`La crisi alimentare incombe mentre il Pakistan annuncia una strategia di ripresa - Olive Oil Times

La crisi alimentare incombe mentre il Pakistan annuncia una strategia di ripresa

Di Paolo DeAndreis
17 gennaio 2023 15:43 UTC

Il governo del Pakistan chiede il sostegno della comunità internazionale per affrontare la corrente crisi alimentareis, riprendendosi dalle inondazioni che hanno colpito ampie porzioni del Paese e rimettendo in carreggiata i suoi piani di sviluppo.

Al "Resilient Pakistan Conference”, co-ospitata dai funzionari del paese e dal Nazioni unite a Ginevra, in Svizzera, più di 9 miliardi di dollari di aiuti sono stati promessi da donatori internazionali, tra cui Stati Uniti, Cina, Emirati Arabi Uniti e l'Unione europea.

Una valutazione dei bisogni post-disastro (PDNA) ha dimostrato che è necessario riprendersi da quella dell'estate scorsa inondazioni da solo, il Pakistan avrà bisogno di oltre 16 miliardi di dollari.

Vista la valutazione, è stato annunciato un progetto denominato 4RF (Resilient Recovery, Rehabilitation and Reconstruction Framework) in Ginevra. Descrive in dettaglio le priorità e gli obiettivi degli sforzi di recupero.

4RF supporterà il coordinamento di tutti gli attori pubblici e privati ​​coinvolti nel progetto sforzi di restauro fornendo anche un riferimento per gli investimenti pubblici e privati ​​internazionali e nazionali, fondi e piani di sviluppo.

Vedi anche:L'ondata di caldo record e la siccità in Pakistan minacciano i raccolti e l'olivicoltura

Prima della calamità dell'anno scorso, Pakistan 's le finanze erano già pesantemente gravate da un debito sovrano che è cresciuto notevolmente negli ultimi dieci anni. Gli osservatori locali stanno spingendo il governo ad avviare trattative per la ristrutturazione del debito con i creditori esteri del Paese.

Secondo gli esperti delle Nazioni Unite, il complesso scenario sta costringendo altri 9.1 milioni Pakistano scendere al di sotto della soglia di povertà, con la salute e insicurezza alimentare fortemente aggravato dalle inondazioni.

Il paese sta anche vivendo una forte inflazione, che ha subito un'accelerazione dopo le inondazioni e vi ha contribuito direttamente aumento dei prezzi dei generi alimentari. Come riportato dal quotidiano locale Dawn, dall'agosto 2022 i tassi di inflazione alimentare hanno superato il 30 per cento. Hanno raggiunto il 37.9% a dicembre.

Gli alti livelli di inflazione sono stati causati, tra l'altro, dalla penuria di generi alimentari dopo le alluvioni e dalla straordinaria dinamica della congiuntura internazionale mercati alimentari.

Le priorità del piano di ripresa appena annunciato includono il ripristino dell'efficacia del governo e delle istituzioni statali nelle aree colpite, il ripristino dei mezzi di sussistenza e opportunità economiche, garantendo l'inclusione sociale e ripristinando in modo sostenibile i servizi di base e le infrastrutture fisiche.

Gli esperti locali lo credono sussidi alimentari progettato per ridurre l'impatto dell'aumento dell'inflazione alimentare potrebbe essere eroso dal significativo rallentamento economico innescato dalle inondazioni.

Tra giugno e agosto 2022, precipitazioni straordinariamente persistenti e abbondanti, unite a inondazioni fluviali e urbane, hanno sommerso più di un terzo del Paese, colpendo direttamente la popolazione e le attività economiche, tra cui agricoltura.

L' Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umani ha riferito che più di 1700 persone sono morte in un disastro nazionale, sfollando più di 8 milioni di persone. Più di 33 milioni di pakistani hanno subito direttamente le conseguenze delle inondazioni.

Le regioni meridionali sono state le più colpite. Danni significativi ma minori sono stati segnalati anche nel nord-ovest Khyber Pakhtunkhwa regione, una delle aree olivicole più attive del Pakistan. centro-orientale Punjab anch'egli colpito dal disastro.

Migliaia di scuole, ospedali e aziende sono state danneggiate o distrutte. A causa delle inondazioni, vaste aree di ortaggi coltivati, oil & gasseed e i legumi sono stati completamente lavati via.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti