`L'UE offre aiuti per lo stoccaggio di olio d'oliva tra i prezzi in calo - Olive Oil Times

L'UE offre aiuti alla conservazione dell'olio d'oliva a prezzi in calo

Febbraio 8, 2012
Julie Butler

Notizie recenti

La Commissione europea è tenuta a pagare fino a € 20 milioni ($ 26.5m) per sovvenzionare lo stoccaggio temporaneo di tonnellate 100,000 di olio extra vergine di oliva e vergine.

Si spera che togliere il petrolio dal mercato per un massimo di quattro mesi aumenterà i prezzi alla base dei costi agricoli in Spagna, il più grande produttore mondiale e il leader europeo dei prezzi dell'olio d'oliva.

Il commissario europeo all'Agricoltura Dacian Cioloş ha prefigurato la mossa venerdì a Madrid ed è stato votato ieri da un comitato di gestione CE.

I gruppi di produttori spagnoli hanno accolto con favore il passo, dicendo che avrebbe aiutato il settore almeno a pareggiare, ma sarebbe dovuto arrivare prima.

Rafael Sánchez de Puerta, portavoce della lobby degli agricoltori dell'UE Copa-Cogeca, ha affermato che gli aiuti sosterranno i produttori in un momento critico. Ha detto che la CE sarebbe stata spinta ad estenderla oltre le 100,000 tonnellate e anche a coprire lampante petrolio, che avrebbe maggiore influenza sul mercato.

Prezzi in calo della Spagna

Secondo una dichiarazione rilasciata dal portavoce di Cioloş, il prezzo dell'olio extravergine di oliva (EVOO) in Spagna è per la seconda settimana consecutiva inferiore alla soglia dell'aiuto all'ammasso privato (PSA) della CE di 177.90 € / 100 kg.

Per la settimana dal 23 al 29 gennaio, il prezzo alla produzione di EVOO in Spagna è stato di 174.29 € / 100 kg, ben al di sotto di 199.84 € / 100 kg allo stesso tempo dell'anno scorso. In Italia era di 236 € / 100 kg, in calo da 306 € / 100 kg, e in Grecia 184 € / 100 kg, in calo da 196.50 € / 100 kg.

Il prezzo limite per l'olio d'oliva vergine è di 171.00 € / 100 kg, un livello al quale sia la Spagna che la Grecia sono inferiori, con prezzi rispettivamente di 165.28 e 154.00 € / 100 kg.

Cioloş promette scuotimento

Il primo dei due round di inviti per PSA è previsto per il 23 febbraio ed entrambi copriranno fino a un massimo di 150 giorni. Secondo il portavoce di Cioloş, è la prima volta che verrà fornito l'aiuto all'ammasso privato per EVOO.

A ottobre, la CE ha approvato PSA per i produttori in Grecia, Spagna, Francia, Italia, Cipro, Malta, Portogallo e Slovenia per ritirare dal mercato fino a un totale di 100,000 tonnellate di olio d'oliva vergine per un massimo di sei mesi. Tuttavia, solo 44,338 tonnellate sono state così immagazzinate e il prezzo dell'olio d'oliva vergine in Spagna è di nuovo al di sotto del trigger PSA.

Il regolamento di attuazione del PSA di ottobre ha affermato: "La prospettiva di un buon raccolto consecutivo e l'accumulo di scorte in Spagna creano uno squilibrio tra domanda e offerta che esercita una pressione al ribasso sui prezzi dell'olio di oliva vergine e provoca un grave disturbo sul mercato spagnolo ".

All'epoca, Cioloş dichiarò di aver deciso di autorizzare l'aiuto "al fine di aiutare il settore ad affrontare alcuni dei suoi problemi a breve termine ".

"Dovremo esaminare i problemi strutturali più a medio e lungo termine, e nelle prossime settimane presenterò un piano d'azione concreto al riguardo ", ha affermato.

Tuttavia ora afferma che presenterà proposte concrete nella prossima primavera europea.

Di tanto in tanto la Commissione europea può aprire PSA per i seguenti prodotti: burro, formaggio di pecora e capra, zucchero bianco, olio d'oliva, carne di manzo, carne suina e carne di pecora o capra.

A gennaio è stato introdotto il PSA per attutire l'impatto del crollo dei prezzi nel settore delle carni suine, che ha lottato dopo che una carenza globale di cereali ha visto aumentare i prezzi dei mangimi.

Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti