`Inviti a migliorare il `` prestigio '' dell'olio d'oliva spagnolo - Olive Oil Times

Chiede di migliorare il "prestigio" dell'olio di oliva spagnolo

Può. 10, 2012
Julie Butler

Notizie recenti


Fernando Burgaz (foto: Ministero spagnolo dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente)

Mentre il dibattito si approfondisce in Spagna e in tutta Europa sulla riforma del travagliato settore dell'olio d'oliva, il governo centrale spagnolo e un gruppo di governo locale hanno entrambi fatto della qualità la chiave di volta delle loro richieste di cambiamento.

Fernando Burgaz, amministratore delegato dell'unità dell'industria alimentare del Ministero spagnolo dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente (MAGRAMA), ha affermato che la sfida era "preservare l'immagine dell'olio d'oliva offrendo ai consumatori una garanzia della qualità del prodotto che acquistano ".

I suoi commenti erano in un comunicato pubblicato dopo il suo incontro del 26 aprile con varie cooperative agroalimentari.

"Perfezionamento "del Panel Test

L'analisi organolettica era "indispensabile ”per la classificazione e la classificazione degli oli di oliva vergini ed extra vergini e ha contribuito a sostenere la qualità e la fiducia dei consumatori, ma è stata necessaria una certa perfezione del sistema, ha affermato Burgaz. "Stiamo lavorando per migliorare la metodologia del panel test ed esplorare possibili mezzi fisico-chimici per completarlo. "

Non ha indicato quale tipo di test, ma le caratteristiche fisiche e chimiche pertinenti dell'olio di oliva potrebbero includere il livello di acidità, perossidi, colore, umidità e impurità.

Burgaz ha detto che anche MAGRAMA lo era "considerando vari modi in cui potrebbe contribuire a migliorare il funzionamento dei pannelli di prova privati ​​e ottimizzare il loro servizio al settore. "

Etichettatura

A livello di Unione europea e Consiglio oleicolo internazionale (CIO), la Spagna sta spingendo affinché le etichette dell'olio d'oliva includano dettagli come una data di scadenza e consigli sulla conservazione, ha affermato Burgaz. "Aiutare a garantire la qualità al consumatore finale. "

Nuovo standard di qualità dell'olio vegetale

A livello nazionale, MAGRAMA sta sviluppando un nuovo standard di qualità sugli oli vegetali con alcune disposizioni specifiche per l'olio d'oliva. Burgaz ha detto che il ministero sta riprendendo le consultazioni con il settore in modo che lo standard, che sarà applicato dal regio decreto, potrebbe essere messo in atto presto.

Non ha fornito dettagli, ma i resoconti dei media l'anno scorso hanno affermato che una caratteristica della bozza di versione - introdotta prima del cambio di governo in Spagna - era il requisito di un autocontrollo più rigoroso, controllo di qualità e tracciabilità presso frantoi, raffinerie, imbottigliatori e presto.

Manifesto dei Comuni degli Ulivi

In una dichiarazione approvata all'unanimità nella sua assemblea nazionale il 27 aprile, l'Associazione spagnola dei comuni dell'olivo (AEMO per le sue iniziali in spagnolo) ha affermato che il settore dell'olio d'oliva spagnolo stava sopportando un quarto anno di crisi con una produzione record ma sottocosto prezzi alla fattoria.

Arresto del "la banalizzazione ”dell'olio d'oliva e il raggiungimento di prezzi equi si otterrebbero aumentando i consumi e aumentando il prestigio del prodotto di punta: l'olio extra vergine di oliva, ha affermato.

Per aumentare la consapevolezza e l'apprezzamento dei benefici intrinseci degli oli di oliva vergini ed extra vergini - anche per la salute e la gastronomia - AEMO ha richiesto una serie di misure, la prima delle quali relativa ai panel test

"La valutazione sensoriale è assolutamente essenziale per il controllo di qualità degli oli di oliva vergini ed extra vergini e per un crescente apprezzamento delle caratteristiche differenzianti del succo di frutta delle olive rispetto ad altri oli vegetali. È quindi necessario lavorare sul coordinamento dei pannelli di prova esistenti promuovendo al contempo la creazione di nuovi pannelli per soddisfare le esigenze dell'industria e del governo ", ha affermato.

Controllo di qualità

"Riteniamo inoltre essenziale rafforzare l'applicazione delle norme di commercializzazione dell'olio d'oliva, prestando particolare attenzione alle categorie vergini ed extra vergini. La mancanza di controllo di qualità nelle diverse categorie sta minando l'immagine del marchio degli oli di oliva vergini spagnoli, che è inaccettabile nel paese che è il più grande produttore del mondo. "

Tra le altre misure richieste da AEMO:

- richiedere che le bottiglie di olio d'oliva utilizzate nel settore dell'ospitalità non siano ricaricabili,

- promuovere il commercio equo dell'olio d'oliva con l'educazione dei consumatori sui produttori che operano in perdita e la fissazione di un prezzo minimo che assicuri la loro redditività futura,

- ferma il "uso eccessivo di olio d'oliva come leader delle perdite nei supermercati.

"Proponiamo inoltre che il Ministero anaylze, insieme al settore e ai gruppi di esperti, una modifica alle attuali definizioni dei gradi di prodotto (olio extravergine di oliva, olio di oliva vergine e lampante olio vergine di oliva nella categoria olio vergine e olio di oliva e olio di sansa di oliva nella categoria olio raffinato), "perché crediamo che i consumatori confondano il generale con la categoria raffinata. In seguito dovrebbero essere proposte al CIO modifiche concordate per l'applicazione internazionale ", ha affermato AEMO.

Oltre ai prossimi cambiamenti discussi da Burgaz, le riforme settoriali sono state promesse anche dal commissario europeo all'Agricoltura Dacian Cioloş e dal governo regionale dell'Andalusia. Il CIO sta esaminando separatamente i metodi di prova.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti