`Il gruppo di agricoltori in Spagna critica il piano per sostenere gli olivicoltori tradizionali - Olive Oil Times

Il gruppo di agricoltori in Spagna critica il piano per sostenere gli olivicoltori tradizionali

Può. 6, 2022
Ephantus Mukundi

Notizie recenti

L'Associazione spagnola dei giovani agricoltori e allevatori (Asaja) ha criticato il Ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione (MAPA) piano di aiuti finanziari per sostenere lo sviluppo del Paese olivicoltori tradizionali.

Asaja ha affermato che il finanziamento per rendere più competitivi i boschi tradizionali del paese lo è "sfocato e ridicolo” perché si rivolge alle organizzazioni di produttori e alle cooperative piuttosto che ai coltivatori.

Finché gli uliveti tradizionali non saranno aiutati finanziariamente, scompariranno completamente. Stavamo aspettando un aiuto a questo settore per sopravvivere.- Blanca Corroto, presidente, Asaja-Toledo

Asaja ha fatto queste affermazioni dopo aver analizzato il piano del ministero e concluso che non era adatto allo scopo. L'organizzazione ha anche preparato una serie di proposte che intende inviare al ministero per contribuire a migliorare gli interventi nel settore.

Nella loro proposta, Asaja ha sottolineato la necessità che il ministero riconsideri la sua strategia per gli aiuti finanziari. Il principale tra questi è aumentare la quantità di denaro dedicata al progetto. Asaja ha affermato che i 30 milioni di euro proposti sono insufficienti.

Vedi anche:Spagna e Portogallo chiedono aiuti europei per combattere la siccità in corso

"Data la complessità della sua applicazione, abbiamo molta paura che questo aiuto finisca per andare perso poiché, oltre ad essere pochi soldi, non raggiungerà coloro che ne hanno davvero bisogno”, ha affermato Asaja.

Blanca Corroto, presidente di Asaja-Toledo, ha dichiarato ad Agropopular che i 30 milioni di euro "è una somma di denaro insignificante”.

pubblicità

"Finché gli uliveti tradizionali non saranno aiutati finanziariamente, scompariranno completamente ", ha aggiunto. "Stavamo aspettando un aiuto a questo settore per sopravvivere”.

Secondo i dati di Juan Vilar Strategic Consultants, la Spagna ha quasi 1.9 milioni di ettari di uliveti tradizionali, che costituiscono poco più del 70 percento di tutti gli uliveti del paese.

Il settore impiega circa 350,000 lavoratori e genera 32 milioni di euro di salari all'anno, il che lo rende un'industria di grande valore.

Nel nuovo Politica agricola comune (CAP), l'Unione Europea e MAPA si sono impegnate a sostenere l'oliveto tradizionale riconoscendo il ruolo fondamentale che il settore svolge nell'industria dell'olio d'oliva.

Lo scorso giugno, il ministro dell'Agricoltura Luis Planas detto al senato, "svilupperemo un programma specifico perché è molto importante per la capacità del settore di competere”.



Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti