`Slip di importazione di olio d'oliva russo - Olive Oil Times

Slip russo delle importazioni di olio d'oliva

Può. 12, 2015
Olive Oil Times STAFF

Notizie recenti

Quando si tratta dell'uso dell'olio d'oliva tra i grandi paesi asiatici, il consumo dei russi sembra praticamente greco rispetto alla Cina e all'India.

Mentre la Russia e la Cina hanno importato circa 35,000 tonnellate di olio d'oliva l'anno scorso, secondo la ultimo rapporto dal Consiglio oleicolo internazionale (CIO), la Russia ha circa un decimo della popolazione cinese.

Il russo medio ha consumato 250 ml rispettabili di olio d'oliva l'anno scorso, mentre la persona media in Cina ha consumato meno di 2 cucchiai tutto l'anno. L'adozione in India lo è ancora più minuscolo.

Da 2001, secondo il CIO, le importazioni di olio d'oliva russo sono cresciute di dieci volte a quasi 35,000 tonnellate. La Spagna ha fornito la maggior parte dell'offerta (percentuale 56), seguita dall'Italia (percentuale 30) e dalla Grecia (percentuale 9).

pubblicità

Tuttavia, se si osserva questo anno ad oggi, le cifre del CIO mostrano che la tendenza si è spostata con le importazioni che hanno perso il 30 percento negli ultimi tre mesi di dati nello stesso periodo dell'anno scorso.

Per quanto riguarda la Cina, dopo aver raggiunto un picco nella stagione 2011/2012 a 46,000 tonnellate, le importazioni di olio d'oliva nel paese più popoloso del mondo sono nettamente diminuite.

Il CIO ha inoltre riferito che il prezzo dell'olio d'oliva italiano si è stabilizzato a € 5.94 / kg alla fine di aprile. I prezzi degli oli extra vergini di oliva spagnoli, tunisini e greci hanno mostrato una tendenza al rialzo negli ultimi mesi di 12.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti