Azienda spagnola premiata per la "birra all'oliva"

L'aggiunta dell'estratto di oliva Empeltre durante la fermentazione conferisce a OliBa i sapori, gli aromi e i colori della varietà endemica spagnola, ha affermato la società.
Ivan Caellas Colomés
Di Daniel Dawson
28 novembre 2022 13:49 UTC

Una birra prodotta con estratto di oliva Empeltre a Bajo Aragón, in Spagna, è stata premiata al Premi SIAL Parigi 2022 come la bevanda alcolica più innovativa.

OliBa Green Beer è stata elogiata dalla giuria per la sua creatività, anticipazione delle tendenze del mercato e originalità.

Secondo Fortune Business Insights, una società di ricerca, si prevede che il mercato globale della birra artigianale crescerà da 103 miliardi di dollari nel 2021 a 211 miliardi di dollari nel 2028, con molte aziende che aggiungeranno nuovi ingredienti ai quattro capisaldi della tradizionale produzione di birra.

Lo ha detto Ivan Caellas Colomés, amministratore delegato di OliBa Green Beer Olive Oil Times che l'ispirazione per la birra è venuta durante una degustazione di olio d'oliva che stava ospitando nella tenuta della sua azienda arroccata ai piedi dei Pirenei nel nord-est della Spagna.

Vedi anche:In Italia una Nuova Birra alle Foglie di Olivo

"L'idea mi è venuta durante una degustazione di olio con alcuni clienti”, racconta. "Faccio oli verdi con olive verdi e volevo emulare il colore dell'olio nella birra.

Sebbene non avesse alcuna esperienza nella produzione di birra prima di questo, Caellas pensava che produrre una birra artigianale con le olive sarebbe stata un'ottima occasione per mostrare le cultivar uniche della regione.

Ha detto che l'aggiunta dell'estratto di oliva ha infuso i sapori, gli aromi e i colori delle olive nella birra, producendo un profilo aromatico unico.

Normalmente, il processo di produzione della birra inizia con il malto, quando i chicchi maturi vengono immersi quotidianamente in acqua. Dopo alcuni giorni vengono spostati in una vasca separata per l'aerazione, consentendo la produzione degli enzimi necessari alla fermentazione.

slip-azienda-spagnola-premiata-per-birra-di-oliva-tempi-di-olio-di-oliva

(Foto: Ivan Caellas Colomés)

Dopo l'aerazione, i chicchi vengono tostati, creando il malto. La durata e la temperatura coinvolte in questa fase determinano il colore e il gusto della birra.

Una volta tostato il malto, il passaggio successivo consiste nell'aggiungere acqua, che produce il mosto. Il mosto viene riscaldato quasi a ebollizione prima di essere raffreddato e filtrato, diventando verruca. Durante il processo di riscaldamento, il luppolo viene aggiunto alla verruca.

La fase finale della produzione della birra è la fermentazione, quando la verruca diventa alcolica mentre il lievito aggiunto trasforma lo zucchero in etanolo.

"L'estratto di oliva viene aggiunto alla fine della fermentazione della birra perché, in questo modo, è meglio infuso con il gusto e l'aroma dell'estratto ", ha detto Caellas.

Dopo la fermentazione, che dura circa 10 giorni, la birra viene posta in botti e fatta riposare per altri 10 giorni prima di essere pronta per essere bevuta.

Caellas ha affermato che la sua birra Empeltre è la seconda nella sua linea di birre di oliva verde.

"Nella versione Original One, ho deciso di preparare l'estratto con le mie olive autoctone dei pre-Pirenei della regione di Pallars Jussà ", ha detto. "Nella versione successiva, l'Empeltre One, abbiamo collaborato con alcuni produttori del regione dell'Aragona utilizzando la varietà autoctona.”

Visto il successo delle sue prime due, Caellas sta già progettando una terza birra alle olive analcolica.

Caellas ha aggiunto di aver originariamente partecipato ai SIAL Paris Awards dopo aver ricevuto numerosi altri premi in concorsi gastronomici. Voleva vedere come se la sarebbe cavata OliBa alla più grande fiera mondiale di cibi e bevande.

"Siamo molto felici e orgogliosi del lavoro svolto dal team di OliBa Green Beer", ha affermato a proposito della vincita del premio per l'innovazione. "Per noi SIAL è una vetrina globale e vincere il premio ci ha aiutato ad attirare l'attenzione di molti distributori e agenti”.

In effetti, ha detto che l'evento è un grande momento per il networking. A margine della cerimonia di premiazione a Parigi, Caellas ha incontrato venditori interessati a vendere la sua birra in Belgio, Israele e Kazakistan.

"Abbiamo avuto molti incontri con distributori interessati a commercializzare la nostra birra da molti paesi", ha affermato. "Abbiamo preso molti contatti e chiuso molti accordi che contribuiranno ad aumentare le vendite in modo esponenziale”.

"Questo premio ci motiva a continuare a fare ciò che ci piace: sperimentare e impegnarci per il valore distintivo della nostra birra", ha concluso Caellas.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti