Come mescolare i cocktail EVOO perfetti

Agitato con gli ingredienti del cocktail, spruzzato o fatto cadere nel tocco finale, l'olio extravergine d'oliva sta guadagnando terreno tra mixologist e bartender.

Donna Elena
Può. 10, 2022
Di Paolo DeAndreis
Donna Elena

Notizie recenti

I mixologist stanno usando sempre più olio extravergine d'oliva per creare una nuova gamma di cocktail per ogni gusto e stagione.

Negli ultimi anni, la produzione di bevande a base di EVOO è passata dall'essere all'avanguardia esclusiva di barman innovativi a rappresentare una tendenza che coinvolge un numero crescente di appassionati.

EVOO e quella base di limone

"Negli ultimi tre anni abbiamo sperimentato EVOO e cocktail di alta qualità”, ha detto Antonio Torrelli, mixologist e bar manager del ristorante Il Frantoio ad Assisi, in Italia. Olive Oil Times. "Direi che un approccio molto gratificante è quello di combinare i preferiti vecchio stile, come i sapori unici di limone ed EVOO.

"Facendo così in un cocktail, si può avere una base di agrumi, alcolici a bassa gradazione alcolica e un EVOO di fascia alta e creare aromi in continua evoluzione", ha aggiunto.

Vedi anche:Olio d'oliva Basics

Quel percorso è stato tracciato diversi anni fa dal bartender londinese Philip Hanson che ha fatto il giro con The Oliveto, un cocktail a base di olio extravergine di oliva misto a gin, limone fresco e albume d'uovo. L'albume è necessario poiché gli EVOO si emulsionano con esso e possono fondersi con gli altri ingredienti.

I cocktail EVOO a base di limone sono stati creati anche da altri innovatori, tra cui Valentina Bertello, barista del winebar Guerrini dal 1958. Shakera un delicato olio extravergine di oliva con gin, Campari, crème de cassis, limone, succo di pompelmo rosa e salvia ricetta.

Uno dei cocktail a base di rum di Bertello viene servito con un tocco finale di EVOO, che viene spruzzato sul bicchiere al momento del servizio.

Vedi anche:Mix di Bloody Mary arrostito all'olio d'oliva

Kevin O'Connor, Lo chef generale di Cobram Estate, è un altro innovatore nello spazio dei cocktail EVOO. Scuote EVOO di alta qualità e succo di limone con segale, camomilla, miele e ghiaccio per produrre cocktail, come il suo Popeye's Bride.

Fig & Olive, con sedi a New York City, Chicago e Los Angeles, vanta la sua bevanda omonima combinando vodka infusa di cetriolo, olio d'oliva di arancia rossa, albume d'uovo, sciroppo semplice, sedano, succo di lime e purea di arance rosse. Frutta, zucchero e amari aromatizzati sono tutti ottimi alleati dei cocktail a base di olio d'oliva.

"Fin da quando eravamo bambini, i nostri genitori ci hanno insegnato che gli oli di limone e oliva sono un'aggiunta perfetta per pesce, cozze o vongole", ha detto Torrelli. "Oggi uniamo olio d'oliva spremuto a freddo e limone spremuto a freddo, aggiungendo un po' di agrodolce come base per inserire il distillato, poi zucchero, sale, rosmarino e aceto balsamico. Ci sono tante possibilità."

EVOO delicati su base leggermente alcolica

I mixologist tendono a preferire EVOO delicato, come più robusto EVOO note di piccante e amarezza non deve sopraffare gli altri ingredienti.

"Utilizziamo diversi EVOO, ma uno dei più interessanti per noi è il frutto della cultivar di olivo San Felice, coltivato in Umbria, che è rotondo, liscio e aromatizzato", ha detto Torrelli. "Per ottenere i migliori risultati, hai bisogno di EVOO ricchi di fragranze e leggeri.

basics-come-mescolare-i-cocktail-evoo-perfetti-times-olio-d'oliva

Bloody Mary arrostito all'olio d'oliva

"Per un appassionato che esplora la produzione di cocktail, suggerirei di iniziare con distillati che presentano un profilo gustativo quasi intangibile, come la vodka o il gin", ha aggiunto. "Hai bisogno di una leggera base alcolica.

Vedi anche:Flip al rum con ciliegie sott'olio d'oliva

Vodka ed EVOO sono stati a lungo un campo di ricerca per i mixologist. Recentemente un produttore ligure italiano presentato Oolio, una vodka venduta con un tocco di olio extra vergine d'oliva.

Come la maggior parte dei cocktail incentrati sull'olio extra vergine di oliva, la vodka deve essere shakerata poco prima del consumo. Ciò consente all'EVOO di mescolarsi meglio con gli altri ingredienti.

"Dall'altra parte dello spettro, attualmente sto sperimentando per vedere se posso lavorare con qualcosa di molto diverso, come Bourbon, magari aromatizzandolo o ingannandolo su una nota più dolce per far emergere l'olio extra vergine di oliva ", ha detto Torrelli.

Vedi anche:In Italia una Nuova Birra alle Foglie di Olivo

"Ma per ora, questo è solo un work in progress", ha aggiunto. "Per chi ama le bevande ed è abituato a quelle classiche come un cocktail Martini o un Manhattan, abbinare l'olio d'oliva a un distillato è la cosa migliore”.

basics-come-mescolare-i-cocktail-evoo-perfetti-times-olio-d'oliva

Gimlet Infuso Di Olio Di Oliva

Gli esperti spiegano che un cocktail EVOO completo destinato ad essere servito in un bicchiere agli ospiti dovrebbe essere preparato e bevuto subito dopo. Gli aspiranti mixologist non dovrebbero considerarlo una premiscela da servire in un secondo momento.

"Il motivo è che quelle note uniche non durano a lungo", ha detto Torrelli. "Ciò significa che quei cocktail rappresentano una bevanda fresca pronta da consumare sul posto. Non puoi prepararlo in anticipo”.

Cocktail a base di EVOO per promuovere la cultura EVOO

Extravergine di alta qualità olive oil proi riduttori sono tra i più attivi nella diffusione cultura dell'olio d'oliva.

Il loro obiettivo è informare i consumatori sugli EVOO di alta qualità, in modo che siano riconosciuti per i loro sapori, benefici alla salute e un legame speciale con il loro territorio di origine.

Le bevande si stanno rivelando sempre più un modo per far scoprire agli appassionati di cocktail la complessità e la diversità del mondo EVOO.

Vedi anche:Un perfetto Martini all'olio d'oliva

"I cocktail EVOO possono aiutarci a raggiungere le generazioni più giovani che sono abituate ai cocktail ma spesso sono meno attente aromi dell'olio extravergine di oliva e qualità”, Katy Lapini, brand manager del Frantoio Pruneti in Toscana, Ha detto Olive Oil Times.

Frantoio Pruneti gestisce un cocktail lounge pensato per attirare gli appassionati di cocktail per i quali i mixologist dell'azienda offrono un'esperienza unica.

"All'inizio gli facciamo assaggiare tre EVOO monovarietali prodotti con il ns leccino, Moraiolo e Frantoio cultivar”, ha detto Lapini. "Successivamente, poiché ora sono in condizione di esplorarli, presentiamo loro alcuni cocktail in cui i nostri monovarietali fungono da ingredienti".

Vedi anche:Sulle olive da tavola e cocktail

"Imparano che l'aperitivo può essere a base di EVOO, poiché l'EVOO è nelle bevande ed è l'ingrediente base del finger food che offriamo loro", ha aggiunto.

Lapini ha avvertito che è importante gustare i cocktail a base di EVOO con moderazione. Tuttavia, ha aggiunto che la maggior parte dei cocktail EVOO ha una bassa gradazione alcolica e la loro rotondità tende a soddisfare il palato in una volta sola.

"Inoltre, EVOO è grasso ", ha detto. "Il motivo principale per cui si mangia qualcosa quando si beve un cocktail è perché il contenuto di grassi del cibo rallenta l'assimilazione della componente alcolica del cocktail”.

Cocktail EVOO come prima o dopo cenasorpresa

Torrelli e molti altri mixologist lavorano con i cocktail EVOO nei ristoranti per presentare sapori insoliti, intriganti e freschi agli ospiti che si avvicinano alla cena o che hanno appena finito di mangiare.

"Nel nostro ristorante, propongo principalmente due cocktail, prima e dopo il pasto, con questo secondo leggermente più dolce da abbinare meglio a un eventuale dessert", ha detto Torrelli. "Entrambe, però, sono bevande fresche a base di agrumi, con aceto balsamico, basilico, rosmarino e sale, tra gli altri”.

Vedi anche:Gimlet Infuso Di Olio Di Oliva

L'EVOO viene inserito nello shaker per quei cocktail e va in emulsione, con una quantità che varia dagli otto ai 10 millilitri, che tendono a rimanere amalgamati nel bicchiere.

"Col passare del tempo, l'olio d'oliva viene a galla perché si separa lentamente dall'altro contenuto, ma si mescola così bene con una leggera mescolata ", ha detto Torrelli. "Il vetro viene ricoperto dall'alone dell'EVOO quando la bevanda è finita.

La proposta di cocktail a base di EVOO agli ospiti della cena deve ancora diventare mainstream, poiché la maggior parte dei ristoranti si concentra maggiormente sui vini.

"Ma se miri a un cocktail di apertura a bassa gradazione alcolica, fresco e aromatizzato, vedrai come anche quegli ospiti, che non sono abituati a bere cocktail, arriveranno ad apprezzare profondamente quelli a base di EVOO ", ha detto Torrelli.

Torrelli ha concluso la sua conversazione con Olive Oil Times condividendo la sua ricetta di Donna Elena, che consiglia al Frantoio prima di cena, in una coppa larga e bassa senza ghiaccio.

Donna Elena

  • Olio extravergine di oliva (10 ml)
  • Gin London Dry (30 ml)
  • Italicus Rosolio al Bergamotto (20 ml)
  • Agrodolce fatto in casa (60 ml)
  • Albume d'uovo (15 ml)
  • Foglie di basilico in emulsione e successivamente filtrate
  • Sale
  • Vermouth secco al gusto di pepe nero spruzzato


Aggiornato maggio. 23, 2022 15:06 UTC

pubblicità

Articoli Correlati

Feedback / suggerimenti