`Olive Center espande l'educazione all'olio d'oliva ad adolescenti e bambini - Olive Oil Times

Olive Center espande l'educazione all'olio d'oliva ad adolescenti e bambini

Agosto 26, 2022
Daniel Dawson

Notizie recenti

Più di due dozzine di adolescenti e adulti hanno completato un programma educativo sull'olio d'oliva presso il UC Davis Olive Center all'inizio di questo mese.

Javier Fernandez-Salvador, il Direttore esecutivo dell'Olive Center, Ha detto Olive Oil Times che il programma pilota era, a sua conoscenza, il primo del suo genere negli Stati Uniti a fornire un'analisi sensoriale completa e cottura dell'olio d'oliva classe per bambini.

È essenziale che le persone capiscano l'olio in giovane età.- Javier Fernandez-Salvador, direttore esecutivo, UC Davis Olive Center

"Volevamo sperimentare e vedere come è andato tutto, e penso che sia andato davvero bene", ha detto. "Il nostro prossimo approccio includerà fare una classe specifica per i bambini. Dobbiamo prima raggiungere questo pubblico di destinazione ed espanderci da lì".

In due giorni presso il Robert Mondavi Institute di Davis, gli adolescenti hanno imparato come eseguire la valutazione sensoriale dell'olio d'oliva, compreso come identificare alcuni difetti comuni dell'olio d'oliva, sugli abbinamenti con l'olio d'oliva e ho partecipato a un corso di cucina sull'olio d'oliva.

Vedi anche:Programma di certificazione per sommelier di olio d'oliva a Londra

"Iniziamo con diversi esercizi, ripassando ciò che è amaro e astringente», disse. "Quindi mostriamo loro come percepire e usare il tuo retronasale.

Una volta che gli adolescenti hanno imparato ad assaggiare, sono stati dati loro dei campioni olio d'oliva rancido che una volta era stato un extravergine di qualità piuttosto alta e un altro fresco, verde olio extravergine d'oliva.

pubblicità

Fernandez-Salvador ha detto che la maggior parte dei bambini ha identificato l'olio rancido come il profilo aromatico si associavano all'olio d'oliva.

Tuttavia, tutto è cambiato dopo che ha dato loro un olio d'oliva eccessivamente rancido che mostrava una certa muffa, che si verifica quando le olive sono state conservate in modo improprio dopo la raccolta e prima della molitura e iniziano a fermentare.

L'intero processo ha portato a una discussione sui difetti dell'olio d'oliva ed è stato immediatamente giustapposto dall'assaggio di un olio extra vergine di oliva molto pungente e robusto.

Fernandez-Salvador ha affermato che era importante che le persone imparassero a differenziare l'olio d'oliva difettoso dall'olio extra vergine di oliva in giovane età. Come l'udito o la vista, entrambi i sensi del gusto e dell'olfatto iniziano a indebolirsi man mano che le persone invecchiano.

Di conseguenza, Fernandez-Salvador ha aggiunto che è più difficile addestrare un trentenne a rilevare i difetti dell'olio d'oliva che insegnare a qualcuno della metà di quell'età, che è l'obiettivo del corso. "È essenziale che le persone capiscano il petrolio in giovane età”, ha affermato.

Pensare a come coltivare al meglio un senso di connessione e curiosità per l'olio d'oliva è stato anche uno dei motivi per cui UC Davis ha chiesto agli chef e agli autori di libri di cucina Maria Loi e Jehangir Mehta di presentare la sezione di cucina del corso.

Fernandez-Salvador, che ha lui stesso un figlio adolescente, ha detto che aneddoticamente ha notato che molti più giovani si interessano alla cucina a causa di chef famosi e guardare influencer presentare ricette su piattaforme di social media, come TikTok.

"Abbiamo [anche] coperto un po' della produzione", ha aggiunto. "Abbiamo un giardino dimostrativo e un piccolo frutteto. Li abbiamo portati là fuori e abbiamo fatto una piccola propagazione. Abbiamo mostrato loro come si raccolgono gli alberi”.

Fernandez-Salvador ritiene che questo tipo di istruzione sia necessario per aumentare pro capite consumo di olio d'oliva negli Stati Uniti e dissipare alcuni dei miti persistenti sulla cottura con olio d'oliva.

Intende espandere l'offerta dell'Olive Center per l'istruzione dei bambini nel prossimo anno, compresi i programmi per i bambini piccoli.


pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti