`Anna Cane Rieletta Presidente del Gruppo Olio d'Oliva di Assitol - Olive Oil Times

Anna Cane Rieletta Presidente del Gruppo Olio d'Oliva di Assitol

Può. 24, 2022
Ylenia Granitto

Notizie recenti

Anna Cane è stata rieletta presidente del gruppo oleario degli Italiani Associazione dell'industria dell'olio commestibile (Assitol) dopo il voto unanime dell'assemblea dell'organizzazione degli imprenditori del settore.

Giunta al terzo mandato, è assistita da tre vicepresidenti nominati nella stessa sessione di votazioni: Dora De Santis, responsabile qualità Agridè; Giorgio Belfiore, direttore vendite Italia di ASA oli e salse di Flli De Cecco; e Andrea Colavita, responsabile acquisti materie prime e direttore vendite internazionali di Colavita.

Dopo aver ricoperto diverse posizioni dirigenziali nel settore dell'olio d'oliva, Cane è attualmente coordinatore della qualità aziendale e direttore dell'Italia Deoleo, proprietaria dei marchi Bertolli, Carapelli Firenze e Carbonell.

L'industria olearia si basa quasi totalmente su elementi positivi: basti pensare al suo ruolo nell'economia dei paesi e alle straordinarie proprietà salutistiche dell'olio extravergine di oliva.- Anna Cane, presidente, gruppo oleario Assitol

"Il nostro obiettivo rimane lo stesso", ha detto Cane Olive Oil Times. "Intendiamo proseguire il nostro programma di valorizzazione del prodotto oleario, nell'ottica dell'alimentazione e della nutrizione, valorizzando il lavoro delle aziende e promuovendone il know-how”.

Sottolineando l'impegno di Assitol nella ricerca, il presidente lo ha affermato "questo è fondamentale per garantire ai consumatori la genuinità e la genuinità olio extravergine d'oliva, senza dimenticare la sostenibilità ambientale, economica e sociale, nonché il dialogo con le istituzioni e la filiera, in un'ottica collaborativa”.

slip-olio-d'oliva-tempi

Anna Cane

"Ribadiamo la centralità di analisi sensoriale," lei ha aggiunto. "Tuttavia, questo metodo deve essere rafforzato e i composti volatili rappresentano lo strumento ideale”.

Cane ha affermato che il gruppo dell'olio d'oliva ha trascorso anni a sperimentare un nuovo sistema analitico per determinare i composti volatili negli oli extra vergini d'oliva.

"Assitol ha creato un ad hoc task force, composta da diverse società”, ha affermato. "Ha valutato l'applicazione di questo sistema di dosaggio su campioni di diverse cultivar e campagne [anni di raccolto], confrontandosi anche con i ricercatori del Progetto Oleum. "

"La nostra indagine mostra che questo è il sistema più appropriato per integrare l'analisi sensoriale per la classificazione degli oli d'oliva ", ha aggiunto. "Pertanto, riteniamo che sia necessario validare al più presto un metodo a livello istituzionale e internazionale”.

La comunicazione è un'altra priorità del gruppo che da alcuni anni si impegna a sensibilizzare i consumatori.

Una delle ultime iniziative, in collaborazione con l'Unione Nazionale Consumatori, è la guida 'Un tesoro da preservare", che educa i consumatori su come scegliere e conservare i migliori oli extra vergini di oliva e cosa distingue l'olio extra vergine di oliva dagli altri gradi di olio d'oliva.

Assitol ha sottolineato che una migliore conoscenza del prodotto aiuta a ridurre gli sprechi ea risparmiare denaro.

"I consumatori ben informati fanno scelte migliori in termini di qualità", ha affermato Cane. "Eppure, troppo spesso, si trovano di fronte a una narrativa clickbait che ingigantisce gli scandali ed è capace solo di mettere alla gogna, senza indagare né informare seriamente”.

"Tuttavia, l'industria dell'olio d'oliva è costruita quasi totalmente su elementi positivi: basti pensare al suo ruolo nell'economia dei paesi e allo straordinario proprietà salutistiche di olio extra vergine di oliva”, ha aggiunto.

"Intendiamo rafforzare la nostra attività di divulgazione, realizzando un'operazione di verità, che promuova questo mondo pieno di storie di impegno ed eccellenza”, ha concluso Cane.


Olive Oil Times Video Serie
pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti