`La nuova etichetta europea riconosce i benefici per la salute degli EVOO ad alto contenuto di polifenoli - Olive Oil Times

La nuova etichetta europea riconosce i benefici per la salute degli EVOO ad alto contenuto di polifenoli

Giu. 6, 2022
Paolo De Andreis

Notizie recenti

Oli extravergini di oliva con un numero di polifenoli superiore a 500 milligrammi per chilogrammo potranno presto beneficiare di un'etichetta distintiva nell'Unione Europea, pubblicizzando la loro benefici alla salute.

I produttori che partecipano all'UE sono sostenuti Aristoil Plus project sarà presto in grado di applicare le etichette Aristoil Collar ai propri prodotti che soddisfano gli standard nutraceutici stabiliti da Regolamento UE 432/12.

Il progetto Aristoil Plus coinvolge cinque partner provenienti da Spagna, Italia, Grecia e Montenegro. La sua ultima iniziativa fa seguito agli sforzi del gruppo per potenziare le tecniche di produzione e tecnologie per migliorare la qualità dell'olio extravergine di oliva dei suoi soci.

Vedi anche:Gli olivicoltori dell'Alentejo cercano un'etichetta di certificazione sostenibile

"Il principale successo di Aristoil Plus è dovuto al coinvolgimento di tutte le parti della olive oil produzione filiera, tra cui partner scientifici, istituzioni e consumatori, che hanno partecipato al processo che ha portato al cluster”, ha affermato Emilia Arrabito, direttrice del Centro Euro-Mediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile, un'organizzazione no profit direttamente coinvolta nel progetto.

"Tale progetto ha un certo significato per sensibilizzare produttori e consumatori sulle qualità nutraceutiche dell'olio extravergine di oliva e, in particolare, sulla sua polifenoli," lei ha aggiunto. "L'Aristoil Collar è il punto di partenza di una nuova avventura in cui il cluster sarà riconosciuto dai consumatori che avranno così accesso a prodotti di alta qualità”.

pubblicità

I partner internazionali del progetto – comprese le autorità italiane per la qualità alimentare e la prevenzione delle frodi e una coalizione di città europee per lo sviluppo sostenibile – lavoreranno con associazioni di produttori ed enti pubblici per sviluppare ulteriormente le linee guida Aristoil e organizzare workshop per tutti gli stakeholder del olive oil procatena di conduzione.

"Miriamo a offrire ai produttori mediterranei gli strumenti per portare sul mercato un prodotto che abbia un valore salutare rilevante in modo che i consumatori non pensino all'olio d'oliva solo come condimento ma come parte fondamentale e fondamentale della loro dieta ", ha affermato Michele Sonnessa, presidente di Città dell'Olio, rete di centinaia di comuni italiani produttori di olio d'oliva che partecipa ad Aristoil, in un incontro a Roma.

"Ciò sarà possibile solo attraverso la cooperazione dei partner e dei paesi coinvolti, con un approccio volto a promuovere l'olio extra vergine di oliva ", ha aggiunto. "L'obiettivo del progetto sarà quello di supportare la formazione di esperti e lo scambio di know-how, tecnologie ed esperienze per promuovere e commercializzare l'olio extra vergine di oliva nutraceutico”.



pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti