`L'accordo potrebbe interrompere l'uso dell'olio d'oliva come leader delle perdite - Olive Oil Times

L'accordo potrebbe fermare l'uso di olio d'oliva come leader di perdita

Marzo 4, 2013
Julie Butler

Notizie recenti


Il Ministro dell'Agricoltura, dell'Alimentazione e dell'Ambiente, Miguel Arias Cañete, incontra i dirigenti della Cooperativa Agroalimentare, la Federazione Spagnola dei Produttori industriali di olio d'oliva (Infaoliva), l'Associazione nazionale degli imballatori industriali e le raffinerie di petrolio commestibile (ANIERAC) e l'Associazione spagnola dell'industria e Esportatore di olio d'oliva commerciale (Asoliva) il 21 febbraio a Madrid.

L'uso dell'olio d'oliva come leader di perdita per i supermercati spagnoli potrebbe essere spento durante i colloqui tra il governo del paese, i rivenditori e il settore dell'olio d'oliva.

In febbraio 12 è stato raggiunto un accordo sulla protezione del latte spagnolo da forti sconti progettati per attirare gli acquirenti ma che stavano paralizzando l'industria lattiero-casearia.

Ora è stato rivelato che c'è speranza di un accordo simile per il settore dell'olio d'oliva in difficoltà.

Il ministro dell'Agricoltura spagnolo Miguel Arias Cañete ha discusso della mossa con i rappresentanti delle cooperative di olio d'oliva, dei produttori, degli imbottigliatori e delle raffinerie in una riunione a Madrid il 21 febbraio.

pubblicità

Secondo l'EFEAgro, Fernando Burgaz, amministratore delegato dell'unità dell'industria alimentare del Ministero spagnolo dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente (MAGRAMA), ha dichiarato dopo l'incontro che il ministero ha lavorato per alcuni mesi sia con il settore della vendita al dettaglio che con quello spagnolo Interprofesional del Aceite de Oliva, che rappresenta il settore dell'olio d'oliva spagnolo, da stabilire "un nuovo quadro di cooperazione ".

Un simile accordo sarebbe progettato per "migliorare il controllo di qualità, le attività promozionali e l'informazione dei consumatori ", ha affermato.

"Abbiamo alcune bozze di testo e stiamo aspettando che entrambe le parti diano il loro consenso o il loro feedback per raggiungere un accordo su un documento finale ", ha detto Burgaz.

L'olio d'oliva e il latte sono stati tra i principali prodotti leader in perdita in Spagna negli ultimi anni.

Ma come parte del "Accordo sui prodotti lattiero-caseari sostenibili ”, le principali società di trasformazione e consegna del latte hanno promesso un commercio responsabile ed evitamento di attività che minerebbero il valore del latte agli occhi dei consumatori.

I sindacati agricoli affermano che devono ancora vedere molti miglioramenti nella commercializzazione del latte e nei prezzi nei supermercati.

Nel frattempo, circa sei spagnoli su dieci acquistano il loro olio d'oliva nelle catene di supermercati e almeno la metà delle volte scelgono un marchio di negozio.

I giganti della vendita al dettaglio hanno il sopravvento nella contrattazione perché ce ne sono solo una manciata ma più di 1,000 olive oil proimprese più dure.

I prezzi dell'olio d'oliva franco frantoio sono ora di circa 1 € al di sopra di questo periodo lo scorso anno, un aumento che la maggior parte attribuisce alla siccità che decima la produzione in questa stagione. Ma per diversi anni sono stati a livelli che gli agricoltori sostenevano fossero inferiori ai costi di produzione, un problema che hanno attribuito in parte al peso dei prezzi dei grandi rivenditori e all'uso dell'olio d'oliva come leader di perdita.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti