La Grecia saluta una forte presenza nel mercato statunitense delle olive da tavola con l'aumento delle esportazioni

La Grecia si è classificata al secondo posto tra gli esportatori di olive da tavola negli Stati Uniti nella prima metà del 2022, ma ha ricevuto i prezzi più alti.
olive Kalamata
Di Costas Vasilopoulos
17 ottobre 2022 19:19 UTC

Secondo un rapporto dell'Office of Economic and Commercial Affairs dell'Ambasciata greca a New York, la Grecia era il secondo esportatore di olive da tavola negli Stati Uniti nella prima metà del 2022, dietro la Spagna.

Le esportazioni spagnole di olive da tavola negli Stati Uniti hanno superato le 63,000 tonnellate nei primi sei mesi dell'anno, mentre circa 57,000 tonnellate di olive sono state importate dalla Grecia nello stesso periodo. Le esportazioni di olive da tavola dal Marocco e dall'Italia hanno raggiunto rispettivamente 19,000 e 11,000 tonnellate.

In termini di valore, tuttavia, la Grecia è in cima alla lista dei fornitori statunitensi di olive da tavola con un fatturato totale superiore a $ 124 milioni (€ 127 milioni) a causa del prezzo medio più elevato: $ 2.20 (€ 2.25) per chilogrammo.

Vedi anche:La Grecia aggiunge ancora una volta le olive Kalamata all'elenco nazionale delle varietà vegetali

In confronto, i consumatori americani hanno pagato una media di $ 1.47 (€ 1.50) per chilogrammo di olive da tavola spagnole, con il valore delle esportazioni di olive da tavola spagnole per un totale di $ 93 milioni (€ 95 milioni) nei primi sei mesi del 2022.

A livello globale, si prevede che le esportazioni di olive da tavola greche aumenteranno di circa il 20% in valore quest'anno rispetto alla campagna 2021/22.

"Se riusciamo a mantenere il nostro ritmo, avremo un anno record di esportazioni [di olive da tavola] di oltre 600 milioni di euro ", ha affermato Nelos Georgoudis, ex capo dell'Associazione panellenica dei produttori, confezionatori ed esportatori di olive da tavola ( Pemete).

Tuttavia, l'associazione ha osservato che la campagna precedente non è stata gratificante per i produttori greci di olive da tavola.

"[La stagione precedente] è stata una delle più difficili degli ultimi anni, non solo a causa della ridotta produzione [di olive da tavola] nel 2021/22, ma anche a causa dell'ambiente economico internazionale negativo", ha affermato Pemete in un comunicato stampa.

Un totale di 165,000 tonnellate di olive da tavola sono state prodotte in Grecia l'anno scorso, secondo dati dalla Commissione Europea, il 24% al di sotto della media mobile quinquennale del paese.

Nonostante l'assenza di pioggia e la carenza di manodopera in alcune zone di produzione, il settore lo è dovrebbe rimbalzare con una produzione stimata di oltre 200,000 tonnellate nella campagna 2022/23.



pubblicità

Articoli Correlati