale ha pubblicato oggi il suo riassunto di gennaio del mercato mondiale dell'olio d'oliva che ha presentato i dati degli ultimi mesi di 2010.



La Spagna ha visto le sue esportazioni nei mesi di ottobre e novembre aumentare di quasi la metà, in termini di volume, a tonnellate 164,875. Le esportazioni di olio d'oliva dalla Spagna all'interno dell'UE sono aumentate del 49 percento, mentre le vendite ai mercati extraeuropei sono aumentate dello 52%. La Spagna ha registrato vendite molto più elevate in Cina, Brasile, Russia e Corea.

L'Italia ha visto un aumento del 13% con una crescita del 32.5% nei paesi dell'UE e del 9.5% al ​​di fuori della regione.

Le esportazioni della Grecia sono aumentate del 9%. La Siria prevedeva di stabilire un record di esportazioni se le stime iniziali fossero state confermate. Le esportazioni turche sono state leggermente superiori rispetto all'anno precedente.

La Spagna, il più grande fornitore mondiale di olio d'oliva, ha prodotto il 29% in più di olio d'oliva negli ultimi due mesi del 2010 rispetto a un anno prima. Il bel tempo è stato accreditato con una forte resa.

pubblicità

Forti guadagni di vendita rispetto a quanto definito dal rapporto "I mercati secondari "hanno rappresentato la crescita complessiva del commercio di olio d'oliva per i 12 mesi terminati nell'ottobre 2010, guidati da aumenti superiori al 20% in Australia, Giappone, Canada e Brasile. L'olio d'oliva importato in Australia è aumentato del 13% durante il periodo. Le importazioni negli Stati Uniti sono diminuite del 2%.

I prezzi dell'olio extravergine di oliva sono stati del 17% più alti in Italia rispetto allo scorso anno e del 3% in Spagna e Grecia.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti